#A2Fvolley in campo domani

Foto: Fabio Blaco

Foto: Fabio Blaco

Tornano in campo mercoledì sera, nel primo turno infrasettimanale della stagione, le 14 squadre che compongono la Serie A2 Femminile 2015-16. La 6^ giornata della Master Group Sport Volley Cup si disputa interamente alle 20.30 e propone duelli interessanti per la classifica, che al momento pare essere spezzata in due tronconi: quattro squadre viaggiano a marce alte, con Forlì in testa a 13 punti e il trio Olbia-Monza-Soverato a 12; tutte le altre sono staccate di qualche lunghezza e raggruppate in appena 5 punti.

Il Volley 2002 Forlì sosterrà l’esame Delta Informatica Trentino. Le romagnole sono ancora imbattute dopo 5 giornate e affronteranno una delle squadre più calde del momento, reduce a sua volta da tre successi consecutivi. Le trentine saranno orfane della sola Martinelli e confermeranno il sestetto visto all’opera nelle ultime uscite di campionato. Demichelis sarà l’alzatrice in diagonale all’opposto Marchioron, Segura e Guatelli le bande, Repice e Bogatec le centrali e Zardo il libero. “Tutte le gare sono difficili, ma questa lo sarà in maniera particolare – spiega Marco Gazzotti, allenatore della Trentino Rosa -. Forlì, ancor più di Monza, è la principale candidata alla vittoria del campionato, ha allestito una squadra di primissimo piano, con alcune attaccanti formidabili come Smirnova e Aguero. Ciò non significa che partiremo battuti, anzi, potremo giocare senza particolari pressioni e chissà che non si riesca a fare il colpaccio. In questa fase della stagione stiamo accusando un po’ di stanchezza, l’assenza di Martinelli si fa sentire sia durante le partite, sia, soprattutto, negli allenamenti settimanali: Bogatec e Repice stanno stringendo i denti ed anche Marchioron, essendo al rientro da un lungo stop per infortunio, si porta dietro qualche acciacco e un po’ di stanchezza”. “Non so se Trento sarà la migliore tra le squadre che finora abbiamo incontrato, è però sicuramente quella che in questo momento sta giocando meglio – replica Marco Breviglieri -. È vero che non ha iniziato bene la stagione, ma aveva due titolari fuori dal campo, Segura e Marchioron. Ora che sono al completo però sono una buonissima squadra che aveva già fatto molto bene nella passata stagione e che quest’anno, pur cambiando tanto, sta continuando a fare bene. Sarà necessario forzare il servizio per metterle in difficoltà, altrimenti potrebbe diventare complicato giocare muro-difesa. Dovremo impegnarci per fare un’ottima partita. Quest’anno ogni partita va conquistata sul campo perché questo campionato di A2 è di altissimo livello con tante squadre forti. Alcune lo sono perché hanno grandi individualità, altre sono molto forti come collettivo. Trento è tra queste ultime, con giocatrici che hanno esperienza e che fanno punti”

Il Volley Soverato di coach Luca Secchi riceverà la visita della Golem Software Palmi in quello che sarà il primo storico ‘derby’ tutto calabrese tra le due compagini. Al suo esordio assoluto in questa categoria, la squadra reggina del presidente Massimo Salvago, indimenticato ex coach del Soverato ai tempi della serie B, sta ben figurando in questo primo scorcio iniziale di stagione trovandosi con sei punti in classifica; nell’ultimo turno, Moncada e compagne, hanno espugnato il difficile campo di Anagni e, domani sera, affronteranno la loro seconda consecutiva trasferta nel giro di tre giorni. In casa Soverato, dopo la vittoria contro la Lilliput dell’ex Minati, è ritornato il sorriso e, soprattutto, l’ambiente è carico e pronto per questa importante e difficile sfida contro le ragazze di coach Kroumov che certamente daranno il massimo per impensierire la squadra di casa. Ad oggi, sono sei i punti di differenza tra le due squadre ma il match si preannuncia equilibrato. Sarà certamente una festa di sport, tra due società che ormai si conoscono e collaborano da vari anni. Anche nel precampionato le due squadre si sono incontrate varie volte in allenamenti congiunti disputati sia a Soverato che al “Pala Surace” di Palmi. Ma questa sarà sfida vera.

