Coppa Italia Serie A1: Foppapedretti in estasi!

38^ Coppa Italia Serie A1: Foppapedretti in estasi!
Batte Piacenza 3-0 e torna a riscrivere la storia dopo quattro anni di digiuno. Plak MVP.
Ravenna saluta il volley rosa con il sold out

La Foppapedretti Bergamo è tornata. A più di 4 anni di distanza dall’ultimo trofeo (la Supercoppa Italiana del febbraio 2012 contro Villa Cortese) le rossoblù mettono un trofeo nella già preziosissima bacheca: è la 38^ Coppa Italia di Serie A1, conquistata al Pala De André di Ravenna – sold out – grazie al 3-0 sulla Nordmeccanica Piacenza. Un match straripante delle ragazze di Stefano Lavarini, che sovvertono i pronostici per la terza volta nella competizione – battute anche Novara e Casalmaggiore – e si prendono la rivincita sulle emiliane dopo la finale di Coppa di due stagioni fa. Bergamo raggiunge Ravenna nell’albo d’oro, con 6 vittorie nella competizione. La stagione della Foppapedretti prende ora tutto un altro significato: dopo qualche mese di alti e bassi e un settimo posto in classifica che non rende giustizia al talento del roster, ecco il picco nella due giorni ravennate. Tutte le contendenti per lo Scudetto sono avvisate. Piacenza non è riuscita a reggere l’impatto delle rossoblù e si è appannata via via, cedendo con un risultato forse troppo netto. Per le ragazze di Marco Gaspari non c’è il tempo di rimuginare sulla sconfitta, visto che fra 72 ore al PalaBanca arriverà la Dinamo Kazan per il ritorno dei Play Off 6 di CEV DenizBank Champions League. Insieme alla Foppapedretti, festeggia Ravenna, che ha mostrato una volta di più il suo amore per il volley rosa riempiendo le tribune di Pala De André sia sabato che domenica.

La cronaca del match. Alcune novità nei sestetti delle due squadre rispetto alle semifinali. Coach Gaspari premia Melandri per l’ottimo impatto nel match contro Montichiari e la preferisce a Bauer al centro. Con lei in reparto Belien, poi Sorokaite opposta a Ognjenovic, Marcon e Meijners in banda e Leonardi libero. Coach Lavarini punta su Durisic al centro insieme a Aelbrecht, con Plak schiacciatrice, Gennari, Barun, Lo Bianco e Cardullo.

Melandri, molto applaudita (è di Bagnacavallo, a pochi passi di Ravenna) mura per il 3-3 di avvio primo set. L’equilibrio si rinnova fino al 6-6, quando Marcon mura Barun. Prodezze individuali, una dopo l’altra: Ognjenovic di seconda per il 9-8, diagonale strettissimo di Plak per il 9-9. L’olandese realizza l’ace del 10-11, Barun manda le squadre al time out tecnico sul +2 Foppapedretti. Muro di Aelbrecht e +4, Meijners esplode la pipe del -2 e accarezza il pallonetto del -1 (14-15). Cardullo para il missile di Meijners e Barun contrattacca il nuovo +3 (15-18). Gennari è on fire, due punti di fila e 16-20. Durisic si trova a meraviglia con Durisic, primo tempo indifendibile (18-22). Salvataggio straordinario di Leonardi, Meijners e poi Sorokaite lo trasformano nel -3. Lavarini ricorre al time out, si rientra e l’olandese colpisce ancora due volte con muro schierato: 22-23. In campo Sylla per Barun, suo il 22-24. Plak sbaglia il servizio, ma Durisic sfonda con il primo tempo e 23-25.

Piacenza con altro mordente approccia il secondo set, il pallonetto di Sorokaite significa 5-2. Plak accorcia con il lungolinea del -2 (7-5), Belien riallunga in primo tempo per il 9-6. Appena la Nordmeccanica abbassa la guardia, la Foppa rientra con il muro di Plak (9-9). Livello di gioco molto alto, Gennari in diagonale e Meijners in pipe (12-12). Sorokaite forza dai 9 metri, Belien punisce l’imprecisione in ricezione. Bellissimo scambio, Bergamo si piega solo alla pipe di Meijners, che scrive il 16-14. Piccolo vantaggio prezioso, conservato dal muro a uno di Belien su Durisic (18-16). Ma azzerato presto dall’ace di Plak, pari 18 e time out Gaspari. Meijners è una sicurezza, 20-19 in attacco e 21-19 con l’ace su Plak. Lavarini ferma il gioco e al rientro c’è un nuovo aggancio con il servizio vincente di Barun. Gennari fissa il 22-22, disinnescando l’ingresso di Bianchini. Muro di Aelbrecht su Marcon, sorpasso Foppapedretti e pausa discrezionale richiesta da Gaspari. Dentro Mori per alzare la linea del muro, ma lo stesso muro commette invasione e 23-23. Volo di Sorokaite e fast altissima di Belien, 24-23. Annulla Aelbrecht con il primo tempo. Sorokaite la mette sugli ultimi centimetri di campo, 25-24. Dentro Petrucci, ma il suo servizio è in rete. Lo scambio successivo è un capolavoro, con Plak che si tuffa in recupero e Barun che mura Meijners. Questa volta il set point è di Bergamo ed è subito tramutato in 0-2 grazie al block-in di Plak. Il Pala De André si spella le mani.

