Nordmeccanica Volley passa anche a Vicenza

Foto Rovellini

Foto Rovellini

VICENZA – Sul campo della matricola Obiettivo Risarcimento, la squadra di Marco Gaspari infila la terza vittoria consecutiva in campionato, la quarta complessiva comprendendo anche quella di Champions League con la Dinamo Mosca. E il primato in classifica resta una realtà.

Due set giocati in maniera impeccabile, poi un terzo parziale di sofferenza pura, piazzando però una grande rimonta. Insomma, è festa completa per una Nordmeccanica Volley che trova in Meijners un’autentica trascinatrice: 23 punti con 63%. Ma brave tutte le ragazze biancoblù. Per Veronica Taborelli, entrata in campo per qualche punto nel terzo set, l’emozione del debutto ufficiale in maglia Nordmeccanica Volley.

LA GARA – La partita inizia con un grandissimo equilibrio. Sorpassi e controsorpassi, con Piacenza che arriva avanti 12-11 al time out tecnico. Poi la Nordmeccanica cambia passo: Marcon e Sorokaite firmano i punti del primo, significativo allungo, 16-12. La squadra di Gaspari arriva a collezionare anche 6 punti di margine: è Bauer a concretizzare il 20-14. Le padrone di casa ricuciono fino al -3 (17-20), ma poi Nordmeccanica Volley ritorna a distanza di sicurezza, continuando a giocare una gara di spessore e chiudendo 25-19.

Piacenza accelera ancora: un muro di Meijners vale il vantaggio per 7-3, due punti di Belien portano Nordmeccanica Volley avanti addirittura di 7 al time out tecnico, 12-5. Piacenza allunga ancora: 16-6. Il resto è una serena gestione del vantaggio, senza mai perdere la concentrazione. Meijners e Sorokaite chiudono il discorso (25-16): al cambio di campo Nordmeccanica Volley conduce 2-0. Sono ben 8 i punti personali di Meijners, Piacenza in attacco migliora ulteriormente, col 64%. Le avversarie si fermano al 29%.

Il terzo parziale comincia con la reazione delle padrone di casa, che volano sul 9-3. Piacenza, comunque, non si scoraggia e con un muro di Ognjenovic dimezza il ritardo. C’è spazio anche per Taborelli, che prende il posto di Sorokaite. Nordmeccanica Volley arriva anche a -2: 8-10 con Belien. Ma le venete sanno recuperare l’efficacia di qualche minuto prima e tornano a +6, stavolta sul 17-11. Sorokaite e compagne non si scoraggiano e ricuciono una volta ancora. Meijners conferma il suo braccio pesante: 17-19. Poi un pallonetto della stessa Floortje riporta Piacenza al distacco minimo: 18-19. E, poco oltre, un nuovo siluro dell’olandese vale il 19 pari.
Nordmeccanica Volley non sbaglia più niente. Ancora Meijners, poi Sorokaite, poi l’ace di Belien e un muro Sorokaite-Bauer chiudono tutti i discorsi.
E adesso scatta l’operazione Blaj: martedì la squadra volerà in Romania per giocare mercoledì la seconda partita stagionale in Champions League.

OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA-NORDMECCANICA PIACENZA 0-3
(19-25; 16-25; 22-25)
OBIETTIVO RISARCIMENTO VICENZA Goliat, Kitipova 1, Lanzini (L), Cella 8, Drpa 12, Partenio 3, Busa 1, Pastorello, Wilson 5, Crisanti 5, Prandi, Bisconti (L). All. Rossetto.
NORDMECCANICA PIACENZA Sorokaite 9, Valeriano, Belien 9, Bauer 9, Leonardi (L), Marcon 8, Melandri, Poggi (L), Petrucci, Pascucci, Meijners 23, Taborelli, Ognjenovic 3. All. Gaspari.
Arbitri Luciani e Rossetti.