Il Saugella Team Monza è atteso dalla trasferta sul campo della Lilliput Settimo Torinese. Quasi un testa-coda, ma le brianzole di Davide Delmati sanno di non poter sottovalutare l’impegno, se non altro perché le avversarie in casa hanno strappato un punto sia a Forlì che a Olbia. Lo sa bene la schiacciatrice ungherese Bernadett Dekany: “Domani, contro la Lilliput Settimo Torinese, sarà sicuramente una partita difficile. Giocheremo in un palazzetto caldo, dove le piemontesi sono state capaci di mettere in difficoltà più di un avversario, perciò dovremo essere molto concentrate e focalizzate, soprattutto sul nostro gioco. La speranza è di riuscire ad esprimere la pallavolo vista contro Pesaro domenica: un gioco di squadra, senza troppi errori, potrebbe risultare determinante per strappare altri tre punti importantissimi”. “Vogliamo e dobbiamo vincere, anche se Monza è una squadra molto forte – le parole di Erica Giacomel, schiacciatrice della Lilliput -. Siamo una neopromossa, dovremo cercare di sorprendere le avversarie puntando a vincere. Speriamo di riuscire a recuperare Laura Baggi per questa partita, anche se noi dovremo comunque provare a sbloccarci. Spiace per le partite perse, la voglia di vincere c’è, vogliamo dimostrare tutto il nostro valore. Possiamo farcela, dobbiamo conquistare punti per vivere serenamente il campionato. Nell’ultimo match con Soverato abbiamo commesso troppi errori nei momenti cruciali: una situazione che si ripropone ogni volta, nei primi due set abbiamo giocato bene a tratti ma nei momenti importanti siamo state assenti. Limando questi difetti sono certa che potremo divertirci e divertire”.

La Entu Olbia, grande sorpresa di inizio stagione, ha l’occasione di prolungare al Geo Palace il filotto di tre vittorie consecutive. La squadra sarda ha macinato punti in tutte e cinque le giornate: partita con una sconfitta al tie-break contro Forlì, ha conquistato pieni punti contro Trentino, Monza e Rovigo, e solo contro Settimo ha trovato la vittoria al quinto set. Natalia Brussa, seconda migliore realizzatrice di Serie A2 con 108 punti in 5 partite – meglio di lei solo la greca ex Olbia Eleni Kiosi con 123 – si sta confermando un’arma in più per il roster a disposizione di Ivan Iosi. Per il Fenera Chieri, dopo la sconfitta al tie-break contro Trentino, viene ribadita la settima posizione in classifica (con 7 punti), ma soprattutto la voglia e la determinazione di andare a dare fastidio alle avversarie.

Simile posizione di classifica occupano myCicero Pesaro e Kioto Caserta. Ma se le campane sono elettrizzate dopo il sonante successo nel derby con Aversa, le marchigiane di Matteo Bertini intendono ripartire dopo il ko di Monza. “Abbiamo un motivo in più per far bene domani sera – esordisce l’ungherese Rita Liliom – ed è legato al fatto di aver perso in maniera inopinata a Monza: la rabbia è tanta e vedremo di ottenere più punti possibili in questi due turni casalinghi consecutivi. Anche a Monza, al netto dell’assenza da parte loro della Dall’Igna, abbiamo dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Questo è un gruppo che ha delle buone individualità e sta bene insieme anche fuori dal campo: noi stiamo crescendo collettivamente e se riusciremo a esprimerci come sappiamo, saremo in grado di toglierci tante soddisfazioni”. “Una gara da affrontare con la stessa intensità mentale con la quale si è giocato e vinto il derby – indica la rotta il libero Federica Barone -. Ci aspetta una sfida molto complicata. Noi arriviamo da due successi consecutivi, ma dobbiamo dimenticarcene. La fame e la determinazione devono essere immutate. Di fronte troveremo una squadra arrabbiata per il ko patito a Monza e stimolata dal doppio turno casalingo che l’attende, occasione d’oro per loro per poter arrampicarsi nelle zone nobili della classifica. Le percentuali difensive – prosegue il libero della Kioto – il muro e la battuta potrebbero essere fattori decisivi, ma soprattutto dovremo essere intense sin dalla prima battuta e in grado di leggere tutte le situazioni che la sfida ci presenterà”.

