Il Bisonte prova a cambiare marcia

_DSC8428_PallavoliamoAnno nuovo vita nuova. E’ questa la speranza de Il Bisonte Firenze, che si presenta ai nastri di partenza del girone di ritorno della Master Group Sport Volley Cup di serie A1 con due volti nuovi e con un crescente entusiasmo, dovuto sia all’aria fresca portata dagli innesti di gennaio, che ai segnali positivi che comunque erano arrivati dalle ultime due partite del 2015. La strada verso la salvezza sarà sicuramente lunga e difficile, ma la società non ha voluto lasciare niente di intentato e domani si riparte subito con l’intento di mostrare almeno un Bisonte divertente e agguerrito: l’avversaria delle 18 al Mandela Forum sarà la Liu Jo Modena quinta in classifica e candidata allo scudetto, e quindi la vittoria non sarà l’obiettivo imprescindibile, ma sicuramente Francesca Vannini vorrà vedere in campo un atteggiamento diverso da quello dell’andata, più positivo e grintoso, e anche un miglioramento dal punto di vista del gioco. In questo senso, sarà sicuramente importante valutare l’apporto dei due nuovi innesti, la palleggiatrice Marta Bechis e la centrale serba Nataša Krsmanović: quest’ultima è arrivata soltanto ieri, ma sarà assolutamente a disposizione così come il resto del gruppo, reduce da un’ottima settimana di allenamenti e da un’intesa che cresce sempre di più con la nuova regista. Dall’altra parte c’è una squadra forte, con un sestetto consolidato, contro cui Il Bisonte ha sempre perso 3-0 nei tre precedenti, ma la speranza è che da domani possa cominciare un altro campionato per Firenze, e che anche il Mandela Forum, con il contributo dei tifosi, diventi un fattore importante per Calloni e compagne.

LE PAROLE DI FRANCESCA VANNINI – “Intanto devo dire che sono molto contenta dei due nuovi arrivi: Krsmanovic è con noi da pochissimo e bisogna darle il tempo di ambientarsi, però si è già visto che è una giocatrice quadrata, che sbaglia pochissimo e non spreca veramente niente. Bechis invece è già a buon punto nell’inserimento e ci sta dimostrando il suo valore. Domani però sarà la prima vera occasione in cui saremo tutti insieme, e sarà un banco di prova difficile perché Modena è una squadra molto forte: credo che da qui alla fine ci attendano dodici finali, questa è la prima e vedremo cosa saremo capaci di fare, ma intanto posso dire che c’è di nuovo entusiasmo e che la squadra adesso è più quadrata”.

LE AVVERSARIE – La Liu Jo Modena di coach Alessandro Beltrami ha per ora effettuato soltanto una operazione sul mercato, ingaggiando l’opposto serbo Sanja Starovic (classe 1983) dalla Dinamo Pancevo, anche se domani non dovrebbe essere a disposizione. Il sestetto quindi sarà probabilmente quello classico, con la regista Francesca Ferretti (1984) in diagonale con l’opposto Valentina Diouf (1993), reduce dal terzo posto al preolimpico di Ankara con la nazionale azzurra. Le bande saranno Chiara Di Iulio (1985) e l’ungherese Dora Horvath (1988), al centro ci saranno la belga Laura Heyrman (1993), uscita invece delusa dal preolimpico, e Raphaela Folie (1991), mentre il libero sarà Chiara Arcangeli (1983).

IN TV – La partita fra Il Bisonte Firenze e Liu-Jo Modena sarà trasmessa in diretta streaming da LVF TV (www.lvftv.com), la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile: il match sarà visibile agli abbonati in HD, con la telecronaca di Fabio Ferri e il commento tecnico di una ex campionessa come Silvia Croatto, e sarà poi trasmesso in differita da Tele Iride, la tv ufficiale de Il Bisonte (canale 96 del Digitale Terrestre), mercoledì dopo le 16.

 

Ufficio Stampa Il Bisonte Firenze

Andrea Pratellesi