Nello spettacolo di Piazza Santa Croce le azzurre battono l’Azerbaijan 3-0

Nello spettacolo di Piazza Santa Croce le azzurre battono l’Azerbaijan 3-0

 

ITALIA – AZERBAIJAN 3-0 (25-15, 25-18, 25-17)

 

ITALIA: Malinov 2, Chirichella 10, L. Bosetti 12, Centoni 6, Guiggi 7, Costagrande 3. Libero: De Gennaro. C. Bosetti 6, Sorokaite 7, Tirozzi 1, Signorile e Sansonna.N.e: Folie . All. Bonitta

AZERBAIJAN: Rahimova 13, Karimova 6, Bayramova 9, Azizova, Kovalenko 4, Parkohmenko 3. Libero: Mammadova. Aliyeva, Yagubova, Zhidkova 4. N.e: Abdulazimova, Kiselyova. All. Garayev.  

Arbitri: Bartolini e Marotta.  

Spettatori: 2200. Durata Set: 21’, 25’, 23’.

Italia: 4 bs, 5 a, 15 m, 12 et.

Azerbaijan: 7 bs, 2 a, 7 m, 28 et.

Firenze. Una serata di grande spettacolo, all’insegna della pallavolo che per la prima volta nella storia ha fatto tappa a Piazza Santa Croce. L’affascinante location fiorentina, stracolma di 2200 spettatori con oltre 500 persone fuori dall’impianto, ha visto la nazionale italiana femminile avere la meglio sull’Azerbaijan 3-0 (25-15, 25-18, 25-17). L’incontro ha rappresentato il secondo evento nel progetto “LO SPORT @ EXPO2015 – Alimentazione e sport, un gioco di squadra”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal CONI.

Una chiamata alla quale il volley ha risposto alla grande, abbinando una scenario meraviglioso ad una gran bella prova delle azzurre di Marco Bonitta, apparse nettamente superiori alle avversarie. La notte fiorentina ha confermato ancora una volta il grande feeling tra la pallavolo e le “arene” a cielo aperto, come avevano già testimoniato le due indimenticabili gare al Foro Italico degli azzurri.

La nazionale femminile non è stata da meno ed ha ricambiato sul campo il grande affetto dimostrato dagli appassionati fiorentini, accorsi numerosi all’evento. Tante le indicazioni positive verso il Campionato Europeo (esordio il 26 settembre contro la Polonia) per Bonitta, che così ha potuto testare sul campo il lungo lavoro svolto in queste settimane al Centro Sportivo Giulio Onesti.

Domani la nazionale italiana farà ritorno a Roma, per poi disputare venerdì un’amichevole a porte chiuse sempre contro l’Azerbaijan. Il 19 e 20 settembre, invece, le azzurre saranno impegnate in due amichevoli a Ponticelli (Napoli) con la Germania.

Nel match di stasera come formazione iniziale il tecnico tricolore ha schierato in campo Ofelia Malinov in palleggio, opposto Nadia Centoni, Lucia Bosetti e Carolina Costagrande schiacciatrici, centrali Cristina Chirichella e Martina Guiggi, libero Monica De Gennaro.

Caricate dalla spinta del pubblico toscano Centoni e compagne hanno subito iniziato in maniera positiva, prendendo il pallino del gioco. Le azere hanno sofferto tremendamente sia il ritmo che soprattutto il muro delle ragazze di Bonitta, capaci di imbrigliare l’attacco avversario e chiudere (25-15).

Simile il copione del secondo parziale, con l’Italia sempre avanti e l’Azerbaijan ad inseguire senza successo. Una volta presa la testa, Guiggi e compagne non hanno mai rallentato e si sono imposte nettamente (25-18).

Nel terzo set, con in campo Caterina Bosetti e Indre Sorokaite, l’Italia ha piazzato subito l’allungo, mentre l’Azerbaijan ha prima faticato e poi tentato la reazione. Con il proseguire della frazione, però, la nazionale tricolore ha avuto ragione e sul (25-17) finale ha fatto esplodere di gioia l’intera Piazza.

Felicissimo per la splendida serata il Presidente Carlo Magri, presente sulle tribune: “È stato uno spettacolo fantastico, una serata che ancora una volta ha dimostrato il grande amore della gente verso il nostro sport. Dopo le due partite al Foro Italico degli azzurri era giusto che anche la nazionale femminile vivesse un’esperienza del genere. Voglio ringraziare tutti dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Coni e gli organizzatori locali che hanno fatto un lavoro impagabile, allestendo un simile impianto in una location così speciale.”

MARCO BONITTA: “Da quando ci avevano annunciato che avremo giocato in uno scenario così speciale, non vedevamo l’ora di provare una simile esperienza. Tanta era la curiosità e devo dire che il pubblico ci ha regalato una cornice fantastica. Siamo davvero felici di averli potuti ripagare con un bel tre a zero. Adesso ci aspetta un altro incontro con l’Azerbaijan e poi due amichevoli contro la Germania a Napoli. Saranno gli ultimi test in vista dei Campionati Europei, il principale obiettivo per il quale stiamo lavorando intensamente.”

NADIA CENTONI: “Per me è stata una serata davvero speciale, tornare in Toscana con la nazionale, oltretutto in un contesto così, è stato fantastico. Sono davvero orgogliosa di aver preso parte a un simile evento. Certamente giocare all’aperto per noi è stato molto diverso, perché implica qualche complicazione in più rispetto alle tradizionali gare, comunque ad eccezione di qualche errore è andata bene, ci possiamo ritenere molte soddisfatte.”

LUCIA BOSETTI: “È stata una bellissima esperienza che ci porteremo sempre con noi. Le sensazioni anche a livello di gioco sono state positive, tenendo sempre conto che in queste condizioni qualche errore ci poteva stare. La cosa davvero fantastica è che il feeling sbocciato al Campionato Mondiale dello scorso anno è ancora vivo, anzi la gente ci segue sempre con più entusiasmo.”