#A1Fvolley, Conegliano nuova capolista

conegliano esultaL’Imoco Volley Conegliano è la nuova capolista – almeno per una notte – della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 Femminile. Le pantere di Davide Mazzanti sconfiggono 3-0 la Nordmeccanica Piacenza al PalaVerde e piombano direttamente al primo posto della classifica a quota 15 punti, in attesa del risultato della Pomì Casalmaggiore (impegnata domenica al PalaYamamay). Piacenza resta ferma a 14, mentre sale a 13 la Igor Gorgonzola Novara, sconfitta in casa al tie-break dalla Metalleghe Sanitars Montichiari.

Su www.lvftv.com le restanti 4 partite del turno: domenica alle 17.00 l’incontro tra l’Obiettivo Risarcimento Vicenza e la Foppapedretti Bergamo, mentre alle 18.00 triplo appuntamento con il derby fiorentino tra Il Bisonte Firenze e Savino Del Bene Scandicci, il duello tra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Pomì Casalmaggiore e il confronto tra Sudtirol Bolzano e Club Italia. Turno di riposo per la Liu Jo Modena.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 2-3 (23-25, 20-25, 25-18, 25-18, 14-16)
Doveva essere un’impresa, avrebbe potuto essere un prodigio, ma è stata soprattutto una battaglia. La Metalleghe Sanitars Montichiari tiene in mano i primi due set, si spegne nel terzo – davanti alla reazione di Novara che si ricorda di essere una prima della classe – e si ricompatta nel quarto set, ma serve il tie break – segnato anche da cartellini gialli e rossi – per consegnare due punti preziosi alle ragazze di coach Barbieri.

Pedullà sceglie Bosio in regia e lascia Signorile in panchina; in diagonale con lei c’è Fabris, mentre Chirichella e Guiggi sono al centro, con Malesevic e Cruz in banda. Sansonna è il libero. Barbieri risponde con Dalia incrociata a Tomsia, Brinker e Barcellini laterali; Sobolska e Gioli al centro, Carocci libero.

Avvio con Sansonna su tutti i palloni e con la regia della diciottenne Bosio sicura e fluida, a distribuire palle a Guiggi, Cruz e Fabris. Il muro di Montichiari è concentrato e arriva al time out tecnico avanti di un punto; set in equilibrio con sorpasso di Tomsia a 18. Metalleghe Sanitars riesce a stringere i denti e a chiudere 25-23 con due punti a testa di Brinker e Barcellini.

Secondo parziale con Rousseaux ancora in campo per Malesevic. Montichiari schiaccia sull’acceleratore dopo una partenza un po’disordinata in difesa e passa con Gioli, Barcellini, Tomsia e lavorando bene a muro e in copertura con Brinker e Carocci. Novara sembra poco reattiva: Pedullà prova a inserire Signorile e Wawrzyniak. Recupero delle padrone di casa che risalgono fino a 21-18, ma Metalleghe Sanitars resta calma e ricama il 25-20 finale.

Pedullà riparte da Signorile e le azzurre vanno avanti 6-4. Montichiari favorisce il 12-6 con qualche errore in attacco, ma soprattutto perde la concentrazione e tutto diventa difficile. C’è lo spettro dell’insicurezza in campo: Zecchin e Mingardi fanno rifiatare Tomsia e Dalia, ma il set è compromesso. Metalleghe riesce a macinare un po’ di gioco, ma cede 20-25.

Partenza a razzo tutta nel segno del muro: Dalia & Co corrono 7-3; Novara recupera e pareggia a 11, Montichiari ha un paio di incertezze in difesa e non riesce a gestire la tensione – complici alcune invasioni che non aiutano – lascia spazio a Igor che risorge ritrovando i suoi martelli. 18-25 e tie break.

Montichiari molto efficace in attacco, gira sul 8-5 e poi succede di tutto. Invasioni e tocchi dubbi, cartellini rossi e gialli e Novara che sorpassa 9-8. Palla su palla, il pubblico si riscopre caldissimo e sostiene le azzurre. La tensione è alta, ma i nervi biancorossi non cedono con tanta grinta. Barcellini conquista un match ball sul 13 pari e poi, al secondo tentativo, il muro di Novara non ferma Tomsia: 16-14 e un grande risultato per le tigri di Barbieri.

