Fenera Chieri ’76, Giulia Salvi: «Ad Aversa per giocarcela»

Giulia Salvi: «Ad Aversa per giocarcela»

Il campionato delle tante prime volte in A2 del Fenera Chieri ’76 porta domenica (ore 17,30) le biancoblu per la prima volta nel Sud Italia. Si va in Campania in casa della Clendy Aversa. A dispetto della classifica dove al momento hanno 3 punti in meno di Chieri, le campane allenate da Luciano Della Volpe […]

Il campionato delle tante prime volte in A2 del Fenera Chieri ’76 porta domenica (ore 17,30) le biancoblu per la prima volta nel Sud Italia. Si va in Campania in casa della Clendy Aversa.
A dispetto della classifica dove al momento hanno 3 punti in meno di Chieri, le campane allenate da Luciano Della Volpe vantano uno dei roster più importanti della categoria. Nomi quali Drozina, Astarita, Manfredini, Tasca e la serba Lukovic parlano da soli. Senza dimenticare Camilla Neriotti, che affronterà da avversaria i colori che ha difeso per 101 partite dal 2010 al 2013: anche questa è una prima volta, e di sicuro sarà emozionante per entrambe le parti.
La trasferta ad Aversa segna il ritorno in Campania di Giulia Salvi. Vi ha giocato nel 2013-2014 con Sala Consilina in A2, nella stagione che ha preceduto il suo trasferimento a Chieri. La centrale romana ritrova anche tre ex compagne: Federica Tasca, Sofia Devetag e Camilla Neriotti. A lei la presentazione della partita.

Giulia, anche domenica con Pesaro hai dato un prezioso contributo in campo. Cosa ti ha lasciato la partita che ci siamo lasciati alle spalle?
«Abbiamo iniziato commettendo troppi errori, poi ci siamo riprese, abbiamo iniziato a giocare bene e diminuito gli errori, alla fine siamo riuscite a fare il gioco che dovevamo fare. Mi è piaciuto
molto il nostro carattere. Siamo uscite da situazioni difficili e non abbiamo mai mollato. Mi piace anche il gioco che stiamo facendo. Siamo un bel gruppo affiatato e si vede anche in campo
».
Ora c’è una trasferta lunga e ricca di insidie.
«Sicuramente. Le trasferte nel Meridione non sono mai semplici, anche per il calore dell’ambiente. Ma se continueremo a giocare come stiamo facendo, migliorando la gestione di alcuni momenti della partita in cui ci troveremo in difficoltà, ci sono le possibilità di fare un’ottima gara».
La tua opinione di Aversa?
«Un’ottima squadra, sotto tutti i punti di vista. Hanno bisogno di far punti e di sicuro ci daranno filo da torcere. Andremo a giocarcela e vedremo chi sarà più bravo».
…e tu ritroverei tre vecchie compagne.
«Mi fa molto piacere rivedere “Tasky” perché con lei ho condiviso momenti bellissimi quando eravamo a Ornavasso realizzando un vero e proprio sogno! Con Devetag e Neriotti ho giocato a Sala Consilina e sono molto contenta di rivederle».

Condividi questo articolo