La Liu-Jo fa tris: superata anche Frosinone

Dopo i successi con Conegliano e Urbino, Piccinini e compagne si ripetono superando 3-0 anche Frosinone. Ottima la prova delle bianconere che set dopo set crescono senza dare scampo alle avversarie.
 
Risultato finale:
 
LIU•JO MODENA 3
 
IHF VOLLEY FROSINONE 0
 
Durata dell’incontro: 1h 08min
 
Risultati parziali:
 
26-24
25-11
25-18
 
Primo arbitro: Umberto Zanussi
 
Secondo arbitro: Graziano Gelati
 
Spettatori: 1831
 
CRONACA DELLA PARTITA
 
Primo set.
Coach Chiappafreddo apre il match con un sestetto che vede Rondon al palleggio, Fabris opposta, Rousseaux e Piccinini in banda, Heyrman e Crisanti al centro con Cardullo libero.
Per Frosinone, invece, Agostinetto è in regia opposta a Gioli, Angeloni e Astarita sono i posti quattro, Spataro e Frigo le centrali con Ruzzini libero.
Angeloni e Piccinini sono protagoniste del primo botta e risposta in avvio, poi Rousseaux porta avanti Modena con due muri e una buona presenza in attacco. Frosinone rimane comunque a contatto, in scia, e sfrutta qualche imprecisione delle bianconere per trovare con continuità il cambio palla. Modena arriva fino all’11-8, poi le ospiti rientrano e passano anche avanti sul turno di battuta di Frigo che trova due ace consecutivi. Coach Chiappafreddo ferma il gioco e dopo il cambio palla rinforza la ricezione con l’inserimento di Perinelli per Rousseaux. Con Heyrman in battuta la Liu•Jo ritrova il sorpasso , ma sarà un testa a testa appassionante con Gioli e Angeloni da una parte a trascinare, Heyrman e Fabris dall’altra. La stessa opposta della formazione opposta attacca in rete il pallone che vale il primo set point per Modena, ma Angeloni lo annulla con un bel diagonale contro il muro a uno. Al secondo tentativo propiziato dal primo tempo di Heyrman, però, arriva la chiusura con il pallonetto vincente di Fabris.
 
Secondo set.
Tre punti di Fabris, inframezzati da un fallo in attacco di Rondon, aprono il secondo set che poi prosegue con l’attacco out di Gioli e quello vincente di Rousseaux per il 5-1 Modena che induce coach Martinez a fermare subito il gioco. E’ una Liu•Jo che sembra aver preso le misure all’avversario e lo dimostra salendo di tono in maniera perentoria a muro. Quando Rondon firma quello che vale il 9-3 il tecnico di Frosinone arriva a giocarsi il secondo time out tecnico, ma non sarà sufficiente a trovare contromisure adeguate per riaprire il parziale. Modena scappa via con gli attacchi di Rousseaux, i muri di Heyrman e gli errori offensivi delle ospiti nelle rare occasioni in cui provano ad uscire esternamente al muro stesso. Le bianconere allungano fino al 19-5 poi controllano e nonostante un paio di ace di Angeloni chiudono con il 25-11 che arriva sull’errore di Frigo in attacco.
 
Terzo set.
Due pipe di Rousseaux aprono il terzo parziale, ma a differenza del precedente Frosinone non vuole farsi scappare le avversarie e reagisce immediatamente. Quando Rousseaux si scontra con il muro avversario arriva anche il sorpasso sul punteggio di 8-9, ma sarà la molla che fa aumentare nuovamente a livelli importanti il livello di aggressività delle bianconere. Il parziale che ne segue, infatti, è stordente: un 9-0 firmato da Piccinini, poi eletta MVP del match, Fabris e Rousseaux. Frosinone a questo punto non ha più scampo, la Liu •Jo conclude il match in surplace e firma la terza vittoria consecutiva, nonché quinta in campionato su sei gare disputate.
 
Contenta di partita e risultato la migliore in campo di giornata, la capitana Francesca Piccinini: “Siamo partite un po’ al rallentatore poi siamo state brave a non lasciare loro spazio nel secondo e nel terzo set. Abbiamo battuto bene e siamo state aggressive contro una squadra che ha una buona ricezione. Stiamo lavorando molto sulla fase di muro-difesa e credo che questo stia pagando sempre più. Tanto lavoro in ricezione e difesa per me? Ho lavorato tanto per diventare quella che sono in ricezione, mi diverto e mi piace il fatto di poter mettere il palleggiatore nella condizione migliore. Finora le cose stanno andando bene e speriamo vada avanti così. Le prossime sfide? L’obiettivo è portare a casa punti sia con Busto Arsizio che con Casalmaggiore anche se non saremo al completo. E’ un peccato, ma cercheremo di allenarci per far sì di scendere in campo al meglio”.
 
L’analisi di coach Chiappafreddo: “Sono molto contento della prestazione di squadra, è il terzo successo consecutivo e pian piano stiamo crescendo sempre più dopo la sconfitta con Novara. Sono contento perché le ragazze hanno fatto davvero bene, abbiamo avuto una fase di muro-difesa di alto livello e abbiamo tenuto basso il loro livello in attacco. Le ragazze sono tutte molto disponibili in allenamento, stiamo trovando sempre più la nostra identità di squadra e credo che se questo processo continuerà potremo raggiungere traguardi davvero importanti”.
 
PROSSIMO APPUNTAMENTO: domenica 22 dicembre, alle ore 18 presso il PalaYamamay di Busto Arsizio, ottava giornata di Master Group Sport Volley Cup Serie A1 fra Unendo Yamamay Busto Arsizio e Liu•Jo Modena.
 

Andrea Lolli
Ufficio Stampa L•J Volley