Appare in confusione la Nordmeccanica nei primi scambi del terzo parziale, Bergamo sprinta 0-4 con il muro preso da Sorokaite. Coach Gaspari sceglie Bianchini per l’italo-lituana, ma Durisic fa 0-4 ribattendo il primo tempo. La Foppa è elettrica e rianima ogni pallone. Bianchini va fuori, mani out e il punteggio recita 0-7. Gaspari a questo punto ha già sfruttato entrambi i time out discrezionali. Muro di Barun su Marcon, 1-9. Al time out tecnico il vantaggio delle rossoblù è enorme, 3-12. C’è Bauer in campo e la sua voglia di riscatto porta la Nordmeccanica a ricucire un po’ lo strappo (7-13). Plak sbaglia una volta, ma non la seconda: 8-15. E nemmeno la terza in contrattacco, Bergamo doppia le avversarie (8-16). Difendono Cardullo e Lo Bianco, anche Meijners si arrende all’energia rossoblù: 9-18. Sylla entra per il giro di seconda linea e trasforma la pipe del 13-21. Plak si scatena, invasione piacentina e 14-24. Meijners è l’ultima ad arrendersi, tre match point annullati. E’ ancora Plak (21 punti finali) a scolpire il suo nome sul trofeo MVP con il punto finale.

LE CHIAMATE DEL VIDEO CHECK:
1° SET:

23-24: richiesta di Bergamo per palla dentro-fuori. Decisione arbitrale confermata.
2° SET:
13-14: richiesta di Piacenza per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata.
21-21: richiesta di Piacenza per palla dentro-fuori. Decisione arbitrale confermata.
23-23: richiesta di Bergamo per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata.
3° SET:
0-6: richiesta di Piacenza per invasione a rete. Decisione arbitrale confermata.

IL TABELLINO:
NORDMECCANICA PIACENZA – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 0-3 (23-25, 25-27, 17-25)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 5, Belien 12, Bauer 6, Leonardi (L), Marcon 5, Bianchini 1, Melandri 8, Petrucci, Meijners 15, Ognjenovic 1. Non entrate Valeriano, Poggi, Pascucci, Taborelli. All. Gaspari.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori, Plak 21, Gennari 9, Cardullo (L), Aelbrecht 11, Paggi, Barun-susnjar 12, Lo Bianco, Durisic 6, Sylla 2. Non entrate Frigo, Mambelli. All. Lavarini.
ARBITRI: Bartolini, Gnani.
NOTE – Spettatori 3530, durata set: 29′, 34′, 29′; tot: 92′.

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto di tutte e quattro le partite in programma al Pala De André, a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono utilizzabili, previa citazione del credito Rubin x LVF.

VOLLEY TIM CUP
In apertura di giornata, si è disputata sul tappeto rosa e viola del Pala De André la finale della Volley TIM Cup, l’iniziativa promossa da TIM e Centro Sportivo Italiano con la partecipazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile. La vittoria è andata per il secondo anno consecutivo a un oratorio di Urbino. Il San Crescentino si è imposto sulla Parrocchia Santa Maria Maggiore di Cava de’ Tirreni (Salerno) per 2-1 (15-17, 15-11, 15-7).

I RISULTATI
FINAL FOUR 38^ COPPA ITALIA SERIE A1:
Sabato 19 marzo, ore 17.30 (diretta Rai Sport HD)

Metalleghe Sanitars Montichiari – Nordmeccanica Piacenza 1-3 (27-29, 21-25, 25-23, 15-25)
Sabato 19 marzo, ore 20.30 (diretta Rai Sport HD)
Pomì Casalmaggiore – Foppapedretti Bergamo 2-3 (25-19, 25-11, 22-25, 22-25, 13-15) 
Domenica 20 marzo, ore 17.45 (diretta Rai Sport HD)
Nordmeccanica Piacenza – Foppapedretti Bergamo 0-3 (23-25, 25-27, 17-25)

ALBO D’ORO RECENTE – COPPA ITALIA A1:
1995/96    Foppapedretti BERGAMO
1996/97    Foppapedretti BERGAMO
1997/98    Foppapedretti BERGAMO
1998/99    Despar PERUGIA
1999/00    Medinex REGGIO CALABRIA
2000/01    Capo Sud REGGIO CALABRIA
2001/02    Edison MODENA
2002/03    Despar PERUGIA
2003/04    Asystel NOVARA
2004/05    Colussi PERUGIA
2005/06    Radio 105 Foppapedretti BERGAMO
2006/07    Colussi PERUGIA
2007/08    Foppapedretti BERGAMO
2008/09    Scavolini PESARO
2009/10    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2010/11    MC-Carnaghi VILLA CORTESE
2011/12    Unendo Yamamay BUSTO ARSIZIO
2012/13    Rebecchi Nordmeccanica PIACENZA
2013/14    Rebecchi Nordmeccanica PIACENZA
2014/15    Igor Gorgonzola NOVARA
2015/16    Foppapedretti BERGAMO

FOTO RUBIN X LVF