La Lardini Filottrano attende la Beng Rovigo con l’intenzione di lasciare al più presto una zona di classifica non consona alle aspettative. Digerito il ko interno con Forlì, la squadra di Andrea Pistola punta a conquistare la piena posta in palio con le giallonere, reduci da due secche sconfitte (anch’essa con Forlì e prima Olbia). “Dal punto di vista tattico la squadra di domenica scorsa non mi è dispiaciuta – spiega coach Pistola -, è stata ordinata, ma è evidente che in ricezione abbiamo fatto fatica più del dovuto e giocare con palla scontata contro una squadra come Forlì diventa estremamente complicato. Rovigo? E’ una squadra giovane che gioca sulle ali dell’entusiasmo, con due posti quattro interessanti (Polak e Grigolo, ndr) e nella quale ritrovo la Moretto che avevo lo scorso anno a Piacenza. Al di là dell’avversario per noi è fondamentale pensare alla nostra classifica, ad alzare il livello di gioco e limitare gli errori. E’ una partita importante e giocarla in casa è un fattore rilevante: dobbiamo trovare un equilibrio che ci consenta di essere più efficaci in tutti i fondamentali, dobbiamo tirare fuori il meglio e mettere in campo la giusta cattiveria di chi vuol raggiungere qualcosa di importante”. “Abbiamo ricominciato subito gli allenamenti lunedì, dopo la partita, la mattina piscina e il pomeriggio pesi – chiarisce Alessio Simone, allenatore delle leonesse della Beng -. Martedì effettueremo l’unico allenamento tecnico e domani prima della partenza ci dedicheremo alle battute e ricezione, dovremo recuperare i punti persi contro Cisterna ed Olbia”.

Con ancora in mente il brutto ko nel derby con Caserta, la Clendy Aversa torna a casa per ricaricare le pile e ripartire. Le campane se la vedranno con l’Omia Anagni, a secco da tre giornate. “Voglio un gruppo che sia concentrato dal primo all’ultimo istante della partita – scandisce coach Della Volpe -. Non possiamo commettere errori perché l’Omia Anagni è una squadra rognosa che ha una schiacciatrice molto forte come Moreno Pino che ha sempre giocato in categorie superiori e delle giovani molto promettenti. Voglio vedere in campo una Clendy Aversa che lotti su ogni pallone. Non dobbiamo lasciare nulla al caso perché serve immediatamente tornare al successo. Non posso nascondere che la sconfitta nel derby ci ha lasciato l’amaro in bocca perché non abbiamo proprio giocato. La Kioto Caserta ha meritatamente messo in cassaforte i tre punti perché la mia squadra è entrata in campo poco convinta e senza pensare a quella che era una delle partite più importanti del campionato. Ho piena fiducia in tutte le 11 atlete che compongono il nostro roster. So che tutte possono dare di più e voglio che me lo dimostrino”. “Abbiamo subito l’occasione per metterci definitivamente alle spalle la sconfitta che abbiamo rimediato ad Anagni domenica scorsa, questa è una possibilità che dobbiamo provare a sfruttare nel migliore dei modi – taglia corto Lola De Arcangelis, centrale dell’Omia –. Cosa è mancato con Palmi? Abbiamo sbagliato molto, per questo dobbiamo continuare a lavorare e crescere come rendimento in campo: dobbiamo ripetere la prestazione positiva che abbiamo sfoderato con il Rovigo, servono compattezza e impegno e i risultati arriveranno. Conosciamo l’Aversa poiché l’abbiamo già affrontata in un torneo e questo può essere un vantaggio: sarà una partita impegnativa ma noi cerchiamo punti pesanti”.

IL PROGRAMMA DELLA 6^ GIORNATA:
Mercoledì 18 novembre, ore 20.30
Delta Informatica Trentino – Volley 2002 Forlì ARBITRI: Giardini-Piubelli
Lilliput Settimo Torinese – Saugella Team Monza ARBITRI: Licchelli-Lolli
Lardini Filottrano – Beng Rovigo ARBITRI: Rolla-Oranelli
Clendy Aversa – Omia Anagni ARBITRI: Palumbo-Morgillo
Entu Olbia – Fenera Chieri ARBITRI: Bassan-Cappelletti
Volley Soverato – Golem Software Palmi ARBITRI: Moratti-Di Blasi
myCicero Pesaro – Kioto Caserta ARBITRI: Piperata-Montanari

LA CLASSIFICA:
Volley 2002 Forlì 13, Entu Olbia 12, Saugella Team Monza 12, Volley Soverato 12, Delta Informatica Trentino 7, Kioto Caserta 7, Fenera Chieri 7, myCicero Pesaro 6, Clendy Aversa 6, Golem Software Palmi 6, Beng Rovigo 6, Lardini Filottrano 5, Omia Anagni 4, Lilliput Settimo Torinese 2.

LIVESCORE e APP
Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, si arricchisce di un altro contenuto speciale: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di Rai Sport e di LVF TV per la visione del match, ora pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace e muri).