#A1Fvolley, prima vittoria in trasferta per la UYBA

 Foto RUBIN / LVF


Foto RUBIN / LVF

La Unendo Yamamay Busto Arsizio conquista al Mandela Forum di Firenze la prima vittoria esterna della sua stagione. Nell’anticipo dell’ottava giornata della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 Femminile, le farfalle di Marco Mencarelli superano 3-1 Il Bisonte Firenze e salgono a quota 12 punti in classifica, con un ruolino di 4 successi e 4 sconfitte. Le toscane di Francesca Vannini non sfruttano il fattore campo e restano in ultima posizione con 3 punti. Top scorer del match è l’opposta statunitense delle bustocche, Karsta Lowe, autrice di 25 punti con il 44% offensivo e 5 ace, mentre sull’altro lato del campo Carmen Turlea ne infila 23 con percentuali simili. Un match piuttosto equilibrato, in cui a fare la differenza è la freddezza e la precisione delle biancorosse negli attimi cruciali dei set.

Francesca Vannini deve fare a meno di Nadja Ninkovic, ferma per una fascite plantare, e la sostituisce al centro con Linda Martinuzzo, che affianca il capitano Raffaella Calloni premiata prima della partita come miglior muro della stagione 2014/15. Per il resto ci sono Van De Vyver in palleggio, Turlea opposto, Vanzurova e Negrini in banda e Parrocchiale libero. Anche nelle fila bustocche c’è una novità al centro, ovvero l’esordio nello starting six della canadese Thibeault, ristabilita del tutto dall’infortunio alla caviglia (e subito positiva, chiuderà in doppia cifra). Insieme a lei Pisani, quindi Hagglund in palleggio, Lowe opposto, Yilmaz e Degradi schiacciatrici laterali e Poma libero.

Ottimo approccio per Il Bisonte, che sale subito 3-0 con un ace di Vanzurova e Turlea, poi comincia un incredibile elastico: Thibeault e Yilmaz firmano il 4-4, una super Negrini con un attacco e un ace 8-5, poi due muri di Busto valgono ancora la parità (8-8). In battuta si presenta Martinuzzo, e il suo servizio (con un ace) produce il nuovo allungo (11-8), ma poi sono ancora i muri di Pisani e Lowe a dare alla Yamamay il primo sorpasso (12-13) e il conseguente time out Vannini. Ancora un muro di Pisani e un ace di Degradi regalano il primo allungo (12-15), Vannini inserisce Pietrelli per Vanzurova in ricezione, ma le ospiti riescono a mantenere il gap fino alla fine e un errore in battuta di Martinuzzo vale il 19-25.

Anche l’inizio del secondo set è molto equilibrato, con le due squadre che si fronteggiano bene e con grandi giocate da entrambe le parti (8-8). Dopo un bell’ace di Turlea (13-12), è la Yamamay a trovare il primo minibreak con l’ace di Lowe (13-15): Il Bisonte risponde con l’ace di Martinuzzo e l’attacco di Vanzurova (17-18), ma è ancora un ace di Degradi a tagliare le gambe a Firenze (18-21), e alla fine è proprio Karsta Lowe con due punti dai nove metri a chiudere la contesa (20-25).

L’1-3 con cui comincia il terzo set sembra dimostrare l’inerzia a favore di Busto, ma poi Calloni e Negrini si scatenano e Il Bisonte sale 8-4, con conseguente time out Mencarelli. Entra Angelina per Yilmaz, e proprio lei con un ace chiude il parziale di 0-3 con cui Busto si avvicina (9-7): Vannini ferma il gioco e fa bene perché Negrini allunga (11-7) e poi Turlea ci mette due punti e un ace per il 14-8. Sul 20-13 Mencarelli cambia la regia con Cialfi per Hagglund, un piccolo balck out (21-17) costringe Vannini a chiamare ancora time out, e fortunatamente un errore in battuta della Yamamay ridà forza alle bisontine, che allungano di nuovo con Turlea (23-18) e poi chiudono il set col muro di Van De Vyver (25-19).

Buon inizio anche nel quarto con l’ace di Martinuzzo (davvero buono il suo debutto da titolare), seguito poi da una bomba e un pallonetto di Vanzurova e dal muro di Calloni (6-3). Mencarelli toglie Hagglund e Yilmaz per Cialfi e Angelina, e la mossa produce un avvicinamento delle ospiti e il conseguente time out (7-7): ancora una volta il tempo porta consiglio e Turlea firma il nuovo + 3 (10-7) anche grazie al servizio ficcante di Vanzurova. Dall’altra parte però c’è una Lowe che continua a essere devastante (12-12), e il muro di Pisani vale il sorpasso (13-14): adesso si lotta punto a punto, Negrini è fantastica a trovare il mani out del 20-19 ma Degradi impatta e poi Pisani trova il muro e la fast del 20-22. Altro time out di Vannini, ma al rientro Cialfi piazza l’ace del +3 e poi l’attacco out di Negrini vale il 21-25 e l’1-3 finale.

