L’Obiettivo Risarcimento ritrova il sorriso Le biancoblu superano la Crovegli in 3 set

Crovegli Volley – Obiettivo Risarcimento 0-3 (18-25, 18-25, 21-25)

Crovegli Volley: Colarusso4, Belfiore 3, Giorgi (L), Vujko 3, Gennari, Bussoli 8, Losi, Lancellotti 1, Catena 7, Assirelli 9, Miola 1. All. Baraldi. Obiettivo Risarcimento: Pastorello ne, Peretto 13, Sestini 7, Lanzini (L), Milocco 13, Andreeva 11, Baggi ne, Ghisellini 3, Fiori ne, Fronza 10, Cialfi . All. Rossetto Arbitri: Canessa da Bari e Zingaro da Foggia

 

L’Obiettivo Risarcimento tiene alta la concentrazione e con una buona prova porta a casa tre punti dall’insidiosa trasferta reggiana contro la Crovegli della vicentina Assirelli. Una vittoria che rialza un po’ il morale delle biancoblu dopo la brutta sconfitta della scorsa domenica e una settimana piuttosto travagliata. Coach Rossetto pensa però già al match di domenica prossima contro Grigignano, altra partita importantissima per la classifica delle vicentine.

Obiettivo Risarcimento in campo con Ghisellini-Andreeva a formare la diagonale palleggiatrice-opposto, Milocco e Peretto in banda, Fronza e Sestini al centro, Lanzini libero.

Le biancoblu partono bene e respingono subito il tentativo delle padrone di casa di riportare il set in equilibrio, grazie ed una difesa attenta e un contrattacco efficiente. Peretto firma l’ace del 6-11 ed è ancora la schiacciatrice vicentina a riallungare dopo un piccolo recupero della Crovegli, con Fronza che a muro conquista l’11-18. Entra Cialfi al palleggio e qualche errore di troppo al servizio e in attacco permette alle padrone di casa si rifarsi sotto (17-21) prima che Andreeva tolga loro palla dopo uno scambio prolungato. Milocco martella, fa riprende il largo alle biancoblu e chiude sul 18-25.

L’inizio del secondo set è equilibrato, con le due squadre che lottano su ogni pallone e sfoderano frandi difese. Il primo break lo conquista l’Obiettivo Risarcimento sul 7-9 con un ace di Ghisellini, Milocco in attacco e Peretto dai nove metri allungano per l’11-16, prima del giro a vuoto che costringe Rossetto al time out (14-16). Sestini allunga con l’ace del +4 e rimane al servizio fino al 14-21 con Fronza padrona della rete. Milocco la segue, le biancoblu si auto-annullano 3 palle set, alla quarta chiude Andreeva nuovamente sul 18-25.

Si torna in campo e l’Obiettivo Risarcimento conquista subito un buon margine con il muro di Ghisellini e l’attacco di Milocco che valgono il 5-9. La Crovegli mescola le carte, ma la situazione non cambia: le biancoblu giocano bene e non sbagliano quasi nulla, viaggiando a velocità doppia rispetto le reggiane: 6-12, 8-16. Appena le vicentine rallentano, la Crovegli ne approfitta per accorciare (12-17, 17-20, 20-22), ma il divario è ampio e il traguardo vicino: Andreeva conquista a muro il ventiquattresimo punto e alla seconda occasione Milocco chiude set e partita sul 21-25.

Questo il commento dell’assistente allenatore Alessandro Delia: “La differenza maggiore si è vista sul contrattacco, con loro che non sono riuscite ad esprimere le oro potenzialità, mentre la nostra difesa a tratti ha funzionato veramente bene, Siamo inoltre riusciti a tenere basso il loro livello in ricezione con un buon servizio, cosa che ha agevolato la nostra correlazione muro-difesa”.

Domenica prossima si torna al PalaCampagnola per la sfida contro Gricignano dell’ex Giulia Pascucci.