Europei Femminili: le azzurre battono la Slovenia

Europei Femminili: le azzurre battono la Slovenia, domani Italia-Olanda vale i quarti

 

ITALIA – SLOVENIA 3-1 (25-9, 25-12, 24-26, 25-11)  

 

ITALIA: Lo Bianco 1, L. Bosetti 5, Guiggi 6, Diouf 11, Del Core 12, Chirichella 19. Libero: De Gennaro. Sorokaite 8, Malinov, C. Bosetti 1, Tirozzi 3, Arrighetti 6, Centoni 1. N.e: Sansonna. All. Bonitta

SLOVENIA: Cvetanovic 8, Zaloznik, Hutinski 3, Recek 4, Potokar 4, Bozic. Libero: Medved. Mlakar 13, Scuka, Zdovc 6, Najdic, Mori, Planinsec 7. N.e: Soobocan. All. Najdic

Arbitri: Nastase (Rom) e Zahorcova (Rep. Ceca).

Spettatori: 4000. Durata Set: 19’, 22’, 29’, 20’

Italia: 7 bs, 11 a, 22 m, 13 et.

Slovenia: 9 bs, 7 a, 7 m, 26 et.

Apeldoorn. Ai Campionati Europei Femminili secondo successo per la nazionale italiana femminile, vincitrice sulla Slovenia 3-1 (25-9, 25-12, 24-26, 25-11). A senso unico l’andamento dei primi due set che hanno visto le azzurre dominare nettamente le avversarie sin dall’inizio. Dopo un primo parziale praticamente perfetto, le ragazze di Bonitta hanno concesso qualcosa nel secondo, senza tuttavia mai rischiare di perdere il comando.

Diversa la terza frazione, nella quale l’Italia ha accusato maggiori difficoltà ed ha commesso molti errori, tra cui due match point sprecati sul 24-22, permettendo alla Slovenia di spuntarla.

Dopo il passo a vuoto nel quarto le azzurre si sono scrollate di dosso immediatamente le avversarie, involandosi verso la vittoria. In grandissima evidenza la prestazione di Cristina Chirichella, autrice addirittura di 12 muri. La centrale azzurra è risultata anche la top scorer con 19 punti (100% in attacco), seguita da Antonella Del Core 12 p. (4 aces) e Valentina Diouf 11 p.

Domani nell’ultima partita del girone le azzurre affronteranno l’Olanda (ore 20 diretta RaiSport 1) in un match molto importante, considerando che la vincitrice si qualificherà direttamente ai quarti di finale in programma a Rotterdam.

Contro la Slovenia il ct italiano ha confermato la formazione iniziale scesa in campo ieri: Lo Bianco in palleggio, opposto Diouf, schiacciatrici Lucia Bosetti e Del Core, centrali Guiggi e Chirichella, libero De Gennaro.

Ottima la partenza azzurra, caratterizzata da un 8-0 iniziale che ha subito piegato ogni velleità avversaria. Gli attacchi di Diouf, insieme alla precisione della coppia centrale Guiggi-Chirchella hanno spinto l’Italia verso un nettissimo (25-9).

Leggermente più equilibrato l’avvio della seconda frazione, che però ben presto ha visto salire sugli scudi Valentina Diouf. L’opposto azzurro ha dato il là alla fuga italiana, mentre la Slovenia non è stata capace di reagire. Durante il corso del set hanno trovato spazio Arrighetti e Tirozzi che hanno contribuito al (25-12) finale.

Nella terza frazione Bonitta ha confermato titolari Arrighetti e Tirozzi, oltre ad inserire Sorokaite. Rispetto ai set precedenti la nazionale tricolore è risultata più imprecisa, permettendo alla Slovenia di restare a contatto. Dopo una lunga fase d’equilibrio le azzurre hanno trovato un break che le ha lanciate sul 24-22. Nel momento di chiudere, però, una brutta serie di errori ha consentito alle slovene di ribaltare la situazione ed imporsi (24-26).

Nel quarto set molto diverso l’approccio di Chirichella e compagne, capaci di piazzare un 10-0 iniziale che ha di fatto chiuso subito i giochi e ha permesso all’Italia di vincere (25-11).

