Champions League: la Nordmeccanica surclassa Le Cannet

CEV DenizBank Volleyball Champions League:
la Nordmeccanica surclassa il Le Cannet,
terza vittoria consecutiva e primato nel girone F

La Nordmeccanica Piacenza spazza via anche l’ostacolo Rocheville Le Cannet nel cammino verso la seconda fase della CEV DenizBank Volleyball Champions League. Nel match del terzo turno disputato al PalaBanca, le ragazze di Marco Gaspari si impongono con un secco 3-0 sulle francesi, mantenendo immacolato il proprio ruolino di marcia europeo: tre partite vinte, 9 punti nella Pool F (tre in più della Dinamo Mosca) e un quoziente set di 9-1. Christine Bauer, di fronte alla sorella minore Anne-Sophie, è la migliore in campo con 14 punti e il 67% offensivo. Eloquente il parziale dei muri (11-1) e degli ace (7-3) totali, le avversarie ricevono male e commettono complessivamente 27 errori. Nel match di ritorno, fra due settimane, le emiliane potrebbero già chiudere il discorso qualificazione ai Play Off 12.

La cronaca. Floortje Meijners, ancora sofferente per il problema muscolare accusato al PalaVerde sabato scorso, è a riposo. Al suo posto in banda c’è Giulia Pascucci. Fuori dal sestetto iniziale anche Yvon Belien, sostituita da Melandri. Per il resto formazione confermata con Sorokaite opposta a Ognjenovic, Marcon è la seconda schiacciatrice-ricevitrice, al centro c’è Bauer, libero Leonardi. Riccardo Marchesi deve fare a meno di Debby Stam e schiera l’ucraina Nyukhalova opposta alla palleggiatrice Marte Frica, schiacciatrici la brasiliana Guerra Franco e Fedele, al centro l’italiana Zambelli e la dominicana classe 1997 Martinez, la giapponese Tsutsui è il libero.

Piacenza sale subito 4-2 con il mani out di Marcon, poi sorpasso francese con l’errore della stessa ex Busto e l’ace su Pascucci (4-5). Il turno di servizio di Fedele mette in difficoltà la ricezione di casa, in più la fast di Bauer sfiora l’astina e 5-8 al primo time out tecnico. Gaspari ferma di nuovo il gioco sul 6-10, pausa che frutta il ‘reset’ della Nordmeccanica che al rientro impatta con due ace di Ognjenovic e sorpassa con il muro di Sorokaite su Guerra (11-10). L’italo-lituana fissa anche il 12-10 in diagonale. Qualche sbavatura di troppo consente alle francesi di restare in partita, 15-15 a firma di Nyukhalova. Pascucci a segno, le emiliane restano avanti 18-17. Ancora sul servizio di Ognjenovic Piacenza produce l’allungo: slash di Sorokaite, ace e invasione di Marte Frica per il 21-17. Entra Valeriano per puntellare la ricezione e subito favorisce il primo tempo per Bauer, 24-20. Il secondo set point è quello buono: 25-21.

Il Le Cannet cerca di reggere il confronto in apertura di secondo set e tiene la testa avanti fino a quando Marcon e i due muri di Bauer siglano l’8-6 che toglie i residui di tensione dalle spalle delle piacentine. L’attacco francese non passa, stampata di Ognjenovic cui seguono l’ace di Bauer e il pallonetto di Sorokaite (13-8). Marchesi prova a scuotere le sue, inserendo Todorova per Zambelli. Pur senza brillare, la Nordmeccanica mantiene un vantaggio confortante al secondo time out tecnico. Gaspari striglia le sue giocatrici e ottiene un cambio di rotta, parziale di 4-0 in cui c’è spazio per una super difesa di Leonardi e due muri di Melandri (20-12). Cambio in regia tra le transalpine, dentro Kornienko. Che però serve male Nyukhalova per due volte, 24-14. E poi non riesce a ricostruire il contrattacco: 25-15 e 2-0.

Sembra disorientato il Rocheville Le Cannet in avvio di terzo set, tre errori consecutivi e 4-1 Nordmeccanica. Le italiane gestiscono con agio, Bauer trasforma a ripetizione e 9-5. Ognjenovic cerca insistentemente la francese, che la ripaga con colpi efficaci. Parallela di Pascucci, muro di Melandri e 12-6. Sorokaite non passa, ma ci pensano le francesi a regalare punti, prima sbagliando il servizio e poi valutando male la battuta di Pascucci: 16-10. Match ormai incanalato, Gaspari fa esperimenti mentre Bauer continua a imperversare, 21-13 e 24-14. Al terzo match point chiude Melandri, 25-16.

