Europei Femminili: esordio vincente delle azzurre

ITA-polApeldoorn. Nel Campionato Europeo femminile esordio vincente per le azzurre di Marco Bonitta, uscite vincitrici 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-16) dalla sfida con la Polonia.

L’Italia si è imposta al termine di un match che non l’ha vista brillare nei primi due set, durante i quali ha faticato in attacco. Dal terzo in poi, però, Del Core e compagne si sono sbloccate e sono riuscite ad imporre il proprio ritmo, mentre la Polonia ha dovuto lasciare strada libera. Nelle fila italiane in grande evidenza Martina Guiggi, autrice di 17 punti con ben 7 muri. Positiva anche la prestazione di Valentina Diouf, top scorer della partita con 23 punti. Analizzando le statistiche in generale l’Italia ha stravinto il confronto a muro (20 vs 10) e quello in battuta (7 ace vs 1), di cui 3 a firma di Cristina Chirichella.

Domani la nazionale tricolore tornerà in campo nel secondo incontro della fase a gironi per affrontare la Slovenia (ore 18.30 diretta RaiSport 2), superata oggi dall’Olanda 3-0.

ITALIA – POLONIA 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-16)

ITALIA: Lo Bianco 1, L. Bosetti 11, Guiggi 17, Diouf 23, Del Core 7, Chirichella 5. Libero: De Gennaro. C. Bosetti, Malinov, Sorokaite 1, Arrighetti 7. N.e: Centoni, Sansonna e Tirozzi. All. Bonitta

POLONIA: Werblinska 12, Belcik 0, Kowalinska 13, Skowronska 14, Bednarek 7, Pycia 7. Libero: Maj. Wolosz 1, Efimienkov 4, Ganszczyk 1, Kaczorowska, Kurnikowska. N.e: Grejman e Durajczyk. All. Makowski.

Arbitri: Zahorcova (Cze) e Gradinski (Srb).

Durata Set: 25’, 28’, 24’, 28’.

Italia: 12 bs, 7 a, 20 m, 19 et.

Polonia: 11 bs, 1 a, 10 m, 24 et.

Come formazione iniziale il tecnico azzurro ha schierato Lo Bianco in palleggio, opposto Diouf, schiacciatrici Lucia Bosetti e Del Core, centrali Guiggi e Chirichella, libero De Gennaro.

L’Italia non ha avuto un avvio felice, faticando a trovare ritmo in attacco e sbagliando diversi servizi. La Polonia ha così tentato l’allungo, ma una grande Guiggi ha tenuto sempre a contatto le azzurre, andando a segno ripetutamente. Le polacche si sono mantenute al comando fino al 17-18, momento in cui due aces di Chirichella hanno lanciato la volata italiana. A dare la spinta decisiva è stato poi il buon turno in battuta di Diouf che di fatto ha consegnato il parziale alle azzurre (25-20).

Sul filo dell’equilibrio le prime fasi del secondo set, con le due squadre che hanno dato vita ad azioni lunghe e combattute. A spezzare la parità è stata la Polonia, che con in campo Wolosz ha spinto sull’acceleratore ed ha staccato le azzurre. Le ragazze di Bonitta non sono riuscite ad ingranare in attacco, mentre le avversarie sono state capaci di mantenere un ritmo molto alto. Nel finale della frazione il ct italiano ha provato ad inserire prima Caterina Bosetti e poi la diagonale Malinov-Sorokaite, ma l’inerzia non si è più spostata (21-25).

Al rientro in campo molto diverso l’atteggiamento delle azzurre, dimostratesi subito più combattive ed efficaci in attacco. La Polonia ha accusato il contraccolpo e non è riuscita a fermare l’Italia, trascinata dai colpi Diouf. Le ragazze di Bonitta, con in evidenza Guiggi a muro, non hanno concesso più alcuna chances di recupero alle avversarie e si sono imposte (25-17).