BONITTA: “Devo essere sincero stasera mi prendo tutte le colpe per il terzo set, perché ho mandato un po’ in confusione le ragazze con tutti quei cambi. Ero certo, come ha dimostrato il quarto set, che quella formazione potesse vincere, però forse ho spezzato degli equilibri troppo rapidamente. Domani mi aspetto una bella partita perché l’Olanda è una squadra forte, spinta in questo momento da un pubblico molto caldo. Sia noi che loro siamo due formazioni che non mollano facilmente e quindi penso si andrà per le lunghe. Una sorta di partita a scacchi, nelle quale noi siamo convinti di poter far bene”.

CHIRICHELLA: “Nel terzo set abbiamo perso un po’ di concentrazione e lo abbiamo pagato a caro prezzo. Nel primo, secondo e quarto invece siamo andate bene, riuscendo ad imporre sempre il nostro gioco. Sono molto contenta della mia prestazione, penso che non mi fosse mai capitato di fare 12 muri in una partita, vuol dire che il lungo lavoro di quest’estate è servito. Domani contro l’Olanda sarà durissima e dovremo non farci condizionare dalla pressione e dal pubblico, che sicuramente spingerà le olandesi. Per vincere servirà una gran prestazione di squadra, con massima attenzione alla correlazione muro-difesa.”

DIOUF: “Domani disputeremo un match importantissimo contro l’Olanda perché in palio ci sono i quarti di finale. Loro sono una buona squadra che difende su ogni pallone ed è anche molto combattiva. Sappiamo che non sarà facile, ma noi ce la metteremo tutta perché avere un giorno in più di riposo sarebbe davvero un gran vantaggio. Credo che lo spirito di squadra possa fare la differenza. In questo momento mi sento in forma e spero di continuare in questa maniera.”

 

A questo link è disponibile una foto-gallery di Italia – Slovenia qui

 

IL CALENDARIO DELLE AZZURRE – Pool A (Apeldoorn, Olanda)28 ottobre Italia – Olanda (ore 20).

PALINSESTO TV – Questo il palinsesto di RaiSport nella prima fase: 28 ottobre Italia – Olanda ore 20, diretta RaiSport1.

RISULTATI e CLASSIFICHE (2 Giornata) –  Pool A (Apeldoorn, Olanda): Olanda-Polonia 3-1 (25-15, 25-11, 19-25, 25-18), Italia – Slovenia 3-1 (25-9, 25-12, 24-26, 25-11). Classifica: Olanda e Italia 2V (6 p.), Polonia e Slovenia 0V (0 p.).

Pool B (Anversa, Belgio): Belgio – Azerbaijan 3-0 (25-17, 25-20, 27-25), Ungheria – Turchia 0-3 (20-25, 20-25, 14-25). Classifica: Belgio e Turchia 2V (6 p.), Azerbaijan e Ungheria 0V (0 p.).

Pool C (Rotterdam, Olanda): Russia – Bielorussia 3-0 (25-18, 25-16, 25-21), Bulgaria – Croazia 2-3 (23-25, 25-22, 25-14, 22-25, 13-15). Classifica: Russia 2V (6 p.), Bielorussia 1V (3 p.), Croazia 1V (2 p.) e Bulgaria 0V (1 p.).

Pool D (Eindhoven, Olanda): 27 settembre Romania – Germania 1-3 (14-25, 26-24, 15-25, 19-25), Rep.Ceca – Serbia 0-3 (20-25, 23-25, 18-25). Classifica: Serbia 2V (6 p.), Rep. Ceca e Germania 1V (3 p.), Romania 0V (0 p.).

IL CALENDARIO DI DOMANI (28 settembre) – Pool A: Polonia – Slovenia (ore 17), Olanda – Italia (ore 20). Pool B: Azerbaijan – Ungheria (ore 17), Belgio – Turchia (ore 20). Pool C: Bielorussia – Bulgaria (ore 17), Russia – Croazia (ore 20). Pool D: Germania – Rep. Ceca (ore 17), Romania – Serbia (ore 20).