“Stiamo facendo e disfacendo tutto da sole – afferma Raffaella Calloni -: la cosa positiva di stasera è che siamo riuscite a mettere qualcosa in più in campo, e in questo senso il lavoro sta pagando, ma di sicuro dobbiamo pretendere di più emotivamente da tutte, perché ci siamo demoralizzate troppo in questo inizio di campionato in cui abbiamo affrontato tante big. Abbiamo tante giovani alla prima esperienza in Italia, e questo è un campionato tostissimo: dobbiamo avere un po’ più di pazienza, continuiamo a lavorare sperando che ci sia la svolta”.

“Si vedeva che la squadra dava tantissima importanza a questa trasferta, mi sembrava di vedere la tensione della partita di Scandicci – riflette Marco Mencarelli -. Firenze ha giocato bene in difesa e contrattacco: questo ci ha un po’ destabilizzato. Nonostante tutto sono da premiare la volontà con cui siamo rientrati in partita e il contributo anche di chi è partito dalla panchina”.

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto di Il Bisonte Firenze-Unendo Yamamay Busto Arsizio, a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono utilizzabili, previa citazione del credito ‘Rubin X LVF’.

Domenica pomeriggio le altre cinque partite in programma, tutte rigorosamente live su LVF TV: alle 17.00 la Metalleghe Sanitars Montichiari ospita la Savino Del Bene Scandicci, quindi in contemporanea alle 18.00 due sfide di alta classifica, Liu Jo Modena-Pomì Casalmaggiore e Igor Gorgonzola Novara-Imoco Volley Conegliano. Il Club Italia affronterà la Foppapedretti Bergamo, infine atteso duello tra le neopromosse Sudtirol Bolzano e Obiettivo Risarcimento Vicenza. Turno di riposo per la Nordmeccanica Piacenza.

IL TABELLINO DELL’ANTICIPO:
IL BISONTE FIRENZE – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 1-3 (19-25, 20-25, 25-19, 21-25)
IL BISONTE FIRENZE: Turlea 23, Negrini 13, Van De Vyver 4, Parrocchiale (L), Vanzurova 13, Pietrelli, Calloni 8, Martinuzzo 7. Non entrate Perinelli, Ninkovic, Mazzini. All. Vannini.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Degradi 13, Cialfi 2, Negretti Beatrice, Hagglund 2, Thibeault 10, Lowe 25, Angelina 4, Yilmaz 9, Pisani 10, Poma (L). Non entrate Fondriest, Papa. All. Mencarelli.
ARBITRI: Pasquali, Canessa. ù
NOTE – Spettatori 1.000, durata set: 23′, 24′, 25′, 24′; tot: 96′.

IL PROGRAMMA DELLA 8^ GIORNATA
Sabato 28 novembre, ore 20.30 (diretta Rai Sport 2)
Il Bisonte Firenze – Unendo Yamamay Busto Arsizio 1-3 (19-25, 20-25, 25-19, 21-25)
Domenica 29 novembre, ore 17.00 (diretta LVF TV)
Metalleghe Sanitars Montichiari – Savino Del Bene Scandicci ARBITRI: Cappello-Zanussi
Domenica 29 novembre, ore 18.00 (diretta LVF TV)
Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano ARBITRI: Gnani-Zavater
Liu Jo Modena – Pomì Casalmaggiore ARBITRI: Vagni-Sobrero
Sudtirol Bolzano – Obiettivo Risarcimento Vicenza ARBITRI: Prati-Bassan
Club Italia – Foppapedretti Bergamo ARBITRI: Braico-Pozzi
Riposa: Nordmeccanica Piacenza

LA CLASSIFICA:
Pomì Casalmaggiore* 16, Imoco Volley Conegliano 15, Nordmeccanica Piacenza 14, Igor Gorgonzola Novara* 13, Savino Del Bene Scandicci* 12, Unendo Yamamay Busto Arsizio** 12, Liu Jo Modena* 11, Foppapedretti Bergamo* 9, Obiettivo Risarcimento Vicenza 8, Metalleghe Sanitars Montichiari 7, Sudtirol Bolzano* 5, Club Italia* 4, Il Bisonte Firenze** 3.
* una partita in meno
** una partita in più