“Abbiamo giocato due set con grande attenzione a muro e in difesa, dove abbiamo fatto passi avanti – analizza coach Barbieri -. Dal terzo set è tornata in campo Novara, mettendoci in difficoltà in battuta. Il tie break si decide sempre su qualche scambio che stavolta è stato favorevole a noi. Avevamo bisogno di punti: li abbiamo presi con il cuore e con la testa. Oggi è successo quello per cui abbiamo lavorato”.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – NORDMECCANICA PIACENZA 3-0 (25-13, 25-23, 25-22)
L’Imoco Volley Conegliano è prima della classe per una notte grazie al netto successo per 3-0 sulla Nordmeccanica Piacenza. I 3700 spettatori del PalaVerde assistono a una prova di altissimo livello delle pantere, che stravincono il primo parziale, compiono un grande recupero nel secondo e gestiscono il ritorno delle avversarie nel terzo. Il fortino trevigiano si conferma inespugnabile anche per le biancoblù dell’ex Marco Gaspari, che dall’inizio del secondo set ha dovuto fare a meno di Floortje Meijners. Alisha Glass nominata MVP del match.

Immediato pre-partita con due momenti di commozione: dapprima l’esecuzione della Marsigliese, in ricordo delle vittime degli attentati di Parigi di una settimana fa, quindi il minuto di silenzio dedicato ad Adelio Pistelli, giornalista e amico del volley, scomparso giovedì.

La cronaca. Sestetto collaudato per la Nordmeccanica con Sorokaite opposta a Ognjenovic, Marcon e Meijners di banda, Bauer (C) e Belien centrali, Leonardi libero. L’Imoco Volley deve invece rinunciare a Valentina Arrighetti, ferma ai box per il riacutizzarsi della protrusione discale. Al suo posto al centro Jenny Barazza, in coppia con Adams. Glass è la palleggiatrice, Ortolani opposta, le due statunitensi Easy e Robinson in banda, De Gennaro libero.

Partenza forte delle pantere, subito 5-2 e poi 7-3 con i colpi di Ortolani. Ognjenovic e Belien non si intendono, Robinson fissa l’8-3 che induce coach Gaspari a servirsi del primo time out del match. Pipe vincente di Easy, appena fuori la parallela di Marcon e 11-5. Il muro di Adams sul pallonetto di Meijners vale il 12-6. Le gialloblù mantengono il margine e anzi lo allargano sull’errore di Sorokaite. Balzo felino di De Gennaro sul tocco di seconda di Ognjenovic, Hogde va in diagonale e 19-11. Muro di Adams e l’Imoco scollina quota 20. Assolo delle padrone di casa, sul 22-11 entra Valeriano per Marcon. Glass trasforma una ricezione fuori misura in punto diretto, 25-13 e 1-0.

Gaspari cambia nel secondo parziale: al posto di Meijners in condizioni fisiche imperfette c’è Giulia Pascucci. Easy commette due errori consecutivi e lancia Piacenza al 3-5, Bauer e Belien murano una dopo l’altra per il 4-7. C’è anche l’ace della francese, +4 e time out Mazzanti. Ognjenovic insiste sulle centrali, Belien risponde presente (6-11). L’Imoco prova ad avvicinarsi, Marcon la respinge con due punti in fila (10-14). Sul muro di Pascucci è +6 (11-17) e Mazzanti mette De Bortoli al posto di Easy per il giro in seconda linea. Belien in primo tempo rimette 5 punti di differenza tra le due squadre (14-19). Il set si riapre inaspettatamente sul turno di servizio di Robinson, che con due ace spinge le gialloblù al 17-19. Si scalda il PalaVerde sul block-in di Adams su Sorokaite, esplode sulla parità 19-19. Gaspari utilizza anche il secondo time out per interrompere la serie dai 9 metri dell’americana. Nulla da fare, sorpasso siglato Easy (20-19). La Nordmeccanica si affida alle centrali per restare incollata nel punteggio, ma l’inerzia è tutta per l’Imoco, che sfrutta l’errore di Sorokaite per scappare 23-21. Ortolani conduce al set point (24-22). Il primo è annullato da Bauer, ma ancora Ortolani in diagonale scrive il 25-23.

La Nordmeccanica conferma Pascucci in posto 4 e prova ad allungare il match (1-3). Di tutt’altro avviso Conegliano, parziale di 4-0 e Gaspari chiama la pausa discrezionale. Sorokaite a segno con la pipe, poi sbatte sul muro made in USA. La sassata di Easy vale l’11-7. L’opposta italo-lituana carbura e rimette in carreggiata Piacenza (12-10 al time out tecnico). Easy continua a imperversare, palla negli ultimi centimetri del campo rosa e 14-11. Sfida a distanza con Sorokaite, due ace e 14-14. La partita sale di tono, le pantere difendono due volte prima di soccombere alla slash di Pascucci (16-16). La Nordmeccanica mette la testa avanti grazie al muro di Belien, ma sempre Easy inventa una pipe in equilibrio precario e 18-18. Muro di Adams, contrattacco di Easy, allungo Imoco 20-18. Robinson fa 21-19, dentro Valeriano per la ricezione. Sorokaite ha la palla del pareggio, ma questa volta allunga troppo la mira. Sul 22-20 entra in battuta Nicoletti, il punto è di Bauer in primo tempo. Easy sigla il punto numero 23, il break è quello giusto perché Sorokaite spedisce out l’ultima palla ed è 25-22.

