CAROLINA COSTAGRANDE, PER L’IMOCO VOLLEY 2016/17

CAROLINA COSTAGRANDE, CLASSE ED ESPERIENZA PER L’IMOCO VOLLEY 2016/17

Una top player per l’Imoco Volley che annuncia l’ingaggio per il 2016/17 di Carolina Costagrande, schiacciatrice italo-argentina che torna a giocare nel campionato italiano con le Pantere dopo sei anni di vittorie e trofei in tutto il Mondo.

Carolina Costagrande, argentina di nascita (El Trébol, 15 ottobre 1980) e italiana di nazionalità pallavolistica, comincia a livello giovanile nel club della propria città natale, il Club Atlético Trebolense di Santa Fe’. Appena sedicenne è già professionista con il  Boca Juniors. Prima dei vent’anni il debutto con la Nazionale argentina, con la quale vince la medaglia d’argento al campionato sudamericano 1999 e fa il bis nel 2001. Partecipa anche alla Coppa del Mondo 1999 e al Mondiale nel 2002 ottenendo (11° e 17°) e al termine della competizione mondiale decide di non giocare più per la nazionale argentina scegliendo l’Italia dove grazie ai bisnonni italiani (di Pinerolo) potrà giocare dal 2006 da indigena.

Dal 1998-99 infatti Carolina gioca già in Italia, ingaggiata a metà stagione dalla Pallavolo Palermo, in serie A1. Nella stagione 1999-00 è alla neo-promossa Futura Volley Busto Arsizio, poi nella Teodora Ravenna, ed ancora alla Pieralisi Volley dove resta per due annate. Poi ancora alla gloriosa Teodora Ravenna, un anno a Forlì, finchè nella stagione 2005-06, inizia una lunga partentesi con la Scavolini Pesaro, con la quale resterà legata per cinque stagioni: in questo periodo conduce la squadra marchigiana a una serie di vittorie importanti:tre scudetti consecutivi dal 2008 al 2010, due Coppe CEV, una Coppa Italia e tre Supercoppe italiane (due volta MVP). Nel 2010 viene convocata per la prima volta nella nazionale italiana.
Nella stagione 2010-11 viene ingaggiata dalla Dinamo Mosca, nel massimo campionato russo. Sarà la stagione per lei più importante, con la Nazionale Italiana, si aggiudica la Coppa del Mondo a Tokyo, venendo premiata come MVP del torneo ed entra di diritto tra le superstar mondiali.

Nella stagione 2011-12 è in Cina al Guangdong Hengda di coach Lan Ping, con cui vince uno scudetto e l’AVC Club Championships 2013 (la Champions asiatica). Gioca con l’Italia le Olimpiadi di Londra nel 2012. Nella stagione 2013-14 passa ad un altro top club, in Turchia con il VakıfBank Istanbul, vincendo la Supercoppa turca, la Coppa del Mondo per club, la Coppa di Turchia e il Campionato (più il riconoscimento individuale di miglior ricezione della Champions League); nella stagione seguente (dopo il quarto posto ai Mondiali in Italia con le azzurre) si aggiudica invece la Supercoppa turca.
Nel campionato 2015-16 si trasferisce nell’Impel Wroclaw (allenato nella prima parte di stagione dall’ex Imoco Nicola Negro) nel campionato polacco e arriva alla semifinale.

Carolina, come mai hai deciso di tornare in Italia e all’Imoco in particolare?
“Dopo sei anni all’estero avevo proprio voglia di tornare in Italia, già l’anno scorso ci avevo pensato, ma adesso è il momento giusto: torno nel campionato italiano con l’Imoco Volley, una squadra super competitiva, un gruppo vincente, non poteva esserci rientro migliore per me. Sono contenta e motivata, la squadra che sta nascendo è fortissima, la società sta lavorando molto bene e lo staff tecnico è di qualità molto alta. Davide Mazzanti l’ho conosciuto anni fa in nazionale ed è un bravissimo tecnico.
Cosa ti è mancato di più dell’Italia in questi anni in giro per il Mondo? “Di certo la passione e il calore dei tifosi. A me piace giocare davanti a tanta gente e sentire la carica, all’estero soprattutto per la lingua è diverso, più difficile creare rapporti, qui invece so che la passione si sente e si percepisce, per me è importante. Ho giocato i Mondiali 2014 in Italia e non dimentichero’ mai le sensazioni che ho provato con tutta quella gente che ci sosteneva. So che al Palaverde c’e’ un pubblico eccezionale, questo è molto importante per me.”
Da fuori, come hai visto il nostro campionato?
“Il livello è cresciuto molto negli ultimi anni, dopo qualche stagione di calo sta diventando un torneo sempre più livellato verso l’altro, con grandi giocatrici e squadre importanti, ci sarà da divertirsi.”
Cosa pensi della nuova Imoco Volley che sarà la tua squadra nel 2016/17?
“Sono rimaste alcune giocatrici dello scudetto e lo staff tecnico, questo è importante, in più il palleggiatore conosce bene coach Mazzanti e ha già giocato anche con Serena Ortolani, quindi una base da cui partire c’e’ e poi civorrà un po’ di tempo, è normale, per trovare l’amalgama con noi nuove. I presupposti ci sono tutti per fare bene, so che la società ci tiene molto a creare un gruppo compatto tra giocatrici, staff tecnico e staff societario, l’armonia del gruppo specie nel volley femminile è un fattore importante, e se saremo un tutt’uno saremo ancora più forti in una stagione molto impegnativa in Italia e in Europa. Mi piace il gruppo che sta nascendo, le premesse sono ottime.”
Cosa farai quest’estate in attesa dell’inizio della stagione con l’Imoco Volley?
“Adesso un po’ di riposo, ma sempre attivo, io non mi fermo mai del tutto e ogni giorno faccio qualcosa per conto mio. A breve verro’ a Conegliano per incontrare lo staff e il preparatore atletico per fare i test e avere la tabella di lavoro da seguire individualmente, così da arrivare già pronta quando inizieremo a lavorare.”