Montichiari raddrizza il match contro il Club Italia

METALLEGHE SANITARS – CLUB ITALIA  3  –  2 (19-25; 25-15; 18-25; 26-24; 15-9)

DSC_2967La selezione di talenti targati Club Italia – molti dei quali hanno conquistato l’oro con la nazionale Under 18 in Perù lo scorso agosto – ha messo in seria difficoltà Montichiari, smarrita in ricezione in avvio, ma rientrata nei ranghi dal secondo set e capace di recuperare lucidità e calma rimontando nel quarto, fino alla conquista netta del tie break.

Club Italia parte con Malinov incrociata a Zanette, Egonu e Guerra in banda, Danesi e Berti al centro, Spirito libero.

Montichiari schiera Dalia e Tomsia, Briker e Barcellini in banda, Gioli e Sobolska al centro e Carocci libero.

Egonu e Danesi trascinano la partenza fulminante delle ospiti che costringe Montichiari a rincorrere: sotto 5-12 al time out tecnico e 9-17, quando Barbieri cerca di riportare tranquillità in campo dopo che la ricezione vacilla, inserendo Mingardi e Lombardo. Montichiari recupera qualcosa, ma il gap è ampio e, complici un paio di ace di Egonu, il primo parziale è di Club Italia.

Secondo set in equilibrio: Montichiari soffre meno in ricezione e riesce a sfruttare i suoi centri; raggiunge e supera a 7 Club Italia; trova due ace con Tomsia e va 15-9. Ritrovato anche il muro, sale 23-13 e subisce un mini break su servizio di Orro, dentro per Zanette, nel doppio cambio con Piani per Malinov . Il set lo chiude un attacco out di Club Italia; 25-15 e uno pari.

Terzo set: Club Italia prova a allungare e arriva 5-9, ma Metalleghe Sanitars resta in partita. Lombardo rileva Brinker e accorcia le distanze; 10-12; Zanette  (22 punti in tutto per lei) spinge le sue fino a 12-17. Montichiari recupera 17-20, ma un guizzo di Egonu servita dall’ottima Malinov permette a Club Italia di chiudere 25-17.

Quarto set con avvio incerto: Dalia e compagne si fanno recuperare dal 4-1 e sembrano tornare gli spettri dell’insicurezza in ricezione. Brinker esce per Lombardo, ma non basta: Club Italia corre 15-9; Montichiari cerca di non mollare, tira e sbaglia qualcosa in battuta; risale 18-20 e pareggia con le ottime Barcellini e Lombardo. Finale palla su palla con Tomsia sugli scudi e 26-24 per Metalleghe Sanitars.

Tie break con Montichiari che riesce a staccare 8-3 Club Italia, forse un po’ demoralizzata.  Lombardo dà vigore alla difesa, Tomsia e Barcellini trascinano la prima linea, Mingardi entra e sigla un ace; Gioli chiude con cinismo alla prima palla match.15-9 e 3-2 con due punti per Montichiari, nei quali ad inizio match era parso difficile sperare.

Leo Barbieri: “E’ chiaro che abbiamo parecchie cose da sistemare, ma la partita di stasera ha dato un riscontro importante perché è tornato ad emergere il gruppo. Lavorare sulle cose che non vanno quando hai un gruppo affiatato è un punto di partenza decisamente migliore. Complimenti a Lombardo che è entrata e ha portato ordine e tranquillità dalla panchina, contribuendo a rimettere in carreggiata un match che sembrava perso. Sapevamo di affrontare una partita dura dal punto di vista mentale e siamo partiti nel peggior modo possibile, ma abbiamo recuperato”.

Anastasia Guerra, 21 punti per lei: “Sono rammaricata perché meritavamo il risultato: a livello tecnico cresciamo di match in match, ma dobbiamo imparare da questa sconfitta a tenere di più la concentrazione”.

 

 

 

 

 

Metalleghe Sanitars: Carocci (L) , Dalia2, Brinker 2, Tomsia  27, Barcellini 13, Lualdi ne , Mingardi 1, Zecchin ne, Lombardo 4, Sobolska 10, Gioli 13.   All.: Barbieri e Parazzoli

 

Club Italia: Bonvicini, Malinov 4, Spirito (L), D’Odorico 1, Egonu 14, Orro, Piani, Danesi 11, Guerra 21, Botezat , Berti 7, Minervini (L) ne, Zanette 22. All. Lucchi e Fanni.

 

 

Montichiari: 72 punti; 11 bs; 4 ace; 10 muri; 18 errori

Club Italia: 80 punti; 14 bs; 8 ace; 7 muri; 31 errori

Durata set: 24’ 22’ 25’ 28’ 15’.