Coach Davide Mazzanti si gode la vittoria e il momentaneo primato: “Abbiamo giocato un primo set davvero ottimo, sono contento perché la squadra ha messo l’asticella a un livello altissimo come deve fare un gruppo con queste potenzialità ed è venuto fuori un capolavoro perchè mettere sotto 25-13 una squadra come Piacenza non è da tutti i giorni. Poi siamo calati un po’ nella battuta commettendo qualche errore di troppo e nella ricezione e la partita si è più equilibrata. Ma abbiamo dimostrato carattere nella rimonta del secondo set e nel mantenere alte percentuali in attacco, specie nel cambio palla. Ora abbiamo individuato dove lavorare di più e dove trovare margini di miglioramento, secondo me possiamo crescere ancora”.

Coach Marco Gaspari, ex di turno e allenatore della squadra ospite: “Abbiamo giocato una brutta partita su tutti i fronti, le laterali hanno fatto una partita non sufficiente e non solo perché dopo il primo set ci è mancata Meijners, non abbiamo affrontato la partita con la giusta determinazione, forse perchè non abituati a giocare in ambienti così. Complimenti a Conegliano, il loro gioco veloce ci ha messo in difficoltà dall’inizio, ma i nostri molti errori le hanno indubbiamente aiutate”.

IL PROGRAMMA DELLA 7^ GIORNATA:
Sabato 21 novembre, ore 18.30 (diretta LVF TV)
Igor Gorgonzola Novara – Metalleghe Sanitars Montichiari 2-3 (23-25, 20-25, 25-18, 25-18, 14-16)
Sabato 21 novembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport 1 e Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano – Nordmeccanica Piacenza 3-0 (25-13, 25-23, 25-22)
Domenica 22 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Obiettivo Risarcimento Vicenza – Foppapedretti Bergamo ARBITRI: Saltalippi-Vagni
Domenica 22 novembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore ARBITRI: Goitre-Tanasi
Savino Del Bene Scandicci – Il Bisonte Firenze ARBITRI: Florian-Fretta
Sudtirol Bolzano – Club Italia ARBITRI: Zucca-Piubelli
Riposa: Liu Jo Modena

LA CLASSIFICA:
Imoco Volley Conegliano** 15, Nordmeccanica Piacenza** 14, Pomì Casalmaggiore* 13, Igor Gorgonzola Novara 13, Liu Jo Modena 11, Foppapedretti Bergamo* 9, Savino Del Bene Scandicci* 9, Unendo Yamamay Busto Arsizio 9, Metalleghe Sanitars Montichiari** 7, Sudtirol Bolzano* 5, Obiettivo Risarcimento Vicenza 5, Il Bisonte Firenze 3, Club Italia* 1.
* una partita in meno
** una partita in più

I TABELLINI DEGLI ANTICIPI:

IGOR GORGONZOLA NOVARA – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 2-3 (23-25, 20-25, 25-18, 25-18, 14-16)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Rousseaux 7, Wawrzyniak 2, Malesevic 1, Guiggi 8, Cruz 12, Chirichella 8, Sansonna (L), Signorile 5, Bosio 2, Fabris 29. Non entrate Bruno, Bonifacio. All. Pedullà.

METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci (L), Dalia 4, Brinker 15, Tomsia 25, Barcellini 15, Mingardi 2, Zecchin, Sobolska 6, Gioli 10. Non entrate Lualdi, Lombardo. All. Barbieri.

ARBITRI: Canessa, Venturi.
NOTE – durata set: 28′, 27′, 25′, 26′, 18′; tot: 124′.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – NORDMECCANICA PIACENZA 3-0 (25-13, 25-23, 25-22)

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 4, Ortolani 12, Adams 10, Robinson 15, De Gennaro (L), Easy 16, Nicoletti, De Bortoli, Barazza 1. Non entrate Vasilantonaki, Bechis, Serena, Santini. All. Mazzanti.

NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Valeriano, Belien 10, Bauer 11, Leonardi (L), Marcon 4, Melandri, Poggi (L), Pascucci 3, Meijners 2, Taborelli, Ognjenovic. Non entrate Petrucci. All. Gaspari.

ARBITRI: La Micela, Cappello.
NOTE – Spettatori 3700, durata set: 20′, 27′, 27′; tot: 74′.