IHF Frosinone – UYBA 3-0

 

Non porta punti alla Unendo Yamamay Busto Arsizio la trasferta di Santo Stefano in terra laziale: la IHF Frosinone, con una prova ordinata e grintosa si è aggiudicata infatti l’incontro con le farfalle per 3 set a 0. Angeloni e compagne, sempre avanti nel punteggio con Gioli top scorer (16), hanno meritato la vittoria, certo agevolate dai troppi errori della squadra biancorossa (22 in totale), oggi orfana di Anne Buijs, Joanna Wolosz e di coach Carlo Parisi, sostituito in panchina da Massimo Dagioni. Pregevole la prestazione a muro delle padrone di casa, con Spataro scatenata (7 muri punto per la numero 11 laziale). In casa biancorossa davvero tante le imprecisioni che non hanno consentito di tenere il passo delle laziali, a partire dall’attacco in cui i 15 punti di Bianchini (33% finale) non sono bastati. Da segnalare la presenza di oltre 50 tifosi biancorossi, che nonostante la lunga trasferta e le festività natalizie, non hanno fatto mancare il loro supporto alle farfalle dalla curva del palazzetto.

Massimo Dagioni commenta così: “L’aspetto negativo della gara è stata la nostra gestione dell’attacco, perchè abbiamo lavorato bene con il muro difesa procurandoci tantissime opportunità per contrattaccare. Ci sono stati tanti scambi lunghi, ma alla fine la palla va buttata per terra, altrimenti avversari così grintosi, come ci aspettavamo fossero, ti puniscono. Non mi sento di puntare il dito sull’atteggiamento della squadra, che ha comunque cercato di fare del suo meglio nonostante le assenze. La mancanza di alcune atlete non deve essere però un alibi: questo era un sestetto che era in grado di venire qui e vincere la partita. Le stesse atlete domenica contro Modena hanno offerto una prestazione assai diversa da quella vista oggi“.

La gara in pillole: Dagioni parte con Petrucci – Ortolani, Garzaro – Arrighetti, Marcon – Bianchini, Leonardi libero. Martinez sceglie invece Agostinetto – Gioli, Kidder – Angeloni, Frigo – Spataro, Ruzzini libero.

Primo set: l’avvio biancorosso è complicato e Dagioni interrompe subito il gioco sul 5-0; al rientro Bianchini scalda il braccio e Garzaro mura il 5-4; Arrighetti in fast firma il pari (8-8) e Bianchini realizza il primo vantaggio biancorosso (9-10), ma Spataro fa arrivare per prime le padrone di casa al tempo tecnico (12-11). Di nuovo Spataro, Gioli e il doppio muro di Kidder allungano (16-12), l’errore di Garzaro fa chiamare ancora time-out a Dagioni (17-12); Ortolani e l’errore di Gioli rimettono in corsa la UYBA (20-17), ma nel finale la IHF, anche con la complicità bustocca, piazza un parzialone di 6-0 che porta al 25-20 (chiude Gioli).

Secondo set: dopo un inizio equilibrato Angeloni e Gioli allungano (10-7), ma Ortolani (in crescita) recupera (11-10) e Marcon pareggia sull’11-11; Arrighetti attacca e mura (14-14), Bianchini senza paura sigla il vantaggio biancorosso (16-17), ma Frosinone ribalta ancora: Spataro e Gioli due volte (attacco + muro) fanno 19-17, Kidder mura il 20-17, Gioli di nuovo fa chiamare tempo a Dagioni (21-17). Nel finale il coach biancorosso prova Degradi (un muro per lei) su Ortolani, ma le laziali non demordono e chiudono 25-22.

Terzo set: Dagioni è costretto ancora a interrompere subito il gioco (4-0 UYBA troppo fallosa), poi Bianchini al servizio rimette in pista le farfalle (6-5). Alcune imprecisioni bustocche regalano l’11-8 all’IHF,  ma la gara è sempre equilibrata (muro Bianchini 11-10). Frosinone tiene sempre la testa avanti con una buona Gioli (16-14), poi allunga con il muro di Spataro (18-16) e grazie al servizio di Angeloni (19-16). Bianchini con l’ace tiene accesa la speranza (19-18), Arrighetti non vuole mollare (23-22), ma nel finale Gioli chiude 25-23.

Il tabellino

IHF Frosinone – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-0 (25-20, 25-22, 25-23)

IHF Frosinone: Frigo 2, Percan, Kidder 12, Bonciani, Vico, Astarita ne, Agostinetto 4, Spataro 11, Angeloni 7, Biccheri 1, Gioli 16, Ruzzini (L). All. Mario Martinez. Secondo allenatore: Joel Despaigne. Battute errate: 8, vincenti: 2. Muri: 15 (Spataro 7).

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 7, Degradi 1, Garzaro 7, Bianchini 15, Michel ne, Leonardi (L), Marcon 9, Spirito, Arrighetti 8, Bosio ne, Petrucci 1. All. Massimo Dagioni, secondo allenatore Marco Musso. Battute errate: 10, vincenti: 2. Muri: 7 (Arrighetti 3).

Spettatori: 1500 circa (50 da Busto Arsizio)

In “Gallerie” le foto della partita (di Gabriele Alemani)

Tra poco qui sotto gli highlights video della partita (di Roberto Danieli)