#A2Fvolley, Forlì imbattuta incontra la Beng Rovigo

beng morettiDomenica è in programma l’ottava giornata della Master Group Sport Volley Cup di Serie A2. C’è una sola squadra ancora imbattuta in stagione, ed è il Volley 2002 Forlì di Marco Breviglieri, impegnato nel weekend – alle 16.00 – nella trasferta calabrese sul campo del Golem Software Palmi. Le aquile comandano in classifica con 4 punti sulle prime inseguitrici e sono favorite per proseguire la striscia vincente. Anche se lo stesso coach chiede attenzione: “Domenica affronteremo una trasferta delicata, nel senso che andare a giocare al Sud non è mai facile. Il campo dove giocheremo lo conosco bene perché, quando allenavo Soverato mi è capitato più volte di giocarci in amichevole. Palmi è una squadra che potenzialmente può dare fastidio a tanti. Non ha ancora trovato la piena quadratura. Però ha giocatrici esperte che militano in A2 da diversi anni, alcune delle quali le conosco bene perché le ho allenate, parlo della palleggiatrice Moncada e della schiacciatrice Moretti. Hanno un buona giocatrice come Ramona Aricò, uno tra gli opposti italiani che militano in categoria già da diversi anni. Poi c’è l’altra schiacciatrice, la nazionale peruviana Carla Cotito Rueda, che si sta dimostrando un ottimo elemento. Noi scenderemo in campo con tanta umiltà e tanto rispetto, senza abbassare la guardia, tendendo ben presente il fattore campo. A Palmi, infatti, il pubblico può essere molto focoso e diventare il settimo giocatore in campo”.

Sconfitto nelle ultime due uscite lontano dal PalaIper, il Saugella Team Monza sarà di scena a Osimo contro la Lardini Filottrano per invertire la tendenza. Le brianzole di Davide Delmati, però, affrontano una squadra reduce da due successi di fila. “Contro Filottrano sarà chiaramente una partita difficile – ribadisce Sonia Candi, centrale del Saugella Team -. Arriviamo da una vittoria convincente davanti al nostro pubblico contro la Beng Rovigo e da una settimana di allenamento positiva, in cui abbiamo approfondito alcune situazioni di gioco tecnico-tattiche con l’obiettivo di preparare al meglio la sfida contro le marchigiane. Quello della Lardini è un campo ostico, con un pubblico molto caldo, quindi bisognerà mantenere alta la concentrazione, cercando di non abbassare mai il ritmo del nostro gioco”. “Affronteremo una grande squadra e da parte nostra ci sarà la necessità di dare il meglio fino alla fine, di limitare quei cali di concentrazione che abbiamo avuto nelle ultime partite – spiega Cristina Coppi, schiacciatrice della Lardini -. Se riusciremo ad avere continuità potremo fare bene. E poi giocheremo in casa nostra e il pubblico è per noi il settimo giocatore in campo: i tifosi ci danno grande carica, sai che ci sono sempre, anche nelle difficoltà, rappresentano una motivazione in più per far bene e dare il massimo”.

Lontano da casa anche il Volley Soverato, impegnato al PalaJacazzi di Aversa per sfidare la Clendy. C’è ancora amarezza nell’ambiente biancorosso per lo stop di Chieri, in cui le ragazze di coach Luca Secchi, come affermato dallo stesso allenatore, avrebbero dovuto far di più; di fronte, certamente, c’era una squadra che in questa prima parte della stagione sta dimostrando pienamente di meritare la posizione in classifica ma se Fresco e compagne fossero state più incisive nei momenti cruciali del match, come nell’occasione della palla set che avrebbe significato tie-break, le cose sarebbero potute andare diversamente e, soprattutto, le cavallucce marine avrebbero conquistato punti per mantenere il secondo posto in solitudine. Nel Soverato di Secchi, militano due ex di turno: la schiacciatrice Melissa Donà e la centrale Daniele Nardini che vorranno fare bella figura nel loro ex palazzetto. La settimana della Clendy è cominciata con una brutta notizia, ovvero l’infortunio occorso a Federica Tasca che ha peggiorato una situazione già sfortunata dal punto di vista fisico: la centrale ex Bergamo ha riportato un trauma contusivo-distorsivo del ginocchio che ha causato la lesione del crociato anteriore e starà ferma piottosto a lungo. Coach Della Volpe, in emergenza, dovrà inventare una formazione che è già priva di Devetag e Manfredini.

Situazione non molto più felice dal punto di vista degli infortuni quella della Lilliput Settimo Torinese, che domenica affronta il Fenera Chieri nel derby piemontese. Già priva di Laura Baggi, sulla via del recupero, nell’allenamento congiunto di giovedì con il Club Italia coach Moglio ha dovuto rinunciare a Biganzoli. Chieri sta disputando un ottimo Campionato e nelle ultime due partite ha battuto Olbia e Soverato. Le ragazze di Max Gallo puntano al tris: “E’ una partita che sento particolarmente – ammette Sofia Moretto, ex di turno da parte chierese –. Per me che ho giocato tre anni nella Lilliput, e per le mie compagne che hanno già vissuto questa partita tante volte, il derby è un momento speciale. Sarà di sicuro una partita molto difficile. Andare a Settimo non è mai semplice, affrontiamo una squadra con giocatrici affiatate che giocano insieme da tanti anni, che in casa è molto forte caratterialmente. Cercheremo di fare il meglio: testa, cuore e voglia di vincere”. In A2 Lilliput Settimo e Fenera Chieri sono avversarie per la quinta stagione consecutiva e per la sesta volta in sette anni. Il primo derby si giocò in B2 l’8 ottobre 2009. Quello di domenica è il confronto ufficiale numero 21 fra campionato e coppa. Il bilancio è in perfetta parità con 10 vittorie a testa.

