L’Obiettivo Risarcimento da spettacolo con Modena, ma non basta

L’Obiettivo Risarcimento da spettacolo con Modena, ma non basta
Finisce 1-3 tra polemiche e rimpianti


Obiettivo Risarcimento Vicenza – Liu Jo Modena 1-3 (15-25, 25-21, 26-28, 18-25)
Obiettivo Risarcimento: Kitipova, Lanzini (L), Cella 18, Popovic 9, Drpa 17, Partenio 14, Pastorello ne, Wilson 9, Crisanti, Prandi ne, Bisconti ne. All. Rossetto
Liu Jo: Bertone, Carraro ne, Gamba, Rivero 1, Heyrman 15, Di Iulio 17, Folie 15, Galeotti ne, Arcangeli (L), Ferretti 1, Diuf 16, Scuka ne, Harvath 9. All. Beltrami
Arbitri: Bertolini e Marotta di Firenze
Spettatori: 795

L’obiettivo di raccogliere il più possibile da ogni partita… Alla vigilia un set strappato a una squadra di assoluto livello come Modena avrebbe rappresentato questo traguardo, peccato che l’Obiettivo Risarcimento è stato derubato di un almeno un punto, quello che avrebbe conquistato vincendo il terzo set, dove sono state tante le decisioni arbitrali contestate, specialmente nel finale.
Le biancoblu hanno tentato di tenere i nervi saldi ed hanno lottato fono alla fine pur non riuscendo più ad impensierire le avversarie. Al
termine della gara gli applausi, e tanti, come fosse arrivata una vittoria, sono stati tutti per le biancoblu: non sono arrivati punti, ma ancora una volta si sono dimostrate una squadra che può lottare con chiunque.

L’Obiettivo Risarcimento parte con Kitipova al palleggio in diagonale con Drpa, Cella e Partenio in banda, Wilson e Popovic al centro, Lanzini libero.
Pochi scambi e la rottura della rete richiede un’interruzione prolungata, poi al ritorno in campo le biancoblu lo fanno solo fisicamente e Modena va sul 3-9 prima che Drpa metta finalmente fine al turno al servizio di Di Iulio. Wilson recupera un punto a muro, un altro Drpa da seconda linea, ma la Liu Jo torna a +6 alla sospensione tecnica, poi le biancoblu premono finalmente sull’acceleratore e con i muri di Popovic e Cella recupera terreno fino al 13-14, poi il buio. Le modenesi vanno in un baleno sul 14-22, con l’Obiettivo Risarcimento che soffre in ricezione e non riesce ad arginare gli attacchi delle avversarie, che con un ace e un errore delle vicentine chiude sul 15-25.

Cella inaugura a muro il secondo parziale, Popovic la segue per il primo break delle vicentine. Partenio martella e dopo una bella difesa di Drpa trova il 6-2 e Popovic manda le squadre al time out tecnico approfittando di una difesa lunga delle avversarie: 12-7. Cella al servizio e Drpa da seconda linea allungano ancora, la Liu Jo rosicchia qualche punto azione dopo azione fino all’errore che costringe Rossetto a fermare il gioco sul 20-17. Le biancoblu stringono i denti, Partenio conquista il ventiquattresimo punto e alla terza occasione Wilson in fast va a chiudere per il 25-21.

L’Obiettivo Risarcimento rimane avanti in avvio di terzo set e con due ace di Cella va subito sul 3-0, Modena tenta il recupero, ma Drpa c’è e allunga per il 10-6, prima del ritorno delle avversarie che sul solito turno al servizio di Di Iulio pareggiano i conti. Si prosegue punto a punto, Modena prova l’allungo sul 14-16, Popovic ritrova la parità sul diciannovesimo punto con un muro, bissando subito dopo, Lanzini continua a dare spettacolo in difesa e Partenio in pipe conquista il break di vantaggio, ma con un errore in attacco arriva il 22-22, poi l’arbitro regala il ventitreesimo punto a Modena, che a muro conquista il set-ball. Partenio annulla il primo, Drpa il secondo andando a pareggiare i conti, poi ancora Partenio per il 25-24. Modena annulla, Wilson conquista la seconda, ma il finale è della Liu Jo: 26-28.

L’Obiettivo Risarcimento ci riprova al ritorno in campo, ma Modena recupera subito lo svantaggio sul sesto punto e poco dopo spinge per l’11-14 Il +5 arriva con un cartellino rosso dato a Kitipova. Le biancoblu giocano, ma non sono più la squadra dei set precedenti e Modena chiude sul 18-25.

Alla fine abbiamo perso la testa – commenta coach Rossetto – Peccato, perché gestendo meglio un paio di palloni potevamo portare a casa un risultato importante”.

L’Obiettivo Risarcimento osserverà ora il turno di riposo e tornerà in campo a Vicenza domenica 13 dicembre contro il Club Italia.