Beng: Jasmine micidiale, Marta top scorer

Analisi tecnica dei dati del post partita di domenica 27 ottobre del secondo allenatore di Beng Rovigo Francesca Pantiglioni

Seconda giornata di campionato, seconda vittoria con  risultato netto per la Beng Rovigo contro il Metalleghe Sanitars Montichiari (BS) con un 3-0 che porta di fatto la Beng in classifica con 5 punti, a -1 dal punteggio pieno

Tabellino rivisitato dallo staff tecnico che anche in questa seconda giornata di campionato dichiara top scorer della serata di domenica l’opposto Marta Agostinetto con 15 punti all’attivo anziché 14, seguita da Laura Crepaldi che da 13 punti passa a 12 e rispettivamente dalla centrale Daniela Nardini e dalla schiacciatrice Jasmine Rossini entrambe con 9. Al di là dei punti segnati il migliore attaccante da statistica risultata Jasmine Rossini con il 54% di efficacia su palle giocate che, subentrata a metà del secondo set ha saputo farsi conoscere da tutto il pubblico rodigino per potenza. Su 13 attacchi ben 7 positivi, un errore ed un muro, seguita poi da Marta Agostinetto, Laura Crepaldi, Daniela Nardini, Roberta Brusegan e Stefania Pistolato. Quest’ultima su chiamata di coach Ferrari ha lasciato il campo per Rossini ed una maggiore responsabilità alle compagne in difesa vista l’ottima prestazione in ricezione registrata, 22 palle toccate ed un errore soltanto nella frazione di gara giocata (circa 50%).

Anche in questa partita gli errori nella battuta sono ben pochi, soltanto 6 su 75 servizi e tre battute punto (ace): due di Jasmine Rossini e l’altra di Roberta Brusegan. Contro una squadra di altissimo livello come il Montichiari le giallonere hanno ben figurato e portato a casa tre set: 5  muri punto positivi con la possibilità di rigiocata da parte della Beng, 2 di Daniela Nardini e di Laura Crepaldi, uno di Marta Agostinetto.

Rispetto al risultato in doppia cifra della scorsa partita nei muri, la difesa della Beng, con Veronica Giacomel in campo per tutta la partita si è fatta comunque valere: 60% di positività con la possibilità di rigiocata alla palleggiatrice Elisa Peluso che anche in questa partita ha saputo distribuire uniformemente il pallone alle compagne. La difesa è stata aiutata dalle indicazioni di coach Stefano Ferrari che ha espressamente richiesto alle giocatrici a muro di limitare la potenza delle schiacciate di Laura Saccomani e compagne sporcando gli attacchi per non rischiare i mani fuori di ribattuta.

Sono felice del risultato – commenta Francesca Pantiglioni –  una ottima prova per tutta la Beng che ha saputo interpretare al meglio gli avversari, con risultati diversi dalla prima gara ma coerenti con le indicazioni di Stefano Ferrari. 56 punti creati da azioni impostate da Beng su 77 totali realizzati. Ogni avversario è diverso, il nostro gioco deve cambiare ed essere il più versatile possibile. Prossimo obiettivo Monza che abbiamo già avuto modo di conoscere in allenamento, ma che in campionato è tutt’altra cosa”.