Senza storia il quarto set (dentro Arrighetti per Chirichella), trasformatosi fin dall’inizio in un monologo di Lo Bianco e compagne, autrici di una partenza praticamente perfetta (8-0). Nonostante il netto distacco la Polonia ha provato a mettere in piedi un una rimonta, ma le azzurre hanno sempre tenuto sotto controllo la situazione, chiudendo i conti sul (25-16).

bonittaBONITTA: “Sapevamo che l’esordio sarebbe stato difficile e questa partita l’ha dimostrato. La Polonia è un’ottima squadre, che questa sera ha schierato una formazione inedita capace di crearci diversi problemi. Nei primi due set siamo rimasti un po’ disorientati, poi invece le ragazze sono brave a trovare i giusti equilibri e nel quarto la partita si è messa in discesa, giocando bene e vincendo agevolmente. Per la gara di domani ci vorrà la massima concentrazione perché abbiamo visto che la Slovenia contro l’Olanda ce l’ha messa tutta per riaprire il match.”

LO BIANCO: “Ci aspettavamo una Polonia leggermente diversa e invece con alcuni cambi siamo rimaste soprese, faticando soprattutto in avvio di gara. Con il passare del gioco siamo cresciute, ma sino al terzo set il nostro servizio non ha funzionato molto bene. Nei due parziali finali, invece, tutto è filato via liscio e siamo state brave a gestire il vantaggio accumulato. Possiamo sicuramente giocare meglio, ma l’esordio all’Europeo non è mai facile e poi la Polonia è una squadra che può contare su atlete di ottimo livello. Iniziare con una vittoria era molto importante.”

GUIGGI: “Siamo molto felici per questa vittoria, iniziare con un successo è sempre molto importante, perché ti dà fiducia per le prossime partite. Un po’ di tensione si è vista, ma siamo state molto brave a superare le difficoltà e ad aggiudicarci l’incontro. Nel primo set mi sono trovata molto a mio agio, ho trovato in attacco diverso spazio e con le “veloci” di Leo l’intesa è stata ottima.”

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE – Pool A (Apeldoorn, Olanda): 27 settembre Italia – Slovenia (ore 18.30); 28 ottobre Italia – Olanda (ore 20).

PALINSESTO TV – Questo il palinsesto di RaiSport nella prima fase: 26 settembre 27 settembre Italia – Slovenia ore 18.30, diretta RaiSport2; 28 ottobre Italia – Olanda ore 20, diretta RaiSport1.

RISULTATI (1° Giornata)
Pool A (Apeldoorn, Olanda): 26 settembre Slovenia – Olanda 0-3, Italia – Polonia 3-1 (25-20, 21-25, 25-17, 25-16).
Pool B (Antwerp, Belgio): 26 settembre Ungheria – Belgio 0-3 (15-25, 8-25, 18-25), Turchia – Azerbaijan.
Pool C (Rotterdam, Olanda): 26 settembre Bulgaria – Russia 0-3, Croazia – Bielorussia 0-3 (19-25, 18-25, 24-26).
Pool D (Eindhoven, Olanda): 26 settembre Rep.Ceca – Romania 3-0 (25-13, 25-18, 25-15), Serbia – Germania 3-0 (25-18, 25-22, 15-19).

CLASSIFICHE:
Pool A (Apeldoorn, Olanda): Olanda e Italia 1 V (3 p.), Polonia e Slovenia 0 V (0 p.).
Pool B (Antwerp, Belgio): Belgio 1 V (3 p.), Ungheria 0 V (0 p.).
Pool C (Rotterdam, Olanda): Bielorussia e Russia 1 V (3 p.), Croazia e Bulgaria 0 V (0 p.).
Pool D (Eindhoven, Olanda): Serbia e Rep. Ceca 1 V (3 p.), Germania e Romania 0 V (0 p.).

IL CALENDARIO DI DOMANI
Pool A (Apeldoorn, Olanda): 27 settembre Olanda – Polonia (ore 15.30), Slovenia – Italia (ore 18.30).
Pool B (Antwerp, Belgio): 27 settembre Belgio – Azerbaijan (ore 16), Ungheria – Turchia (ore 19).
Pool C (Rotterdam, Olanda): 27 settembre Russia – Bielorussia (ore 15), Bulgaria – Croazia (ore 18).
Pool D (Eindhoven, Olanda): 27 settembre Romania – Germania (ore 15), Rep.Ceca – Serbia (ore 18).

 

Fonte: Federvolley

Foto cev.lu