Master Group Sport Volley Cup A1: vincono Piacenza, Bergamo, Novara

Master Group Sport Volley Cup: Piacenza batte Frosinone 3-1 e sale a +6 sulla seconda. Bergamo piega Busto, exploit Novara su Modena

La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza prosegue la sua corsa da dominatrice e allunga in vetta alla classifica della Master Group Sport Volley Cup. Il 3-1 sull’IHF Volley Frosinone nella 15^ giornata di Campionato e il contemporaneo 1-3 della Liu Jo Modena sul campo dell’Igor Gorgonzola Novara permettono alle biancoblù di salire a 36 punti, a +6 sulla seconda, che ora è l’Imoco Volley Conegliano. Non perde contatto con la testa la Foppapedretti Bergamo, che sconfigge 3-1 la Unendo Yamamay Busto Arsizio ed è terza. Successo esterno importante dell’Openjobmetis Ornavasso contro la Banca di Forlì, il 3-0 riporta le giallonere in zona Play Off.

Tra tre giorni squadre di nuovo in campo per la 16^ giornata, la 5^ di ritorno. Il turno infrasettimanale offre il big match tra Liu Jo Modena e Imoco Volley Conegliano, mentre in diretta su Rai Sport 1 il confronto tra Openjobmetis Ornavasso e la capolista Rebecchi Nordmeccanica Piacenza.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-21, 20-25, 25-18, 25-23)
La Foppapedretti Bergamo cancella con un colpo di spugna la sconfitta in finale di Coppa Italia e al rientro in Master Group Sport Volley Cup batte 3-1 la Unendo Yamamay Busto Arsizio, issandosi al terzo posto in classifica. Più continuità in attacco e meno errori per le rossoblù rispetto alle farfalle (11 nel solo terzo set), alla quinta sconfitta esterna su sette trasferte. Fa festa il PalaNorda, tutto esaurito per l’occasione.

Sara Loda, da poco più di un mese alla Foppa, si comporta già da leader e guida le compagne al successo con una prova maiuscola: 20 punti, compresa la bordata sul secondo match point, 43% in attacco e il 67% di ricezione perfetta. La bergamasca supplisce alle difficoltà in attacco di Blagojevic e Diouf (comunque autrice di 17 punti ma con il 28%) e lavora con tenacia pure in seconda linea. Il sestetto bustocco è nella versione d’assalto, con Bianchini per Marcon: l’ex San Casciano non sfigura, quel che limita le biancorosse sono la fretta e la costruzione delle azioni di contrattacco, con Ortolani e Buijs un po’ troppo discontinue.

“Abbiamo avuto la possibilità di cambiare la partita quando abbiamo capito come giocare contro Bergamo, cioè con tanta attenzione e pazienza – chiarisce Parisi -. Undici errori e 5 murate nel terzo set dimostrano la nostra poca pazienza. Siamo sempre stati lì nel quarto, ma errori banali nei momenti decisivi hanno fatto la differenza”.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – IHF VOLLEY FROSINONE 3-1 (21-25, 25-20, 25-20, 25-21)
Non senza difficoltà, la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza mantiene il ritmo da capolista superando per 3-1 la IHF Volley Frosinone. Le biancoblù perdono il primo parziale contro le ciociare, quindi si scuotono e si impadroniscono dei successivi tre: i tre punti persi da Modena consentono alla squadra di Caprara, fresca vincitrice della Coppa Italia, di aumentare il margine sulla seconda a +6 (ma con una partita in più rispetto a Conegliano, prima inseguitrice).

Il coach di Medicina modifica il volto della sua squadra rispetto a quella schierata a Treviso sette giorni fa: c’è Valeriano in banda insieme a Meijners, poi Bramborova opposta e Manzano al centro. Martinez punta su Kidder e si affida a una monumentale Gioli, capace di siglare a fine partita 24 punti contro il muro biancoblù. Il sestetto emiliano ci impiega un set e mezzo a carburare, com’è naturale. Presa confidenza con l’atmosfera del match, la Rebecchi Nordmeccanica ristabilisce l’ordine dei valori, anche grazie all’impatto di Lucia Bosetti, in stato di grazia: l’MVP della Finale di Coppa Italia realizza 18 punti con il 54% offensivo, 15 per un’ottima Valeriano.

