Beng Rovigo: l’intervista a Roberta Brusegan

L’intervista alla centrale Roberta Brusegan

La centrale romana Roberta Brusegan, aspettando il match di domenica contro la sua ex squadra Pavia, racconta i mesi trascorsi piacevolmente in Beng con le compagne di squadra: “Le impressioni iniziali che mi ero fatta qui in Beng erano positive e lo rimangono tutt’ora – commenta Roberta Brusegan – Con le altre ragazze della squadra mi trovo bene, andiamo tutte tredici d’accordo e, per esperienze passate, questo non capita in tutte le stagioni”.
Domenica scorsa, Roberta Brusegan, nella partita contro Bolzano, è stata protagonista nel primo set fino a metà del secondo, lasciando il posto alla compagna Giulia Kotlar: “Domenica purtroppo non sono entrata in partita – afferma Roberta Brusegan – per me è stata una giornata no, ogni tanto può capitare ed a me è successo contro Bolzano. Giulia Kotlar, Lisa Cheli, Chiara Agostini e Chiara Aluigi che hanno sostituito me, Daniela Nardini, Elisa Peluso e Jasmine Rossini, hanno giocato bene, sono entrate in campo con molta grinta ribaltando un punteggio difficile. Peccato per il risultato perché meritavamo la vittoria, dopo il 2-2 ci abbiamo creduto fino in fondo”.
Ex giocatrice del Pavia, nell’ottava giornata del girone di ritorno della Master Group Sport Volley Cup di serie A2, domenica 23 marzo, Roberta Brusegan affronterà al Pala Ravizza la sua ex squadra: “Della stagione passata con Pavia ho ricordi positivi, mi sono trovata bene sia con la società che con le compagne di squadra e l’allenatore. Sono rimaste poche atlete e sono arrivati nuovi elementi, alcuni li conosco, altri ho avuto modo di trovarli da avversari. Sarà un piacere ritornare al Pala Ravizza, è un campo per me amico”.
La centrale romana cercherà con le sue compagne di ripetere la prestazione positiva avvenuta il 22 dicembre al Palazzetto di Rovigo in cui la Beng ha chiuso la pratica con un netto 3-0: “Sarà una partita diversa rispetto la gara di andata – esordisce Roberta Brusegan – questa volta il campo è a loro favore, la centrale Sara Giuliodori è stata trasferita al Gricignano quindi si sono creati altri meccanismi e poi è una squadra che è sicuramente maturata rispetto la gara di andata, anche se, guardando i risultati, ogni tanto hanno alti e bassi come è successo anche a noi. Dobbiamo pensare a fare bene, sappiamo che la centrale Francesca Devetag fa tanti muri e quindi hanno una buona correlazione muro-difesa. Nella gara di andata la schiacciatrice Kim Renkema, atleta che gioca palle veloci, non è entrata, mentre domenica sarà disponibile. Noi dobbiamo consolidare quello che abbiamo studiato fino ad ora e sappiamo che, quando giochiamo bene come sappiamo fare, non ce n’è per nessuno”.