Metalleghe Sanitars riabbraccia il PalaGeorge

IGOR_MONITICHIARI_0717Dopo tre settimane lontano dalle mura amiche, Metalleghe Sanitars torna al cospetto del suo pubblico e riceve la Savino del Bene Scandicci di Sara Alberti, bresciana ed ex centrale biancorosso sempre nel cuore dei tifosi di Montichiari.

“La formazione toscana arriva da una situazione favorevole – constata Leo Barbieri -, ha tre successi consecutivi nelle gambe e ha grande solidità in tutti i fondamentali, soprattutto a muro. E’ una squadra difficile da attaccare, con ambizioni diverse rispetto allo scorso anno e verrà al PalaGeorge per continuare la sua marcia. Da parte nostra ci vorrà pazienza: abbiamo lavorato – e lo stiamo ancora facendo – sulla difesa: i miglioramenti sono visibili. Stiamo crescendo costantemente e i due punti non programmati a Novara sono stati una conquista anche per il tipo di gioco espresso ”.
Probabile sestetto ospite: Rondon in regia incrociata a Nikolova; Loda e Pietersen attaccanti laterali, Toksoy e Stufi al centro con Merlo libero.
Promoball vuole tutto il supporto del suo pubblico per affrontare Scandicci – rinnovata quasi del tutto in campo e in panchina – che ha battuto Busto, Bolzano, Club Italia e ha vinto nettamente il derby con Firenze. Per questo la società ha attivato la Promozione Famiglia: con un genitore pagante, i figli fino a 12 anni compiuti entrano gratis in Parterre e in Tribuna. Sempre in corso inoltre l’iniziativa “200 mani in più” – che permette a 100 giovani sportivi e studenti under 18 di assistere gratis ad un match di Metalleghe Sanitars. Affrettatevi a garantirvi un posto per le sfide pre-natalizie contro Bergamo del 6 dicembre e Bolzano, in programma sabato 19 dicembre alle 20.30.

Nati per vivere è l’associazione aderente al progetto Uniti sotto Rete che sarà ospite domenica al palazzetto per far conoscere il suo impegno verso il miglioramento dell’ assistenza ai bambini prematuri e alle loro famiglie e verso l’aggiornamento scientifico del Reparto di Neonatologia dell’Ospedale Civile di Brescia. Il testimonial è Cristina Barcellini. www.natipervivere.org