Al PalaIgor seconda sconfitta per Novara

IGOR_MONITICHIARI_1101Seconda sconfitta consecutiva per la Igor Volley di Luciano Pedullà, superata tra le mura amiche del Pala Igor Gorgonzola da Montichiari al termine di un match dai due volti per le azzurre, capaci di rimontare dallo svantaggio di 0-2 e di arrivare a un passo dalla rimonta vincente nel quinto e decisivo set.
Azzurre in campo con Fabris opposta a Bosio (all’esordio da titolare in regia), Guiggi e Chirichella al centro, Malesevic e Cruz in banda e Sansonna libero. Montichiari con Tomsia opposta a Dalia, Gioli e Sobolska al centro, Barcellini e Brinker in banda e Carocci libero.
L’avvio di partita è positivo per le azzurre, che partono 6-4 con Malesevic prima della reazione ospite che vale il 6-7 e poi l’11-12 al timeout tecnico con l’attacco di Dalia. Fabris sorpassa e scappa 16-14 ma dopo il timeout di Barbieri Tomsia risponde 18-19; Pedullà ferma il gioco ma non le avversarie che conquistano il set ball con Barcellini (22-24) che firma poi anche il punto del 23-25.
Senza storia il secondo parziale, con Novara che paga l’esito del primo parziale e subisce i colpi di Gioli (4-7, muro su Cruz) e Tomsia, devastante in attacco (8-12 in pipe). Pedullà cambia diagonale, inserendo Signorile e Wawrzyniak e la Igor rientra lentamente in partita grazie anche al buon turno in battuta dell’opposto polacco (15-19, ace) fino al 17-20 di Chirichella. Poi, nonostante anche il controcambio della diagonale, finisce 20-25 con l’attacco in rete di Fabris.
Pedullà riparte da Signorile in regia mentre la Igor prova a reagire e si porta 6-4 costringendo Barbieri al timeout. Proprio la regista torinese, in battuta, fa il vuoto con un lunghissimo turno che porta le azzurre sul 17-6, mentre in campo c’è anche Rousseaux in banda. Il set non subisce scossoni e si chiude con l’errore di Sobolska in attacco (25-19).
Nuova partenza a handicap per la Igor, con Tomsia che firma subito il 3-7 in maniout costringendo Pedullà al timeout. Fabris accorcia le distanze, Chirichella inchioda il 10-11 e Cruz impatta con il muro di Signorile su Barcellini che vale il sorpasso sul 14-13. Fabris trascina le sue (19-17), Signorile trova l’ace del 20-17 e dopo il timeout di Barbieri serve a Chirichella una gran palla per il 21-17. Dopo il nuovo ace della regista azzurra (22-17), Rousseaux conquista il set ball e Cruz manda le squadre al tie-break sul 25-18.
Il quinto set è un turbinio di emozioni: Cruz fa il primo break (2-0), Guiggi si fa murare (3-4) e Montichiari sorpassa con Barcellini che manda le squadre al cambio campo sul 5-8. La reazione di Novara porta al 9-8 (invasione a muro ospite) e le azzurre mantengono l’inerzia fino al 13-12 prima del break ospite con Barcellini (13-14): Fabris annulla il primo match ball, poi chiude Tomsia in maniout al secondo tentativo (14-16).
Per le azzurre, prossimo impegno già martedì sera quando a Sopot, per il match valido per la prima fase di Champions League, sfideranno le padrone di casa del PGE Atom Trefl.

Igor Volley Novara – Montichiari 2-3 (23-25, 20-25, 25-18, 25-18, 14-16)
Igor Volley: Rousseaux 7, Bruno (L) ne, Wawrzyniak 2, Malesevic 1, Guiggi 8, Cruz 12, Bonifacio ne, Chirichella 8, Sansonna (L), Signorile 5, Mabilo ne, Bosio 2, Fabris 29. All. Pedullà.
Montichiari: Carocci (L), Dalia 4, Brinker 14, Tomsia 25, Barcellini 15, Lualdi ne, Mingardi 2, Zecchin, Lombardo ne, Sobolska 6, Gioli 10. All. Barbieri.
MVP Esseco: Tomsia

Ufficio Stampa Agil Volley