Azzurre: a Napoli l’Italia concede il bis

Azzurre: a Napoli l’Italia concede il bis, 3-1 contro la Germania

 

ITALIA – GERMANIA 3-1 (25-21, 25-20, 22-25, 25-16)

 

ITALIA: Lo Bianco 1, C. Bosetti 7, Arrighetti 7, Sorokaite 17, Del Core 8, Chirichella 13. Libero: De Gennaro. Malinov, Centoni 3, Tirozzi 5, Sansonna, Costagrande 7. N.e: Diouf, Guiggi, L. Bosetti e Folie. All. Bonitta

GERMANIA: Brinker 15, Kozuch 13, Apitz 1, Beier, Brandt 6, Silge 9. Libero: Thomsen. Stigrot 5, Weiss, Weihenmaier 10, Geerties 1. N.e: Durr, Pettke e Kauffeldt. All. Pedullà

Arbitri: Morgillo e Talento.

Spettatori: 5250. Durata Set: 28’, 27’, 29’, 20’.

Italia: 10 bs, 4 a, 8 m, 30 et.

Germania: 12 bs, 8 a, 9 m, 32 et.

Napoli. Nella seconda amichevole al PalaVesuvio di Napoli la nazionale italiana femminile ha concesso il bis, superando la Germania 3-1 (25-21, 25-20, 22-25, 25-16). Buona la prova delle ragazze di Bonitta, capaci di ripagare nel migliore dei modi il numeroso pubblico partenopeo, che anche in questa sfida non ha fatto mancare il proprio caloroso incitamento. L’Italia si è aggiudicata l’incontro al termine di quattro set che l’hanno quasi sempre vista padrona del campo, ad eccezione del quarto parziale. Durante il match, il ct italiano ha fatto largo uso della panchina, inserendo: Malinov, Centoni, Tirozzi, Costagrande e Sansonna.

Miglior marcatrice della partita è risultata Indre Sorokaite con 17 punti, seguita da Cristina Chirichella 13 p., autrice di ben 6 muri.

Per le azzurre l’amichevole ha rappresentato l’ultimo test prima dei Campionati Europei, in programma dal 26 settembre al 4 ottobre in Belgio e Olanda. Nei prossimi giorni il tecnico azzurro definirà la lista delle quattordici convocate che il 24 settembre partiranno da Fiumicino alla volta di Apeldoorn.

La partita di stasera è stata anche l’occasione per ricordare il giornalista Giancarlo Siani: ucciso dalla camorra il 23 settembre 1985. Per il trentennale della sua scomparsa l’Associazione Nazionale Magistrati, in collaborazione con la Fondazione Pol.i.s., l ’Associazione Giancarlo Siani, la FIPAV, il Comitato Regionale Campania e il Comune di Napoli, ha promosso l’iniziativa dal titolo “Un muro contro le mafie”. L’obiettivo era quello di onorare Siani anche come uomo di sport, essendo stato sia giocatore di pallavolo che allenatore a livello giovanile. A tal proposito nel pomeriggio si sono esibite una rappresentativa Under 15 campana e un’altra formata da allievi ed ex compagni di squadra di Siani. L’evento, patrocinato dal Coni, ha visto la partecipazione anche dell’associazione LIBERA e del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti della criminalità.

Prima dell’inizio di Italia-Germania il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, presente in tribuna, ha premiato la nazionale azzurra ed in particolare le quattro atlete napoletane.

Nella seconda serale il Ct Bonitta ha presentato tre novità rispetto alla formazione iniziale di ieri, inserendo Sorokaite per Diouf, Caterina Bosetti al posto della sorella Lucia e Arrighetti per Guiggi.

Molto buono l’approccio delle ragazze di Bonitta che nel primo set hanno subito allungato sulle avversarie, sfruttando la vena ispirata della coppia Sorokaite-Del Core. Il capitano azzurro (8 punti nel set) è stata una vera e propria spina nel fianco per le tedesche, costretta a cedere (25-21).

Nel secondo set (dentro Tirozzi per Del Core) la Germania non ha avuto neanche il tempo di riprendersi, che si è trovata sotto (1-7) sul turno in servizio di Caterina Bosetti. L’ampio margine di vantaggio ha permesso a Lo Bianco e compagne di amministrare senza problemi il parziale, nonostante un tentativo di rimonta tedesco (25-20).

Più combattuta la terza frazione, con una Germania che si è dimostrata vogliosa di riscatto ed è salita di livello in difesa. L’Italia, per la prima volta in svantaggio nel match, ha tentato di colmare la distanza, ma lo sforzo non ha prodotti gli effetti sperati (22-25).

Assai diverso il copione nel quarto set, nel quale le azzurre hanno spinto sin dall’inizio sull’acceleratore staccando le avversarie. Lanciate dai muri della Chirichella, le ragazze di Bonitta non hanno più rallentato e si sono imposte (25-16).

Concluso il bel week end napoletano l’Italia domani mattina farà rientro al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti, dove si allenerà fino a mercoledì per poi giovedì trasferirsi ad Apeldoorn. L’esordio nella rassegna continentale è fissato il 26 settembre alle ore 18.30 contro la Polonia.  

MARCO BONITTA: “In queste due partite ho visto davvero tante cose interessanti, oltretutto contro una squadra di alto livello, che sono sicuro sarà tra le protagoniste dell’Europeo. Usciamo rafforzati da questi test, perché sono la dimostrazione che stiamo lavorando nella giusta direzione. Adesso abbiamo ancora tre giorni di allenamento, dopo i quali farò le mia scelta definitiva sul gruppo che partirà per l’Olanda. Voglio ringraziare il pubblico di Napoli, sia ieri che oggi è stato fantastico.”

ANTONELLA DEL CORE: “È stata un’esperienza che non potrò mai dimenticare, voglio ringraziare tuta l’organizzazione perché il lavoro fatto è stato ottimo. Ci hanno permesso di disputare due partite di fronte a un pubblico meraviglioso, e io sono molto contenta di averlo ripagato con due belle vittorie. Per il ritorno nella mia città non potevo aspettarmi di meglio. All’esordio nell’Europeo manca poco, non vediamo l’ora di cominciare.”