Obiettivo Risarcimento: abbonamenti a quota 350

Obiettivo Risarcimento: abbonamenti a quota 350
La Serbia di Popovic e Busa alle Olimpiadi

L’8 settembre è la festa patronale della Diocesi di Vicenza, la Festa per antonomasia per il capoluogo berico che unisce sacro e profano, ma per l’Obiettivo Risarcimento non c’è ricorrenza che tenga e domani la squadra sarà regolarmente al lavoro per continuare la preparazione in vista del suo primo campionato di Serie A1.
Per Cella e compagne sarà la terza settimana di lavoro completa, l’ultima in cui lavoreranno esclusivamente agli ordini di Rossetto e del suo staff. Dalla prossima settimana, infatti, inizieranno i test amichevoli, a cominciare sa quello a Belluno di venerdì 18 contro l’Imoco, un classico per il team vicentino, che contro le pantere era sceso in campo anche per preparare le due stagioni in A2.

Nel frattempo in casa biancoblu si festeggia la qualificazione olimpica raggiunta dalla Serbia grazie al secondo posto alla World Cup che si è chiusa ieri in Giappone; un risultato che permetterà a Mima Popovic e Bianka Busa di continuare ad allenarsi con l’Obiettivo Risarcimento per tutto il mese di gennaio.

Altro importante traguardo riguarda la campagna abbonamenti: a più di un mese dall’inizio del campionato (48 giorni al debutto casalingo) sono già 350 le tessere vendute, numero destinato ad aumentare man mano che si avvicinerà il giorno dell’esordio nella massima Serie. Tutte le informazioni gli abbonamenti ed il loro acquisto sono disponibili nel sito web della società: www.volleytowers.it