L’Obiettivo Risarcimento si prepara per Il Bisonte

L’Obiettivo Risarcimento si prepara per Il Bisonte
Per le biancoblu è il momento di cambiare marcia

Dopo il tour de force che ha portato alla classifica dell’Obiettivo Risarcimento 3 punti dei 9 in palio, le biancoblu hanno avuto il classico lunedì libero per ricaricare le pile fisiche e mentali e ieri mattina sono tornate in palestra per continuare il lavoro di questi mesi e concentrarsi sui prossimi impegni di campionato.

Contro la Nordmeccanica si poteva giocare meglio, specialmente per quel che riguarda la gestione di alcuni palloni, ma dal punto di vista del risultato sarebbe cambiato poco. Le partite da vincere sono altre, come quella che l’Obiettivo Risarcimento giocherà domenica in trasferta contro Il Bisonte, match che inizierà alle 17.00 (e con un’ora “di anticipo” inizierà anche il prossimo incontro casalingo del 22 novembre contro Bergamo).
Le fiorentine, che Cella e compagne hanno già affrontato due volte alla Sanremo Cup (una vittoria per parte), sono – come le vicentine – una di quelle squadre che non ha ancora trovato un assetto ed un amalgama ottimali e i due punti in classifica lo testimoniano, punti che però valgono quasi doppio, visto che li hanno conquistati contro una delle corazzate del campionato, vale a dire proprio la capolista Piacenza, che contro il team di coach Vannini non ha mai vinto neanche nella scorsa stagione.
Il calendario delle biancoblu non è certo dei migliori, con tre delle quattro formazioni date per favorite concentrate nelle prime cinque giornate e le altre partite in trasferta. C’è consapevolezza di questo, ma le sconfitte non aiutano dal punto di vista psicologico, con Cella e compagne che devono però continuare a lavorare con serenità e trovare poi la giusta determinazione nel momento di scendere in campo. Siamo ormai a metà del girone d’andata ed è il momento di aggiungere punti alla classifica.