#A1Fvolley, gli anticipi sorridono a Imoco e Club Italia

Il Club Italia vince la sfida al Forum di Assago contro Metalleghe Sanitars Montichiari FOTO RUBIN / LVF

Il Club Italia vince la sfida al Forum di Assago contro Metalleghe Sanitars Montichiari
FOTO RUBIN / LVF

Sono Imoco Volley Conegliano e Club Italia le vincitrici degli anticipi della 18^ giornata della Master Group Sport Volley Cup. Le pantere di Davide Mazzanti si confermano in testa alla classifica grazie al 3-0 sulla Unendo Yamamay Busto Arsizio, nono successo consecutivo, ottenuto di fronte agli oltre 4300 spettatori del PalaVerde. Le azzurre di Cristiano Lucchi e Marco Bonitta hanno la meglio sulla Metalleghe Sanitars Montichiari dopo una lunga battaglia, nella suggestiva cornice del Forum di Assago: nel 3-2 brilla la stella di Paola Egonu, autrice di ben 36 punti.

Domenica su LVF TV il resto del programma. Spicca il match tra Liu Jo Modena e Igor Gorgonzola Novara.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-19, 25-21, 25-14)
Torna la “classica” tra Imoco Volley e Unendo Yamamay Busto Arsizio in un Palaverde gremito stasera da ben 4393 spettatori e arriva la 9° vittoria consecutiva per le pantere che continuano a dare spettacolo anche nell’anticipo serale della 5° di ritorno.

Nessuna sorpresa nei sestetti dopo la suggestiva coreografia della Curva Sud del Palaverde, con Busto che inizia con molta aggressività come dimostrano gli aces di Papa e Rousseaux che sorprendono le pantere costrette ad inseguire nella fase iniziale. Lowe e Rousseaux attaccano e Busto allunga sull’8-11, poi ancora l’americana Lowe, stavolta a muro, sigla il 9-12 del t.o. tecnico. Le gialloblù non ci stanno e innescano le marce alte: “Lish” Glass fa impazzire la ricezione ospite con le sue battute velenose e l’Imoco dilaga con un parzialone di 7-0 in cui lasciano il segno anche i muri di Easy e Ortolani. Ora è Conegliano avanti 16-12. C’è un altro ace di Papa, ma l’Imoco ha alzato il ritmo, entra Nicoletti in battuta, Glass e De Gennaro difendono tutto e arriva il 19-14 (prima Robinson poi Ortolani a chiudere) che rompe definitivamente l’equilibrio. Nel finale la squadra di coach Mazzanti deve solo controllare la reazione delle ospiti e chiudere con un bel finale di capitan Arrighetti con il 25-19 un set che vede uno spettacolare 61% in attacco di Easy e compagne.

Nel secondo set timido tentativo ospite di scappare in avvio (0-2), ma dopo pochi scambi Conegliano è già con la testa avanti (7-6). Robinson, Easy e Ortolani, le “bocche da fuoco” gialloblù, continuano ad attaccare su alte percentuali, Papa prova a rispondere, ma quando Megan Easy prende l’ascensore e va a murare l’11-10 il Palaverde esplode. Gli scambi si allungano, le difese danno spettacolo, e si resta punto a punto (12-11) al t.o. tecnico. Sul 13-11 coach Mencarelli innesta Yilmaz e Fondriest, mentre per l’Imoco c’è Santini e puntellare la seconda linea. Glass e Adams si divertono con le combinazioni al centro e Busto va al time out sul primo tentativo di fuga (15-12) delle padrone di casa. Prima Arrighetti in fast, poi ancora Easy a muro mantengono il +3 (18-15). Sul 20-19 entra Jenny Barazza e tira fuori dal cilindro l’ace che rompe l’equilibrio. C’è un errore di Robinson, subito compensato dal muro di Glass per il 24-21. Si chiude subito il set per un fallo di Busto, che consegna il 25-21 alla squadra di casa.

Terzo set e subito un’Adams ispiratissima va in cielo prima in attacco e poi a muro per il 3-1. La difesa orchestrata da Moki De Gennaro è efficace, Megan Easy e Serena Ortolani continuano a martellare e Conegliano prende subito il largo, 6-2. Il ritmo impresso dalla squadra di caoch Mazzanti è impressionante, la Unendo Yamamay fatica a contenere l’esuberanza fisica e tecnica delle gialloblù (un esmempio il 12-1 a muro) che lasciano alle avversarie le briciole e al t.o. tecnico sono già a +6 (12-6). Glass ha solo l’imbarazzo della scelta, il suo gioco veloce diventa inarrestabile e sull’ennesima fast da altezza siderale di Rachael Adams, meritata MVP, per il 15-8, Mencarelli prova a fermare l’emorragia con un time out. Fa punto anche Moki De Gennaro, direttamente dalla difesa, facendo alzare in piedi tutto il Palaverde, e Conegliano dilaga fino al 18-9. Vale Arrighetti, ex di turno sempre più in crescita, e le sue compagne non si distraggono, continuano a spingere e chiudono un’altra prova di forza con un significativo 25-14 per il 3-0 finale che fa esultare gli oltre 4300 del Palaverde.

