L’IHF VOLLEY RENDE VISITA ALLA YAMAMAY BUSTO ARSIZIO

PER L’ULTIMA TRASFERTA DELLA STAGIONE L’IHF VOLLEY RENDE VISITA ALLA YAMAMAY BUSTO ARSIZIO

Neanche il tempo di festeggiare la salvezza ottenuta con tre giornate di anticipo e per le ragazze di coach Martinez è già tempo di rimettersi in viaggio per l’ultima trasferta della stagione, che le vedrà impegnate sul parquet del PalaYamamay al cospetto delle farfalle di Busto Arsizio. Un match che sebbene non abbia più molto da dire in termini di classifica ha acceso l’entusiasmo dei tifosi bustocchi: si va, infatti, verso un inatteso sold out, grazie al quale saranno più di cinquemila gli spettatori presenti. Frutto di oltre 2500 abbonamenti e del lavoro che la società lombarda ha saputo fare con le realtà sportive del territorio, è l’ennesimo segno del grande interesse che il volley femminile riesce ad accendere.

L’Unendo Yamamay Busto Arsizio occupa la quinta posizione in classifica, grazie ai 30 punti conquistati con dieci vittorie e sette sconfitte. Nel girone di ritorno il ruolino di marcia delle farfalle allenate da coach Parisi è stato implacabile: cinque successi e due sole battute d’arresto hanno scaraventato la squadra nei piani alti della graduatoria, e in piena zona playoff. Le atlete lombarde hanno, negli ultimi tre incontri del torneo, la possibilità di migliorare la posizione e ottenere un primo turno di post-season più favorevole. La situazione di classifica è ancora fluida, e tutto può ancora succedere; intanto, Busto deve guardarsi le spalle, con Novara e Casalmaggiore rispettivamente a uno e tre punti, ma allo stesso tempo può agevolmente mettere nel mirino chi la precede, ovvero Modena (+3) e Bergamo (+5).

Il roster allestito dalla società è tra i più qualitativi del campionato. Ortolani, Arrighetti, Marcon, Garzaro, Marcon e Leonardi ne rappresentano la colona italiana, arricchita dalle straniere Wolosz, Michel, Buijs e Sloetjes. Una formazione di centimetri e classe, abile in difesa e implacabile in attacco, contro cui l’IHF Volley è chiamata alla classica impresa. Che, peraltro, riuscì perfettamente all’andata, nell’unico precedente tra le due compagini, quando le pantere bianconere si imposero con un secco 3-0, demolendo la ben più quotata formazione avversaria.

Gioli e compagne, negli ultimi due incontri del campionato (le frusinati riposeranno nel prossimo turno infrasettimanale e chiuderanno la Master Group Sport Volley Cup in casa, sabato prossimo, contro Urbino), libere mentalmente da problemi di classifica, potranno esprimere il loro talento in scioltezza. Dopo un torneo faticoso, e dopo soprattutto la salvezza conquistata, le atlete di coach Martinez hanno voglia di chiudere il campionato regalando altre soddisfazioni ai propri tifosi. La vittoria – sudata e sofferta – di domenica scorsa contro Forlì, che ha sancito la permanenza nella massima serie, è stata accolta da tutti come una liberazione. Di certo, non cancella qualche passo falso di troppo, senza i quali le bianconere avrebbero potuto continuare la stagione nei playoff, ma almeno sancisce il valore di una compagine che pur avendo patito l’inesperienza e pagato dazio in un campionato di altissimo livello, ha dimostrato di meritare la ribalta più importante.