CEV Champions League: Conegliano splende anche in Europa, Busto Arsizio battuta al PalaYamamay

Era stato un muro di Barazza a sigillare il sorprendente 3-2 sul Galatasaray all’esordio in Europa. E’ un muro di Tirozzi a certificare le enormi potenzialità della Prosecco Doc Imoco Conegliano, capace di battere 3-1 in trasferta la Unendo Yamamay Busto Arsizio nella 2^ giornata di CEV Deniz Bank Champions League.

Una vittoria significativa perché ottenuta su uno dei campi più ostici del continente e perché permette alle pantere di Marco Gaspari di staccare nella classifica della Pool E una pericolosa rivale per il passaggio del turno. Le farfalle di Carlo Parisi, che inanellano la seconda sconfitta consecutiva e restano a quota 1, possono rimpiangere il finale del secondo set, quando avanti 22-19 hanno subito un parziale di 0-6. E alcune leggerezze nel quarto, che le ospiti hanno ribaltato e infine dominato proprio con il fondamentale del muro (18-5 il conto delle stampate).

Se il primo set mostra la Prosecco Doc Imoco perfettamente calata nella parte e la Unendo Yamamay assonata, nei parziali successivi sono entrambe le squadre a produrre spettacolo. Dal 12-16 del secondo set, le biancorosse si risvegliano sui servizi di Bianchini e gli attacchi di Buijs. Arrighetti in fast e Garzaro con il muro siglano il sorpasso e inducono il coach gialloblù a inserire Tirozzi al posto di Barcellini. Un avvicendamento decisivo, visto che l’ex Pesaro produce 4 punti in un attimo. Due time out bustocchi a breve distanza non fermano l’impeto di Conegliano, che chiude con Nikolova per il 25-22.

Le farfalle hanno la capacità di reagire nel terzo, quando Wolosz orchestra un attacco più efficace ai lati. Anche Marcon, insieme a Bianchini e Buijs, opta per le scelte giuste e alle pantere non riesce un’altra rimonta. E’ l’olandese a mettere a terra il 25-22 che allunga il match. Sull’8-4 per Busto Arsizio nel quarto si annusa aria di tie-break. E invece le venete non sbagliano più nulla: l’attesissima ex Lloyd è lucida e innesca Nikolova, Tirozzi e Calloni con estrema precisione. Pallonetto della bulgara, muro a uno della palleggiatrice USA su Marcon, due punti in fila della centrale – nata proprio a Busto Arsizio – e il punteggio è 21-16. Il match finisce di fatto lì, sull’onda dell’entusiasmo la Prosecco Doc Imoco mette a segno un muro dopo l’altro e conquista i tre punti.

Nikolova è la top scorer con 23 punti e 5 muri, in doppia cifra anche Calloni – 5 muri anche per lei -, Tirozzi e Fiorin. Per la Unendo Yamamay i 18 punti di Buijs e i 17 di Bianchini (con 3 ace), mentre resta in panchina per tutto il match Ortolani, che due giorni fa aveva fatto ritorno in campo dopo la gravidanza.

Anche la Champions League, come la Master Group Sport Volley Cup, si ferma per la Grand Champions Cup. Il terzo turno è in programma tra il 26 e il 28 novembre: Conegliano ospiterà l’Azeryol Baku con l’opportunità, in caso di successo, di blindare la qualificazione. Mentre Busto Arsizio affronterà in Turchia il Galatasaray con la necessità di fare punti per non perdere contatto dalle prime due.