“Siamo partite così così – ammette Monica De Gennaro – poi abbiamo preso il nostro ritmo partita e nonostante non si sia visto il nostro meglio soprattutto nei primi due set, abbiamo portato a casa tre punti importanti. Il mio punto nel finale di terzo set? E’ stata una difesa fortuita, complice una disattenzione delle avversarie si è trasformata in punto e sono contenta. Chi è la nostra avversaria? Ci sono molte squadre forti, ma credo che dovremo essere innanzitutto noi a crescere”. “C’è sempre da migliorare – le fa eco Serena Ortolani – a partire dal servizio e dalla correlazione muro-difesa. Il mio ruolo in attacco? Alisha (Glass, ndr) dà fiducia a tutte, anche se non attacco molte palle cerco di essere efficiente. E poi una distribuzione omogenea rende più difficile il muro avversario”.

“Conegliano è certamente una squadra fortissima, senza carenze in alcun fondamentale – sottolinea Valeria Papa -. Ha dimostrato di essere superiore. Peccato perché siamo state vicine a loro nei primi due set e avremmo potuto fare qualcosa di più. Il nostro obiettivo? E’ di fare bene ogni partita, innanzitutto. Vogliamo centrare i Play Off, sarebbe importante per noi e per la città: Busto è Busto. Ora ripartiamo dalla prossima, con l’obiettivo di mettere insieme più punti possibili”.

CLUB ITALIA – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-2 (25-21, 21-25, 25-21, 25-23, 15-10)
Torna a vincere in campionato il Club Italia femminile dopo cinque giornate di digiuno, e lo fa vendicando la sconfitta al tie break dell’andata contro la Metalleghe Sanitars Montichiari: nella spettacolare cornice di Volley Land, la squadra della Federazione Italiana Pallavolo si impone al quinto set in una partita ricca di emozioni e colpi di scena, terminata dopo più di due ore di battaglia. Due volte avanti nel punteggio, le azzurre non sfruttano un vantaggio di 16-12 nel quarto parziale ma si rifanno ampiamente nel tie break, chiuso da 4 attacchi consecutivi di Egonu. Il Club Italia resta al decimo posto ma sale a quota 15 punti in classifica, avvicinando la stessa Montichiari e Busto Arsizio.

A corrente alternata la prova delle azzurre, che a tratti mettono in mostra il loro volto migliore, pur sprecando parecchie occasioni: sul piatto della bilancia ci sono i 36 punti (su 70 attacchi) di una strepitosa Paola Egonu, assoluta protagonista dell’incontro, ma anche i 39 errori-punto complessivi e qualche imprecisione di troppo in ricostruzione. Alla lunga, comunque, la squadra di Lucchi fa valere carattere e determinazione: importante da questo punto di vista l’apporto di tutte le giocatrici, da Vittoria Piani (17 punti) a Anna Danesi (6 muri), passando per Berti, Malinov, D’Odorico e Spirito. Le azzurre hanno anche il merito di limitare Berenika Tomsia, regina delle bomber del campionato ma ferma questa sera a quota 13 punti; meglio nelle file di Montichiari Simona Gioli, autrice di 17 punti con 4 muri.

La cronaca. Straordinario colpo d’occhio al Mediolanum Forum: quasi 2500 spettatori restano nell’impianto di Assago per assistere alla partita delle azzurre, che inizia con quasi 45 minuti di ritardo a causa del prolungarsi dell’avvincente sfida tra Trento e Civitanova Marche. Durante il riscaldamento un momento speciale per Ilaria Spirito, che riceve il premio del web magazine Pallavoliamo.it come miglior libero del girone di andata.

Il Club Italia, privo di Guerra, conferma la formazione vista all’opera contro Modena, con la diagonale Piani-Malinov e capitan D’Odorico in posto 4. Sestetto tipo per Montichiari con Tomsia, marcatrice numero uno del campionato, nel ruolo di opposto.

