Lpm Mondovì cede alla capolista Lodi

Chiara Borgogno, capitano della Lpm Mondovì (foto Pecchenino)

Chiara Borgogno, capitano della Lpm Mondovì (foto Pecchenino)

LODI – E’ stata una battaglia di due ore, la sfida di ieri sera a Lodi tra l’Lpm Mondovì e le lombarde della Properzi Volley. Due ore di grande pallavolo, ma alla fine sono state le padrone di casa (capoliste del campionato) a portarsi a casa la vittoria, arrivata al tie-break, complice un netto calo nel finale delle rossoblu. Il “puma” è riuscito comunque a strappare un punto prezioso, ma rimane il rammarico per le buone cose fatte vedere dalle monregalesi (specie nella fase centrale del match): 92 punti totali delle rossoblu, di cui 12 a muro e 9 in battuta, e ben quattro giocatrici andate in doppia cifra (Borgogno, Dhimitriadhi, Lugli e Camperi).
Punti che non sono però bastati, come spiega Max Rubado, vice allenatore dell’Lpm (ieri sera in panchina al posto dello squalificato Venco). «Giocavamo contro i primi in classifica, ancora imbattuti e non era facile – esordisce Rubado – ma per come si era messa la partita, sono quasi due punti buttati via. Le lombarde sono molto brave in battuta, e hanno sfruttato questa capacità nel primo set. Poi abbiamo cominciato a servire bene anche noi, le abbiamo messo in difficoltà, vincendo quindi il secondo e il terzo set. Sembrava fatta anche nel quarto set (con l’Lpm in vantaggio 8 a 3 dopo il primo time-out tecnico – ndr), ma abbiamo spento la luce sia in difesa che in attacco, non abbiamo combattuto: non è questo l’atteggiamento di una squadra che vuole salire in classifica. Merito al Lodi e ci prendiamo questo punto, con la consapevolezza però che potevamo fare di più».
Il direttore sportivo dell’Lpm, Paolo Borello, aggiunge: «Non siamo riusciti a dare il colpo di grazia nel quarto set: loro hanno fatto un buon “break” in battuta e noi ci siamo inceppati. Tutte le giocatrici hanno disputato una partita sottotono: siamo stati più fallosi del solito».

PROPERZI VOLLEY LODI 3
LPM PALLAVOLO MONDOVI’ 2
(15-16; 21-25; 21-25; 25-20; 15-6)
PROPERZI VOLLEY LODI: Nicolini 5; Lodi 16; Bellè 8, Bruno 13; Bottaini 19, Zingaro 15; Garzonio (L); Cantamessa, Indoni; Arcuri, Stefani, Bernocchi (L2). All.: Milano.
LPM PALLAVOLO MONDOVI’: Stomeo 4; Lugli 11; Borgogno 15, Bruno 5; Dhimitriadhi 15, Camperi 16; Rolando (L); Rinaldi 1, Costamagna, Martina, Gallesio; Cane, Maiolo, Mandrile (L2). All.: Rubado.

LPM PALLAVOLO MONDOVÌ – L’Lpm è una società sportiva di volley femminile, nata a Mondovì in provincia di Cuneo, e la cui prima squadra milita attualmente nel campionato nazionale di B1 (girone A). I suoi colori sociali sono il rosso e il blu e la “mascotte” è un puma che ruggisce.
Le origini della società risalgono a circa venti anni fa, ma il salto di qualità si è avuto dal 2004 in poi, con l’arrivo del “main sponsor” LPM (azienda di Mondovì leader nella produzione dei prefabbricati). Nel corso degli anni la squadra è salita in B2 e poi in B1 nel 2013.
L’Lpm ha anche una squadra in serie C “griffata” LPM e BAM (Banca Alpi Marittime) e una in serie D (Lpm Villanova Mondovì): entrambe delle sorte di “primavere” dove giocano rispettivamente le migliori giocatrici under 18 e under 16 della società. Infatti l’Lpm conta anche una squadra di Prima Divisione e oltre dieci formazioni giovanili, con ragazze e bambine iscritte da tutto il Monregalese e non solo. Per maggiori informazioni visitare il sito www.lpmpallavolo.com

Ufficio Stampa Lpm pallavolo Mondovì
Emmanuele Bo