IL TABELLINO:
NORDMECCANICA PIACENZA – ROCHEVILLE LE CANNET 3-0 (25-21, 25-15, 25-16)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 9, Valeriano, Belien, Bauer 14, Leonardi (L), Marcon 5, Melandri 6, Pascucci 9, Taborelli, Ognjenovic 7. Non entrati Poggi, Petrucci. All. Gaspari.
ROCHEVILLE LE CANNET: Martinez 7, Bauer, Nyukhalova 11, Guerra Franco 2, Marte Frica, Fedele 11, Todorova 3, Kornienko, Zambelli 3, Tsutsui (L). Non entrati Molina, Roy. All. Marchesi.
ARBITRI: Seifried Marko – Ormonde Helio. NOTE – durata set: 29′, 21′, 21′; tot: 71′. Nordmeccanica PIACENZA: Battute errate 5, Ace 7. Rocheville LE CANNET: Battute errate 9, Ace 3.
IL PROSSIMO TURNO DELLE ITALIANE
Scenderanno tutte in campo mercoledì 9 dicembre le tre squadre italiane impegnate nella competizione. Toccherà per prima alla Pomì Casalmaggiore, in casa dell’Agel Prostejov alle 17.00. Alle 20.00 sarà il turno della Nordmeccanica Piacenza, sul terreno di gioco del Rocheville Le Cannet. Infine alle 20.30 la Igor Gorgonzola Novara affronterà il PGE Atom Trefl Sopot. Tutte le partite delle squadre italiane saranno trasmesse su Gazzetta TV, canale 59 del digitale terrestre, e in simulcast su gazzetta.it.

I match della CEV DenizBank Volleyball Champions League sono trasmessi inoltre in live streaming su www.laola1.tv.

I RISULTATI DELLA 3^ GIORNATA

Pool A
Dinamo Kazan – Azerrail Baku 3-0 (25-9, 25-21, 25-20)
Lokomotiv Baku – Allianz MVT Stuttgart 3-0 (25-18, 25-17, 25-18)
Pool B
Calcit Ljubljana – VakifBank Istanbul 0-3 (12-25, 14-25, 15-25)
PGE Atom Trefl Sopot – Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-21, 25-21, 25-21)
Pool C
Eczacibasi VitrA Istanbul – Chemik Police 3-0 (25-22, 25-18, 26-24)
Pomì Casalmaggiore – Agel Prostejov 3-0 (25-20, 25-16, 25-21)
Pool D
Vizura Beograd – Volero Zurich 0-3 (17-25, 17-25, 12-25)
RC Cannes – Uralochka NTMK Ekaterinburg 2-3 (21-25, 16-25, 25-18, 25-22, 13-15)
Pool E
Dresdner – Telekom Baku 3-0 (25-16, 25-21, 26-24)
Fenerbahce Grundig Istanbul – Impel Wroclaw 3-0 (25-13, 25-10, 26-24)
Pool F
Nordmeccanica Piacenza – Rocheville Le Cannet 3-0 (25-21, 25-15, 25-16)
Dinamo Moscow – CS Voley Alba Blaj 3-0 (25-22, 25-23, 25-18)

LE CLASSIFICHE

Pool A: Dinamo KAZAN 9 (3-0), Lokomotiv BAKU 6 (2-1), Azerrail BAKU 3 (1-3), Allianz MTV STUTTGART 0 (0-3).
Pool B: VakifBank ISTANBUL 9 (3-0), PGE Atom Trefl SOPOT 6 (2-1), Igor Gorgonzola NOVARA 3 (1-2),  Calcit LJUBLJANA 0 (0-3).
Pool C: Eczacibasi VitrA ISTANBUL 7 (2-1), Pomì CASALMAGGIORE 6 (2-1), Chemik POLICE 5 (2-1), Agel PROSTEJOV 0 (0-3) .
Pool D: Volero ZURICH 9 (3-0), Uralochka-NTMK EKATERINBURG 5 (2-1), Vizura BEOGRAD 3 (1-2), RC CANNES 1 (0-3).
Pool E: Fenerbahce SK ISTANBUL 8 (3-0), DRESDNER SC 5 (2-1), Impel WROCLAW 4 (1-2), Telekom BAKU 1 (0-3).
Pool F: Nordmeccanica PIACENZA 9 (3-0), Dinamo MOSCOW 6 (2-1), CS Voley Alba BLAJ 3 (1-2), Rocheville LE CANNET 0 (0-3).

LE DATE
Fase a gironi
4^ giornata: 8-10 dicembre
5^ giornata: 19-21 gennaio
6^ giornata: 27 gennaio

Play Off 12
Andata: 9-11 febbraio
Ritorno: 23-25 febbraio

Play Off 6
Andata: 8-10 marzo
Ritorno: 22-24 marzo

Final Four
9-10 aprile

LA FORMULA

La competizione torna alle 24 squadre dopo la scorsa edizione a 20. Mutano dunque i criteri di qualificazione alla fase a eliminazione diretta: al termine delle 6 giornate, accederanno ai Play Off 12 le prime due classificate di ogni Pool e la migliore terza, che prenderà il posto della società organizzatrice della Final Four, qualificata di diritto all’ultimo atto. Le ulteriori quattro migliori terze ‘scenderanno’ in CEV Cup. La classifica delle Pool sarà determinata, come da novità dell’anno scorso, dal numero di partite vinte e solo successivamente dai punti conquistati. Ogni partita vinta per 3-0 e 3-1 assegna tre punti alla squadra vincente e nessuno alla perdente, mentre il 3-2 assegna due punti a chi vince e uno a chi perde. I Play Off 12 e i Play Off 6 si svolgeranno su partite di andata e ritorno e Golden Set in caso di parità di punti ottenuti nel doppio confronto (considerando il sistema di punteggio appena citato). Le tre vincenti i Play Off 6 accederanno alla Final Four, unendosi alla società organizzatrice.