Dopo quattro ko di fila, la Beng Rovigo va in cerca di un sorriso nell’incontro interno con la Delta Informatica Trentino. Le giovani giallonere sono scivolate al quart’ultimo posto e hanno necessità di muovere la classifica per riprendere fiducia in sé. Di fronte una formazione di elevata caratura, che ha infilato quattro vittorie nelle ultime cinque partite. A proposito della partita contro le trentine, il coach di Rovigo Alessio Simone afferma: “Abbiamo già incontrato le ragazze trentine al torneo da Trento, ma nella loro rosa, all’epoca, era evidente qualche assenza importante. Ad ogni modo bisogna riconoscere che sono tutte giocatrici munite di esperienza”. “La Beng è una squadra che ha cambiato praticamente tutta la rosa rispetto alla stagione passata – replica Martina Bogatec, centrale trentina -. Molte delle atlete sono giovani ma in grado di mettere in difficoltà chiunque nonostante un avvio un po’ complicato. Il campionato infatti sta dimostrando che non ci sono squadre ‘materasso’ e che ogni punto va conquistato meritandoselo, per cui noi dovremo andare a Rovigo con l’obiettivo di giocare bene e concentrate come abbiamo fatto contro la Lilliput, anch’essa una formazione che ha raccolto pochi punti finora ma capace di battere in tre set un top team come Monza”.

Il fanalino di coda Omia Anagni torna tra le mura di casa per rialzarsi dopo un periodo in chiaroscuro e affronta la Kioto Caserta, anch’essa alla ricerca di continuità di rendimento, finora soggetta ad alti e bassi. “La sfida di domenica scorsa sul campo della capolista Volley 2002 Forlì è stata emblematica e, risultato a parte, ci ha fornito interessanti spunti di analisi visto che il rendimento è stato buono e proprio questo dovrà essere un punto di ripartenza per quanto ci riguarda – riflette il secondo allenatore dell’Omia, Marco Saccucci -. La partita che abbiamo vinto con Rovigo (3-0), seppur qualche settimana fa, ci ha dato la consapevolezza di essere già al pari con squadre che come noi lotteranno fino alla fine della stagione per l’obiettivo salvezza: sono certo che il livello di gioco continuerà a migliorare e avremo quanto prima una maggiore continuità di rendimento”. “Una gara da vincere e basta – taglia corto coach Gagliardi – è uno scontro diretto per la salvezza. Vale sei punti. Farlo nostro significherebbe mettere già un bel distacco tra noi ed una nostra concorrente, ma anche continuare la nostra ascesa in classifica”.

Infine punti pesanti in palio nel match tra Entu Olbia e myCicero Pesaro. Le sarde di Ivan Iosi, pur reduci da due sconfitte consecutive, sono stabili in quarta posizione, nemmeno troppo lontane da chi le precede. Le marchigiane di Matteo Bertini sono appena più giù, al sesto posto con 11 punti e con lo stesso bottino di vittorie (4) nelle prime sette giornate. Insomma sulla carta si tratta di una gara equilibrata: “Domenica ci aspetta una partita difficile – ammonisce Federica Mastrodicasa, centrale di Pesaro -. Olbia è una squadra che sta facendo molto bene, ma ci prepareremo come sempre, perché ogni partita è importante. Sicuramente abbiamo ancora tanto da migliorare e da dare, ma le prospettive sono ottime”.

IL PROGRAMMA DELL’OTTAVA GIORNATA
Domenica 29 novembre, ore 16.00
Golem Software Palmi – Volley 2002 Forlì ARBITRI: Autuori-Stancati
Domenica 29 novembre, ore 18.00
Lardini Filottrano – Saugella Team Monza ARBITRI: Cerra-Brancati
Beng Rovigo – Delta Informatica Trentino ARBITRI: Licchelli-Jacobacci
Clendy Aversa – Volley Soverato ARBITRI: Mattei-Cappelletti
Lilliput Settimo Torinese – Fenera Chieri ARBITRI: Pristerà-Fretta
Entu Olbia – myCicero Pesaro ARBITRI: Carcione-Moratti
Omia Anagni – Kioto Caserta ARBITRI: Guarneri-Di Blasi

LA CLASSIFICA:
Volley 2002 Forlì 19, Volley Soverato 15, Saugella Team Monza 15, Entu Olbia 13, Fenera Chieri 12, myCicero Pesaro 11, Delta Informatica Trentino 10, Lardini Filottrano 10, Kioto Caserta 10, Clendy Aversa 10, Golem Software Palmi 7, Beng Rovigo 6, Lilliput Settimo Torinese 5, Omia Anagni 4.