BANCA DI FORLI’ – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 0-3 (17-25, 24-26, 23-25)
E’ l’Openjobmetis Ornavasso ad afferrare i tre punti nel delicato match contro la Banca di Forlì. Le giallonere si impongono per 3-0, annullando nel secondo parziale un pericoloso set point che avrebbe potuto cambiare faccia alla sfida. Doppio salto in avanti per le api, ora settime in classifica, mentre le romagnole restano inchiodate all’ultimo posto con 4 punti.

L’esordio da titolare di Spelman è più che positivo e incoraggiante per il futuro delle aquile (17 punti con il 36% in attacco, due ace e due muri), ma a conti fatti incide di più sul risultato finale il debutto in gare ufficiali di Logan Tom tra le piemontesi: la due volte vice-campionessa olimpica con gli Stati Uniti non è forse precisa in attacco, ma tiene in ricezione, realizza 6 servizi vincenti e imprime la sua personalità sul resto della squadra. Pisani è implacabile sotto rete e firma 7 muri punto, Ikic e Muresan mettono palla a terra quando serve.

“Siamo stati molto bravi a tenere i nervi saldi e a ingranare la marcia giusta nei finali di set – sottolinea coach Bellano -. Tom? Ottimo debutto, stiamo parlando di una giocatrice di grande esperienza e non c’erano dubbi sul fatto che potesse darci una grande mano. Questa vittoria ci può aiutare a giocare con maggiore libertà mentale”. “Abbiamo ottenuto tre punti importanti che ci permettono di agganciare il treno dei Play Off – aggiunge Signorile -. Con grande determinazione siamo riuscite a ottenere l’intero bottino”.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – LIU JO MODENA
Dopo il 3-0 su Bergamo, l’Igor Gorgonzola Novara si concede il lusso di fermare la corsa della Liu Jo Modena, sconfitta 3-1 allo Sporting Palace. Le azzurre di Pedullà salgono in quinta posizione in classifica, dimostrandosi squadra sempre più vicina al livello delle big. Per le emiliane, secondo ko consecutivo dopo quello di Coppa Italia e seconda sconfitta contro le piemontesi dopo lo 0-3 dell’andata.

Tra le zanzare c’è Casillo al centro, mentre Murphy è l’opposto titolare con Vanzurova in panchina. La capitana Rosso è la top scorer con 21 punti e il 42% offensivo: c’è il suo zampino nel recupero del terzo set, da 13-17 a 19-17, concretizzato poi da difesa e contrattacco. Proprio le percentuali di rendimento sul contrattacco fanno la differenza tra le due squadre, con Modena incapace di trasformare in punto le palle più sporche. Anche nel quarto (con Mollers al palleggio delle azzurre per il problema alla schiena di Kim) dopo frequenti capovolgimenti, la Liu Jo si ritrova avanti 20-18 prima di spegnere la luce. L’ultimo punto è un ace di Murphy.

“Sapevamo che la squadra di Novara difendeva molto e non abbiamo avuto pazienza – spiega Piccinini -. Per quanto mi riguarda ho giocato molto col paraocchi, ho tirato dritto per dritto in certe situazioni quando magari di solito preferisco giocare più sporco, ma merito a Novara. Noi non dobbiamo comunque pensare negativo, dobbiamo guardare avanti e pensare che se siamo in alto ci siamo perché lo abbiamo meritato e possiamo continuare a farlo”.

Master Group Sport Volley Cup: i risultati della 15^ giornata
Foppapedretti Bergamo – Unendo Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-21, 20-25, 25-18, 25-23)
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza – IHF Volley Frosinone 3-1 (21-25, 25-20, 25-20, 25-21)
Robur Tiboni Urbino – Imoco Volley Conegliano 1-3 (25-23, 20-25, 27-29, 20-25)
Banca di Forlì – Openjobmetis Ornavasso 0-3 (17-25, 24-26, 23-25)
Igor Gorgonzola Novara – Liu Jo Modena 3-1 (25-22, 17-25, 25-20, 25-20)
Riposa: Pomì Casalmaggiore

Master Group Sport Volley Cup: la classifica
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 36, Imoco Volley Conegliano 30, Foppapedretti Bergamo 29, Liu Jo Modena 28, Igor Gorgonzola Novara 24, Unendo Yamamay Busto Arsizio 23, Openjobmetis Ornavasso 16, Pomì Casalmaggiore 15, Robur Tiboni Urbino 14, Ihf Volley Frosinone 6, Banca Di Forlì 4.

