Modena voleva i tre punti e li conquista a Bolzano

D3S_7320Le bianconere partono un po’ contratte, chiudono solo ai vantaggi il primo parziale, poi crescono e non lasciano spazio alle padrone di casa che devono cedere in tre set.

Risultato finale:

SUDTIROL BOLZANO 0

LIU•JO MODENA 3

 

Durata dell’incontro: 1h 21min

Risultati parziali:
26-28
19-25
19-25

Primo arbitro: Dominga Lot

Secondo arbitro: Marco Zavater

CRONACA DELLA PARTITA

Primo set.
Nessun problema per coach Beltrami che propone ancora il suo sestetto con Ferretti a smistare il gioco, Diouf a completare la diagonale principale, capitan Di Iulio e Horvath in posto quattro, Heyrman e Folie al centro con Arcangeli libero.
Per Bolzano Newsome al palleggio, Mari opposta, Garzaro e Manzano al centro, Ikic e Martinez in posto quattro, Paris libero.
Un attacco out di Ikic apre il set dopo un lungo scambio, Bolzano cerca subito Martinez che mette a terra la pipe dell’immediato pari e si va avanti sul filo di equilibrio, senza che il gioco e i ritmi decollino da una parte e dall’altra. Un ace di Garzaro regala il 7-5 a Bolzano che Modena subito ricuce sfruttando Di Iulio in attacco ed uno sprazzo di Folie che mette a terra primo tempo e muro. Modena è avanti 12-10 al time out tecnico, ma non riesce a decollare nel proprio gioco. Gli errori tengono a contatto Bolzano che qua e là trova la forza per sorpassare, ma a propria volta senza mai allungare. Folie e Di Iulio sono i principali sbocchi in attacco per Modena, la capitana mette a terra due palloni consecutivi per il vantaggio 20-19, Bolzano ferma il gioco e al rientro è ancora lei a trovare il break con il muro del +2, un vantaggio che le bianconere preservano fino al 22-24 quando Bolzano annulla i due set point. Si va così ai vantaggi, Scuka trova il muro del 24-25 poi lascia nuovamente il campo a Diouf, Folie anche lei ferma Martinez per il 25-26, ma Modena può chiudere solamente al quinto tentativo 26-28 con l’attacco di capitan Di Iulio.

Secondo set.
Si riparte con i sestetti d’inizio gara, Ikic batte in rete e Di Iulio trova il muro dell’immediato 0-2, ma l’avvio di parziale sorriderà alle padrone di casa che sfruttano gli errori bianconeri per riagganciare e poi allungano con Garzaro a muro, Martinez e Mari in attacco. 6-3 che spinge coach Beltrami a fermare subito il gioco, al rientro in campo l’opposta brasiliana regala un altro punto alle padrone di casa prima della reazione capitanata da Di Iulio e concretizzata da Horvath con il mani fuori del 7-7, azione su cui si procura una distorsione alla caviglia Garzaro. Time out Bolzano e sostituzione per la centrale che lascia il posto alla compagna Veglia. Ferretti si fa sentire a muro e attaccando di seconda intenzione il pallone dell’8-10 poi Modena allunga con Horvath, Diouf e Di Iulio per l’11-16 che spinge coach Bonafede al time out discrezionale. Riesce ad accorciare fino al 15-17 Bolzano sull’ace della palleggiatrice Newsome, ma le bianconere ripartono, riprendono il vantaggio e chiudono 19-25 con l’attacco di Folie.

Terzo set.
Attacco e muro di Diouf aprono un parziale che prosegue con il primo tempo di Folie per lo 0-3. Subito time out per Bolzano, ma le bianconere continuano a mettere pressione adesso su tutti i fondamentali. Newsome e costretta al fallo in palleggio ad una mano per il 2-7 che porta al secondo ed ultimo time out di coach Bonafede nel tentativo di mettere un freno al gioco finalmente ordinato e prolifico di Modena. La pipe di Di Iulio vale il 5-11 poi torna a calare un pelo l’aggressività bianconera, un paio di errori e l’ace di Newsome consentono a Bolzano di tornare a -3, ma è 8-12 con l’attacco da posto quattro di Diouf che porta al time out tecnico. Si aggrappa a Martinez la squadra padrona di casa, ma Modena trova con Folie punti importanti anche dal servizio con l’ace del 10-16. Nella parte finale del set deve lasciare il campo Horvath per una distorsione alla caviglia, entra Scuka che mette a terra il 14-20 e, successivamente, il muro del 16-24. Bolzano annulla tre set point, ma al quarto Modena chiude e porta a casa set e tre punti.

Il coach Alessandro Beltrami: “Era difficile fare una bella partita questa sera e lo sapevamo. Non eravamo al meglio questa settimana e si era visto dal lavoro in palestra, ma anche dal periodo da cui arrivavamo dove avevamo scaricato molto. Speravamo di riuscire a gestire la partita con le qualità che abbiamo, male all’inizio in attacco e contrattacco, non abbiamo avuto pazienza per niente e questo dobbiamo impararlo a fare sin da subito ogni volta, anche quando non siamo al top come oggi poi dopo abbiamo ripreso quando finalmente ci siamo arrabbiati ad inizio secondo set. Loro erano andate avanti giustamente, noi abbiamo continuato a fare bene muro-difesa, lo abbiamo fatto tutta la sera, ma abbiamo anche iniziato a gestire bene l’attacco. Non è stata la più bella partita nostra, ma ci sono state alcune buone cose come l’intesa con i centrali, con Folie in particolare che sta crescendo, mentre Diouf è cresciuta durante la partita. Adesso vedremo l’entità dell’infortunio a Horvath, ma alla fine credo sia andata bene, dobbiamo migliorare alcune cose e ci stiamo provando”.

La capitana Chiara Di Iulio: “L’obiettivo di questa sera erano i tre punti e siamo contentissime perché siamo riuscite a raggiungerlo. Giocare fuori casa non è mai facile, è normale all’inizio di ogni gara che si debbano prendere le misure sull’avversario e poi loro erano motivatissime giocando davanti al proprio pubblico e dovendo perseguire i propri obiettivi. Noi siamo riuscite a trovare la chiave giusta e a portare a casa il risultato, ma io sono convinta che siamo ancora impegnate in un processo di grande crescita perché credo molto in questa squadra, in questo gruppo”.

La centrale Raphaela Folie: “Abbiamo giocato una partita così così, ma la cosa più importante oggi erano i tre punti e li abbiamo raccolti. Dobbiamo ancora migliorare un po’, ci sono due partite importanti da qui alla fine del girone d’andata. Oggi Bolzano ha faticato un po’ e ci ha aiutato non riuscendo a trovare soluzioni efficaci in attacco, era un po’ in difficoltà. Ora vediamo cosa ci aspetta nei prossimi impegni. L’intesa con Ferretti? Francesca sta giocando benissimo con noi centrali, ci tiene sempre in partita e con lei ormai c’è un’intesa buonissima. Brava lei a coinvolgere tutti gli attaccanti che ha”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: sabato 19 dicembre, alle ore 20:30 presso il Palanorda di Bergamo, dodicesima giornata d’andata del 71° Campionato Italiano Master Group Sport Volley Cup Serie A1 fra Foppapedretti Bergamo e Liu•Jo Modena.


Andrea Lolli
Ufficio Stampa L•J Volley