Montichiari aspetta Piacenza

IGOR_MONITICHIARI_0109Dopo un mese di stop, riparte il campionato di serie A1 e domenica alle 18.00 il PalaGeorge potrà finalmente ritrovare il calore dei suoi tifosi. Arriva Nordmeccanica Piacenza, arricchita dall’ingaggio di Marika Bianchini, già incrociata in finale al Trofeo Mimmo Fusco di Busto, vinto la scorsa settimana proprio da Piacenza contro le atlete di Barbieri. A seguire due match in trasferta, a Modena e Vicenza, mentre  il successivo appuntamento in casa sarà per il 3 febbraio, contro Pomì.

 

Il roster biancorosso sarà al completo – dopo il rientro di Tomsia e Brinker, impegnate con le loro Nazionali – pronto ad affrontare un girone di ritorno ad alto impatto agonistico che vedrà tante big calcare la scena di Montichiari: ogni punto sarà prezioso e ogni avversaria affrontata con lo stesso spirito.

Leo Barbieri ha usato la lunga pausa per lavorare sui reparti che andavano migliorati –  la battuta e la correlazione muro-difesa, dove si è già vista una crescita nella prima fase del campionato – e si dice soddisfatto della risposta delle atlete. Durante i tornei cui han partecipato, il Trofeo Mimmo Fusco e Il memorial Peroni, sono scese in campo le giocatrici della panchina dimostrando di essere parte di un gruppo coeso e capaci di dare il loro apporto senza timori e con determinazione.

La partita contro Nordmeccanica è in diretta streaming su  LVF TV (con abbonamento), mentre gli aggiornamenti live sono sulle nostre pagine Facebook e Twitter.

Promoball ha proposto nuove agevolazioni per i suoi tifosi: domenica ci saranno tante società ospiti con le loro giovanili, grazie al progetto 200 mani in più e allo sconto per i gruppi. Completa l’offerta la promozione famiglia, che permette a figli sotto i 12 anni di entrare gratis con un genitore pagante.

Riprende anche Uniti sotto rete, progetto sociale che propone in questo caso l’incontro del pubblico con l’Istituto delle Suore Poverelle – Luigi Palazzolo che si occupa di dare accoglienza a minori e a madri che vivono situazioni di disagio attraverso le comunità educative protette di Brescia e Capriolo. Le due sedi accolgono fino a 120 ragazzi. Ogni raccolta di denaro è devoluta per migliorare la qualità del sostegno agli ospiti: i fondi raccolti attraverso la vendita di gadget al PalaGeorge saranno destinati ad attività sportive cui far partecipare i minori dell’Istituto. Testimonial: Ludovica Dalia.