La partenza delle azzurre è bruciante: con i punti di Egonu, Danesi e Piani la squadra di casa si porta subito sul 5-0, tanto che Barbieri è costretto a giocarsi il primo time out. Brinker sblocca le ospiti, ma Piani conferma il vantaggio del Club Italia (8-4) e mette a segno anche l’ace del 10-5. Dal 13-8 la Metalleghe Sanitars piazza un controbreak di 0-4, con due errori azzurri; Lucchi ferma il gioco e al rientro in campo Piani ed Egonu siglano il 15-12, poi sulla battuta della numero 7 arriva un ulteriore strappo per il 19-13. Entra Lombardo per Barcellini, ma sono ancora gli errori del Club Italia a tenere in gioco Montichiari (19-17) che completa la rimonta sul 21-21 grazie a un attacco in rete di Piani. Le azzurre però non si perdono d’animo e con D’Odorico e Berti volano subito sul 23-21; l’ace della stessa D’Odorico vale il set point ed Egonu chiude al primo tentativo per il 25-21.

Ben diverso l’avvio del secondo set, che vede la Promoball subito avanti 3-7 con una Tomsia entrata in partita; Lucchi chiama time out e getta nella mischia Orro, ma al time out tecnico è già 5-12. Da qui le azzurre provano due volte a ridurre le distanze con i muri di Egonu (9-12) e la battuta di Orro (13-16) e alla fine, con Zanette in campo per Piani, risalgono fino al 17-19 con D’Odorico. La rimonta però non si completa: Tomsia chiude uno scambio lunghissimo per il 19-23, poi si procura il set point che Gioli sfrutta a muro per il 21-25.

Nel terzo set il Club Italia riparte da Malinov e Piani ed è proprio la palleggiatrice che, dopo un lungo testa a testa (4-5, 7-6), propizia il primo break azzurro per il 10-8. Montichiari manda in campo Lualdi e pareggia subito con un ace di Barcellini (11-11), ma tre punti consecutivi di Egonu regalano alla squadra di casa il 15-11; un vantaggio mantenuto da Berti (19-15) e incrementato ancora da Egonu per il 21-16. Montichiari prova a farsi sentire con Gioli per il 23-20, poi la stessa Egonu si procura il set point e Piani chiude per il nuovo 25-21.

La Metalleghe Sanitars reagisce in avvio di quarto set portandosi sul 3-5 e sul 6-8, ma viene ripresa prima da Egonu e poi da Piani. L’equilibrio è spezzato da un errore ospite per il 13-11 e poi è la solita Egonu, con due attacchi consecutivi, a siglare il 15-12 che costringe Barbieri al time out. Al rientro in campo Danesi mura il più 4 azzurro, ma il servizio di Barcellini cancella tutto per il 16-16. L’ace trovato da Mingardi consente a Montichiari di passare avanti 18-20; un vantaggio che le ospiti sfruttano per portarsi al set point sul 21-24, grazie a due errori della squadra di casa. Egonu e Piani annullano le prime due chance, le bresciane fermano il gioco e conquistano il 23-25 con un errore di ricostruzione azzurro.

Nel tie break parte meglio ancora Montichiari, che si porta sul 2-4 ma viene raggiunta da un ace di Egonu; altro break ospite con Gioli (5-7) e ancora parità sul 7-7. Le solite Egonu e Piani regalano al Club Italia il primo vantaggio sull’11-9; Barbieri ferma il gioco e reinserisce Tomsia, ma è nuovamente Egonu a mettere la firma sul 13-10 e al primo match point disponibile.

Il commento di Cristiano Lucchi: “Ci siamo meritati questa vittoria come ce la saremmo meritati anche all’andata: è stata una grande prova di carattere e sono molto contento di come abbiamo reagito alla sconfitta con Modena. Siamo una squadra che sbaglia tanto ma che nonostante questo è capace di reagire e tenere il campo fino alla fine: io sono il primo ad arrabbiarmi per gli errori, ma la crescita del Club Italia passa proprio da partite come questa. Egonu? Deve diventare un giocatore fondamentale, soprattutto in un tie break come quello di oggi, e sta maturando per assumersi questo ruolo”.

Paola Egonu: “La sconfitta dell’andata ci aveva lasciato l’amaro in bocca e siamo arrivate molto determinate a prendere questi punti. Giocare al Forum è stato davvero emozionante, ma dopo l’impatto iniziale ci siamo concentrate sulla partita ed è andato tutto bene: anche le dimensioni del campo ci hanno creato meno problemi di quanto pensassi. Sinceramente non mi era mai capitato di chiudere una partita con 4 punti di fila…”.

Poche parole per Leonardo Barbieri: “Una partita che non è andata, iniziata male e sempre nervosa, a strappi; non abbiamo saputo dare continuità al gioco e non abbiamo mai arginato Egonu”.

