#EuroU19: le azzurrine staccano il visto continentale

italiaU19 cerchioNapoli. Nel Torneo di Qualificazione Europea Under 19 femminile missione compiuta dalle azzurrine di Luca Cristofani che hanno battuto 3-1 (16-25, 25-23, 25-16, 32-30) la Germania, staccando il visto per la fase finale della rassegna continentale, in programma dal 27 agosto al 4 settembre a Nitra (SVK) e Győr (HUN).

Di fronte allo splendido pubblico del Pala Dennerlein, assiepato in ogni ordine di posto, l’Italia ha offerto una gran prestazione, meritandosi ampiamente la qualificazione. Dopo aver sofferto nel primo set, Morello e compagne sono salite di livello con il passare del gioco, mettendo in campo oltre alle doti tecniche, grinta e determinazione. In grande evidenza Paola Egonu top scorer con 28 punti, seguita da Giulia Melli (15 p.) molto brava nel finale. A muro ottimo l’apporto di Alessia Mazzaro: 6 quelli messi a segno.

 

ITALIA – GERMANIA 3-1 (16-25, 25-23, 25-16, 32-30)

 

ITALIA: Melli 7, Mazzaro 7, Morello 2, Egonu 28, Mancini 5, Piani 10. Libero: Zannoni. Provaroni, Pamio 1. N.e: Kosareva, Carraro, Botezat. All. Cristofani

GERMANIA: Agbortabi 14, Kastner 4, Koppen 12, Krause 5, Weidt 9, Orthmann 21. Libero: Dreblow. Lohmann 3, Leweling, Lenz 1, Klein. N.e: Dreisewerd. All. Lindenmair

Arbitri: Kovac (Svk) e Jurkovic (Cro).

Durata set: 24’, 28’, 26’, 27’. Spettatori: 1000.

Italia: 6 a, 11 bs, 13 mv, 25 et.

Germania: 11 a, 12 bs, 9 mv, 30 et.

 

Nell match di oggi l’under 19 azzurra si è schierata con Morello in palleggio, opposto Piani, schiacciatrici Egonu e Melli, centrali Mancini e Mazzaro, libero Zannoni.

Nel primo set le azzurrine hanno faticato ad entrare in partita e così la Germania ha preso nettamente il largo. Una volta avanti le tedesche hanno amministrato il vantaggio e, nonostante la reazione italiana, si sono imposte (16-25).

Molto diverso l’andamento della seconda frazione che ha visto le ragazze di Luca Cristofani rispondere colpo su colpo alle avversarie. Per lunghissimi tratti le due squadre sono rimaste in perfetta parità, prima che due aces di Egonu lanciassero la volata azzurra (23-25).

Caricate dall’entusiasmo del pubblico e del parziale vinto, Egonu (10 punti nel set) e compagne al rientro in campo hanno subito spinto sull’acceleratore, mettendo in grossa difficoltà la Germania. Il muro azzurro ha spento le attaccanti tedesche, permettendo all’Italia di chiudere senza problemi (25-16).

Nel quarto parziale la gara è tornata equilibrio sino al 14-14, momento in cui l’Italia ha prodotto un bel break, portandosi sul (20-17). Messa con le spalle al muro, però, la Germania ha reagito e complici alcuni errori azzurri ha impattato (21-21). Il finale è così diventato combattutissimo, le azzurrine sul 24-22 hanno sprecato due palle set, dando vita a una lunga serie di ribaltamenti al comando. Dopo tantissime emozioni sono state, comunque le ragazze di Cristofani, a centrare la vittoria (32-30) e la qualificazione

LUCA CRISTOFANI: “Siamo davvero contenti per questa qualificazione, sapevamo che la Germania era un’avversaria molto forte ed infatti in diversi momenti è riuscita a metterci in difficoltà. Noi siamo stati bravi a non disunirci mai, restando sempre concentrati sulla partita. Voglio ringraziare tutte le mie ragazze ed in particolare Rachele Morello, per una ragazza del 2000 gestire un match del genere non era affatto facile. Il pubblico è stato fantastico.”

PAOLA EGONU: “Sono davvero soddisfatta perché tutta la squadra ha dato il massimo e così ci siamo portate a casa questa qualificazione. All’inizio abbiamo faticato, ma noi siamo un gruppo che sa tirarsi fuori da momenti difficili, il carattere non ci manca. Adesso dovremo lavorar sodo per preparare al meglio l’Europeo.”

GIORGIA ZANNONI: “Vincere davanti a così tanta gente che ti incita in ogni momento è una gioia grandissima. È stata dura, ma secondo me siamo più forti della Germania e sul campo l’abbiamo dimostrato.”

RISULTATI (3a Giornata, Pool C): Olanda-Portogallo 3-2 (28-26, 23-25, 25-15, 22-25, 15-4); Germania – Italia 1-3 (25-16, 23-25, 16-25, 30-32).

CLASSIFICA: Italia 9, Germania 6, Olanda 2, Portogallo 1.