Master Group Sport Volley Cup: i tabellini
FOPPAPEDRETTI BERGAMO – UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-1 (25-21, 20-25, 25-18, 25-23)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Stufi 4, Loda 20, Blagojevic 7, Merlo (L), Melandri 5, Folie 12, Diouf 17, Smutna 1, Sylla 1. Non entrate Klisura, Bruno, Weiss. All. Lavarini.
UNENDO YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Ortolani 14, Degradi, Garzaro 7, Bianchini 15, Michel 2, Leonardi (L), Marcon, Spirito (L), Buijs 11, Arrighetti 9, Wolosz 3. Non entrate Petrucci. All. Parisi.
ARBITRI: La Micela, Tanasi.
NOTE – Spettatori 2123, durata set: 25′, 27′, 29′, 30′; tot: 111′.

REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA – IHF VOLLEY FROSINONE 3-1 (21-25, 25-20, 25-20, 25-21)
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Poggi (L), Valeriano 15, Leggeri, De Kruijf 13, Van Hecke 3, Meijners 9, Manzano 11, Ferretti 2, Sansonna (L), Bramborova 8, Caracuta, Bosetti 18. Non entrate Vindevoghel. All. Caprara.
IHF VOLLEY FROSINONE: Frigo 9, Percan 1, Kidder 8, Bonciani, Astarita 4, Agostinetto 2, Spataro 1, Angeloni 10, Gioli 24, Ruzzini (L). Non entrate Vico, Biccheri. All. Martinez.
ARBITRI: Canessa, Gelati.
NOTE – Spettatori 2800, durata set: 25′, 24′, 26′, 27′; tot: 102′.

ROBUR TIBONI URBINO – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 1-3 (25-23, 20-25, 27-29, 20-25)
ROBUR TIBONI URBINO: Carocci (L), Giombetti, Negrini 12, Thibeault 7, Santini 12, Escobar 6, Kostic 22, Brcic 2, Guidi, Leggs 15. Non entrate Zecchin, Casoli. All. Micoli.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Lloyd 7, Gibbemeyer 12, Fiorin 11, Daminato (L), Donà 1, Nikolova 19, Barcellini 6, Tirozzi 2, Barazza 14. Non entrate Kauffeldt, De Gennaro, Calloni, Bechis. All. Gaspari.
ARBITRI: Turtù, Sampaolo.
NOTE – durata set: 29′, 25′, 33′, 28′; tot: 115′.

BANCA DI FORLI’ – OPENJOBMETIS ORNAVASSO 0-3 (17-25, 24-26, 23-25)
BANCA DI FORLI’: Ventura 6, Petrovikj 6, Roani, Spelman 17, Coriani (L), Pincerato 1, Zardo (L), Lamprinidou 7, Borgogno 4, Pinedo 4. Non entrate Piolanti, Arrechea Montano, Rosso. All. Marone.
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani 12, Ghilardi (L), Ikic 11, Tasca, Muresan 13, Signorile 1, Tom 10, Chirichella 7. Non entrate Bacciottini, Montano Lucumi, Gloder, Prsa. All. Bellano.
ARBITRI: Oranelli, Puletti.
NOTE – durata set: 21′, 29′, 26′; tot: 76′.

IGOR GORGONZOLA NOVARA – LIU • JO MODENA 3-1 (25-22, 17-25, 25-20, 25-20)
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 11, Paris (L), Rosso 21, Tokarska 1, Kim, Lombardo 10, Milos 3, Vanzurova, Alberti, Mollers 1, Murphy 15. Non entrate Manfredini. All. Pedullà.
LIU • JO MODENA: Rousseaux 12, Perinelli 2, Heyrman 10, Cardullo (L), Ruseva 8, Piccinini 8, Fabris 19, Maruotti, Rondon 7. Non entrate Paggi, Prandi, Andjelic, Petrachi. All. Chiappafreddo.
ARBITRI: Andreoni, Florian.
NOTE – Spettatori 3000, durata set: 26′, 24′, 26′, 28′; tot: 104′.

Master Group Sport Volley Cup: il prossimo turno (mercoledì 5 marzo, ore 20.30)
Openjobmetis Ornavasso – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza DIRETTA RAI SPORT 1
Banca di Forlì – Foppapedretti Bergamo
Liu Jo Modena – Imoco Volley Conegliano
Pomì Casalmaggiore – Robur Tiboni Urbino
IHF Volley Frosinone – Igor Gorgonzola Novara
Riposa: Unendo Yamamay Busto Arsizio

 

Ufficio Stampa Lega Volley Femminile