LVF TV – VOLLEYLAND
In occasione di Volleyland è in arrivo una splendida promozione per tutti i tifosi e appassionati. Inserendo il codice ‘volleyland’ in fase di registrazione dal 6 al 10 febbraio, si potrà usufruire di uno sconto di 5 euro su tutti i pacchetti disponibili: la soluzione ideale per gustarsi tutto il Campionato di Serie A1 Femminile in diretta streaming. In particolare:
• Il live di 5 partite di ogni giornata del Campionato di Serie A1 Femminile, con la sola esclusione dell’anticipo/posticipo trasmesso da Rai Sport.
• Le gare dei Quarti di finale di Coppa Italia e dei Play Off Scudetto, non trasmesse su Rai Sport.
• La differita di tutte le partite del Campionato di Serie A1 Femminile con la formula VOD (VideoOnDemand); incluse quelle trasmesse da Rai Sport, a partire da 24 ore dopo la fine del match e solo in Italia, Citta del Vaticano e San Marino.
• Highlights, interviste ai protagonisti, rubriche e altri contenuti speciali.YOUTUBE
Lunedì 8 febbraio sul canale ufficiale di Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile saranno caricati tutti gli highlights delle gare della 18^ giornata.

LIVESCORE e APP
Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre tanti contenuti speciali agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di Rai Sport e di LVF TV per la visione del match, ora pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace e muri).

LIVE TWEET
I social media della Lega Pallavolo Serie A Femminile coinvolgeranno le migliaia di fan con strumenti di interazione prima, dopo e durante le partite. Tra questi, il live-tweet su Twitter delle partite di maggiore interesse. Per la diciottesima giornata, domenica aggiornamenti in diretta da Sudtirol Bolzano-Savino Del Bene Scandicci e da Liu Jo Modena-Igor Gorgonzola Novara.

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto da Assago di Club Italia-Metalleghe Sanitars Montichiari, a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono utilizzabili, previa citazione del credito ‘Rubin X LVF’.

IL PROGRAMMA DELLA 18^ GIORNATA
Sabato 6 febbraio ore 20.30 (diretta Rai Sport 1 e Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-19, 25-21, 25-14)
Sabato 6 febbraio ore 20.30 (diretta LVF TV)
Club Italia – Metalleghe Sanitars Montichiari 3-2 (25-21, 21-25, 25-21, 23-25, 15-10)
Domenica 7 febbraio ore 17.00 (diretta LVF TV)
Sudtirol Bolzano – Savino Del Bene Scandicci  ARBITRI: Pol-Piperata
Domenica 7 febbraio ore 18.00 (diretta LVF TV)
Liu Jo Modena – Igor Gorgonzola Novara  ARBITRI: Feriozzi-Frapiccini
Il Bisonte Firenze – Foppapedretti Bergamo  ARBITRI: Bellini-Rolla
Nordmeccanica Piacenza – Obiettivo Risarcimento Vicenza  ARBITRI: Cappello-Fretta
Riposa: Pomì Casalmaggiore

LA CLASSIFICA:
Imoco Volley Conegliano** 41, Nordmeccanica Piacenza 38, Pomì Casalmaggiore 37, Igor Gorgonzola Novara* 35, Liu Jo Modena 32, Foppapedretti Bergamo* 23, Savino Del Bene Scandicci* 22, Metalleghe Sanitars Montichiari** 22, Unendo Yamamay Busto Arsizio** 21, Club Italia 15, Obiettivo Risarcimento Vicenza 10, Sudtirol Bolzano 10, Il Bisonte Firenze 6.
* una partita in meno
** una partita in più

I TABELLINI DEGLI ANTICIPI:
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-19, 25-21, 25-14)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 2, Vasilantonaki, Ortolani 12, Santini, Adams 14, Robinson 8, De Gennaro (L), Easy 12, Arrighetti 7, Nicoletti, Barazza 1. Non entrate Serena, Crisanti, De Bortoli. All. Mazzanti.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Rousseaux 10, Degradi 1, Cialfi, Fondriest, Hagglund, Thibeault 4, Papa 4, Lowe 9, Yilmaz 2, Pisani 5, Poma (L). Non entrate Angelina. All. Mencarelli.
ARBITRI: Goitre, Pozzi.
NOTE – Spettatori 4393, durata set: 24′, 26′, 22′; tot: 72′.

CLUB ITALIA – METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI 3-2 (25-21, 21-25, 25-21, 23-25, 15-10)
CLUB ITALIA: Bonvicini, Malinov 3, Spirito (L), D’odorico 9, Egonu 36, Orro 2, Piani 17, Danesi 11, Berti 7, Zanette. Non entrate Guerra, Botezat, Minervini. All. Lucchi.
METALLEGHE SANITARS MONTICHIARI: Carocci (L), Dalia 2, Brinker 14, Tomsia 13, Barcellini 12, Lualdi, Mingardi 4, Lombardo, Sobolska 4, Gioli 17. Non entrate Zecchin. All. Barbieri.
ARBITRI: Lot, Cipolla.
NOTE – Spettatori 2500, durata set: 25′, 26′, 24′, 25′, 16′; tot: 116′.