Giovedì sera, intanto, la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza affronterà in casa la Stella Rossa Belgrado in un incontro valido per la Pool B. Inizio alle 20.30, con diretta streaming su Laola1.tv

CEV Champions League: il tabellino
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO 1-3 (13-25, 22-25, 25-22, 17-25)
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Garzaro 4, Bianchini 17, Michel, Leonardi (L), Marcon 9, Spirito, Buijs 18, Arrighetti 7, Wolosz 5. Non entrati Ortolani, Degradi, Petrucci. All. Parisi.
PROSECCO DOC-IMOCO CONEGLIANO: Lloyd 5, Fiorin 11, Donà, De Gennaro (L), Calloni 14, Nikolova 23, Barcellini 6, Tirozzi 12, Barazza 8. Non entrati Daminato, Kauffeldt, Bechis. All. Gaspari.
ARBITRI: Seifried Marko – Nederhoed Jacobus.
NOTE – Spettatori 3061, durata set: 24′, 30′, 28′, 27′; tot: 110′. Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO: Battute errate 3, Ace 6. Prosecco Doc-Imoco CONEGLIANO: Battute errate 9, Ace 6.

CEV Champions League: il programma della 2^ giornata (29-31 ottobre)

Pool A
Omichka Omsk Region (RUS) – Dresdner SC (GER) 31/10
Volley Beziers (FRA) – Rabita Baku (AZE) 0-3 (23-25, 20-25, 16-25)
Classifica: Rabita Baku 5, Dresdner SC 3, Omichka Omsk Region 1, Volley Beziers 0.

Pool B
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – Stella Rossa Belgrado (SRB) 31/10, ore 20.30
Igtisadchi Baku (AZE) – Dinamo Mosca (RUS) 3-2 (23-25, 25-21, 19-25, 25-23, 15-13)
Classifica: Igtisadchi Baku 5, Dinamo Mosca 4, Rebecchi Nordmeccanica Piacenza e Stella Rossa Belgrado 0.

Pool C
Vakifbank Istanbul (TUR) – Dinamo Romprest Bucarest (ROU) 31/10
Atom Trefl Sopot (POL) – Gent Dames (BEL) 3-0 (25-9, 25-20, 25-17)
Classifica: Atom Trefl Sopot 6, Vakifbank Istanbul 3, Dinamo Romprest Bucarest e Gent Dames 0.

Pool D
Schweriner SC (GER) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 30/10
Agel Prostejov (CZE) – RC Cannes (FRA) 30/10
Classifica: RC Cannes e Eczacibasi VitrA Istanbul 3, Agel Prostejov e Schweriner SC 0.

Pool E
Unendo Yamamay Busto ArsizioProsecco Doc Imoco Conegliano 1-3 (13-25, 22-25, 25-22, 17-25)
Galatasaray Istanbul (TUR) – Azeryol Baku (AZE) 30/10
Classifica: Prosecco Doc Imoco Conegliano 5, Azeryol Baku 2, Galatasaray Istanbul e Unendo Yamamay Busto Arsizio 1.

Pool F
Stiinta Bacau (ROU) – Volero Zurich (SUI) 3-2 (17-25, 27-25, 25-20, 8-25, 15-13)
Dinamo Kazan (RUS) – Tauron MKS Dabrowa Gornicza (POL) 31/10
Classifica: Dinamo Kazan e Tauron MKS Dabrowa Gornicza 3, Stiinta Bacau 2, Volero Zurich 1.

CEV Champions League: la formula
24 squadre divise in 6 Pool da 4. Accedono alla Fase Play Off le prime due di ogni Pool. Tra le dodici che avranno passato il turno, sarà designata la società organizzatrice della Final Four, che vi si qualificherà automaticamente. Il posto ‘liberato’ da tale club sarà occupato dalla migliore terza dei sei gironi. Le ulteriori 4 migliori terze saranno ‘declassate’ in Cev Cup, mentre le squadre restanti saranno eliminate.

Le dodici squadre si affronteranno nei Play Off 12 in scontri di andata e ritorno. Le sei qualificate disputeranno un ulteriore turno di Play Off 6, dal quale usciranno le tre compagini che affiancheranno nella Final Four il club organizzatore.

Cambia la regola sul Golden Set nella fase a eliminazione diretta, che verrà disputato solo nel caso in cui le due squadre abbiano conseguito lo stesso numero di punti tra andata e ritorno. Considerando che il 3-0 e il 3-1 assegnano 3 punti alla squadra vincente e 0 alla squadra perdente, il 3-2 assegna 2 punti alla squadra vincente e 1 alla squadra perdente.