IGOR, una notte tra le stelle

D3S_7546Sono le stelle della Igor Volley a illuminare la notte novarese, grazie al quarto successo consecutivo da tre punti (su altrettante gare giocate) in campionato. A cadere, davanti ai 3000 del Pala Igor Gorgonzola è Modena, al termine di una partita giocata per larghi tratti su livelli altissimi dalle azzurre di Luciano Pedullà, brave ad aggredire da subito la partita e a non offrire il fianco al tentativo di rimonta delle ospiti.

Pedullà, che ritrova Rousseaux in panchina dopo l’intervento post appendicite, conferma il sestetto vittorioso a Firenze, con Fabris opposta a Signorile, Chirichella e Guiggi al centro, Cruz e Bosetti in banda e Sansonna libero. Beltrami risponde con Diouf opposta a Ferretti, Heyrman e Folie al centro, Di Iulio e Horvath in banda e Arcangeli libero.

Splendido avvio delle azzurre, che si portano 4-1 con Cruz protagonista e rispondono al break di Heyrman (ace, 6-5) con Bosetti e Fabris che fanno 9-5 e costringono al timeout Beltrami. Guiggi in battuta fa il vuoto, Bosetti porta le squadre al timeout tecnico (12-5) e al rientro in campo sono Fabris (18-10) e ancora Bosetti (muro su Folie per il 21-12, poi parallela vincente per il 22-13) che avvicinano il traguardo. Chiude Fabris con una diagonale incontenibile, 25-18.

La reazione di Modena vale il 2-5, Cruz ricuce lo strappo (5-5) e Bosetti passa in mezzo al muro per il 7-6. Modena sorpassa con Horvath al timeout tecnico (11-12) e solo l’ace della Di Iulio, sul 16-18, spezza il punto a punto. Pedullà ferma il gioco ma ancora Di Iulio fa 18-22 e dopo l’ultimo spunto azzurro, sul 22-23, chiude Folie in primo tempo per il 22-25 che vale l’1-1.

D3S_7869La partita entra nel vivo, Cruz e Diouf duellano (3-3), Guiggi alza la voce a muro (5-4) e Fabris fa altrettanto “stoppando” Folie per il 10-9. Fabris propizia la fuga con un lunghissimo turno in battuta, condito da due ace, che lanciano le azzurre sul 18-9. Break decisivo, che Modena non riesce più a ricucire, nonostante i tentativi di Bertone (subentrata a Folie) sul 18-13 e Horvath. Il muro di Chirichella su Heyrman chiude il parziale sul 25-15.

Il quarto set è il più combattuto: Novara parte 3-0 con tre errori di Modena, Bosetti fa 6-3 in pipe e dopo l’8-5 di Cruz, premiata con merito MVP Comoli Ferrari del match, Modena inizia a ricucire il gap un punto alla volta, fino al 15-15 firmato da Di Iulio in maniout. Guiggi propizia in battuta il nuovo break azzurro (18-16, ace), Horvath fa pari (18-18) alternando precisione e potenza e innescando un testa a testa serrato. Si arriva al 23-23 con il maniout di Diouf e dopo il timeout di Pedullà la Igor taglia il traguardo: Cruz conquista il match ball in diagonale, Fabris chiude la partita con una parallela indifendibile 25-23).

Per le azzurre, un giorno di pausa prima di ritrovarsi in palestra lunedì per la ripresa degli allenamenti, in vista della prima casalinga di CEV Denizbank Champions League, in programma mercoledì alle 20.30 al Pala Igor Gorgonzola. Ospiti delle azzurre le campioni di Slovenia del Calcit Ljubljana.

Igor Volley Novara – Modena 3-1 (25-18, 22-25, 25-15, 25-23)
Igor Volley: Rousseaux ne, Bruno (L) ne, Wawrzyniak ne, Malesevic ne, Guiggi 7, Cruz 15, Bonifacio ne, Chirichella 7, Sansonna (L), Signorile, Bosetti 15, Mabilo ne, Bosio, Fabris 19. All. Pedullà.
Modena: Bertone 1, Carraro ne, Gamba, Rivero ne, Heyrman 7, Di Iulio 11, Folie 3, Arcangeli (L), Ferretti 1, Diouf 18, Scuka, Horvath 15. All. Beltrami.

MVP Comoli Ferrari: Aurea Cruz.