Play Off A1: l’Imoco Volley si impone anche a Piacenza

Master Group Sport Volley Cup A1:
l’Imoco Volley si impone anche a Piacenza,
3-0 alla Nordmeccanica e 2-0 nella serie Scudetto. Sabato al PalaBanca Gara-3, live su Rai Sport HD

L’Imoco Volley Conegliano si aggiudica anche Gara-2 della Finale Play Off e si porta a una sola vittoria dallo Scudetto. Nel primo dei due match del PalaBanca le pantere superano 3-0 la Nordmeccanica Piacenza e sabato, di nuovo in trasferta, avranno il primo match ball per chiudere la pratica tricolore. Stesso punteggio di Gara-1, ma ottenuto in modo differente: soffrendo – nel primo set (svantaggio immediato 1-7 e set point annullato sul 23-24) e soprattutto nel terzo parziale (recupero dal 21-23) – e sapendo reagire con la mentalità della grande squadra e la tecnica delle sue fuoriclasse. Robinson è l’MVP con 18 punti (41% offensivo e i punti più pesanti), in doppia cifra anche Ortolani (13), mentre ulteriore buona notizia è il rientro in campo di Megan Easy. La formazione emiliana è più in palla rispetto a martedì, ma resta a bocca asciutta nonostante i 23 punti di Meijners e una ricezione perfetta di squadra del 45%.

La cronaca. Gli starting six di Gara-2 ricalcano perfettamente quelli di Gara-1. La Nordmeccanica si presenta con Sorokaite opposta, Ognjenovic al palleggio, Meijners e Marcon in banda, Belien e Bauer centrali, Leonardi libero. L’Imoco Volley risponde con la diagonale palleggiatore-opposto formata da Glass e Ortolani, Robinson e la giovane greca Vasilantonaki in banda, Arrighetti e Adams al centro e De Gennaro libero.

Di Ortolani, MVP della partita di martedì al PalaVerde, il primo punto del match. Di Piacenza i successivi tre, con parallela e muro di Meijners (3-1). Prodezza di Sorokaite in difesa, sulla ricostruzione Vasilantonaki spara fuori e le biancoblù allungano fino al 5-1. Mazzanti ricorre subito al time out e, anche se non immediatamente (7-1), le cose nella metà campo gialloblù funzionano meglio: Robinson prima e Ortolani poi accorciano fino al 7-6 (in mezzo anche il time out di Gaspari). Belien out con la fast, è parità. L’olandese fa spazio a Melandri. Sorokaite sblocca la Nordmeccanica, che innesca un altro parziale: 11-7 con tre punti, di cui uno a muro, di Meijners. Stesso divario al time out tecnico, 12-8. Secondo rientro delle pantere, fino al 12-11, favorito da un’invasione a muro. Bauer allunga i suoi tentacoli sul servizio di Ognjenovic, 14-12. Marcon sbaglia la battuta, Glass di furbizia tocca di seconda e firma la parità a quota 15. Ace di Adams, fast out di Bauer al termine di un punto ravvivato dal guizzo difensivo di Leonardi e l’Imoco scappa 15-17. Il time out di Gaspari produce una reazione d’orgoglio delle padrone di casa, il muro di Meijners sorpassa 18-17. Invenzione di Glass, schiaffo di Sorokaite e 18-19. Due colpi di bravura – muro sulla riga di Arrighetti e ‘palletta’ di Robinson da seconda linea – spingono Conegliano al +2 (19-21). Ma ecco che due leggerezze – di Ortolani e Adams – consentono alla Nordmeccanica di pareggiare a quota 22. La tensione immobilizza le due squadre, che commettono errori veniali. Mani out di Marcon, fast piatta e lunga di Adams per il 24-23 piacentino. Mazzanti ferma il gioco. Robinson annulla con una meravigliosa pipe ad uscire e poi allunga con il diagonale profondo. Sorokaite supera il muro (25-25), ma Robinson segna ancora. Meijners forza e impallina la neo entrata Crisanti. Altro set point Imoco con Ortolani, altra parità (27-27) con la parallela di Sorokaite. Robinson prima e Ortolani poi spezzano infine la resistenza della Nordmeccanica, 27-29 e le gialloblù mettono un importante tassello nell’economia del match.

C’è ancora Melandri al centro per Piacenza in avvio di secondo set. Sorokaite recupera da 0-2 a 2-2, Ognjenovic si carica con un tocco dei suoi (3-3). Invenzione di puro polso di Robinson, Marcon fa lo stesso per il 5-4. Vasilantonaki e Ortolani murano due volte, Melandri in primo tempo e di nuovo Marcon (mani out) tengono avanti le emiliane 7-6. Sorokaite colpisce sulla schiena Vasilantonaki, l’ace significa 9-7. Ma Bauer fallisce la fast – e viene sostituita da Belien – Sorokaite prende in faccia il muro trevigiano e il punteggio recita 9-11. Belien a segno, Meijners sorprende la difesa con una palla a filo rete: 11-11. Ospiti sul +2 sfruttando l’errore di Meijners, pareggio con il primo tempo di Melandri (14-14). La partita resta tesa, l’inerzia si muove da una parte all’altra del campo senza che nessuno riesca a prendere il volo. Glass tiene vivo un pallone complicato e Arrighetti fa 15-16. Adams chiama, Belien risponde: 17-17. L’Imoco resta davanti, Ogjnenovic non riesce a sollevare un pallone in difesa e Robinson punisce per il 18-20. Gaspari chiama tempo. Scambio lottato, che prende la via di Conegliano dopo la pipe out di Marcon: 18-21 e altra pausa discrezionale richiesta dalla panchina di casa. Difende con maggiore intensità la formazione gialloblù, sul turno di servizio di Crisanti sale 18-22. Belien regala la battuta (19-23), Ortolani accarezza il pallone (20-24). Anche il secondo set è dell’Imoco con il pallonetto di Arrighetti: 21-25.

Meijners (16 punti nei primi due parziali) tenta di tenere a galla le compagne. Vasilantonaki non ha timore di picchiare contro il muro schierato (2-4), né di provare la palla spinta verso il fondo del campo (4-5). La greca commette poi un’ingenuità che rafforza l’animo di Piacenza: muro di Belien, primo tempo in rete di Adams e 7-5. Robinson difende di istinto e un punto praticamente perso diventa gialloblù. Passaggio a vuoto ospite, 9-6 e time out Mazzanti. Esordio nella serie per Megan Easy, che sostituisce Vasilantonaki ma fallisce il servizio (11-7). Fa lo stesso Adams e alla pausa discrezionale è 12-8. Errore di Sorokaite, muro di Easy salutato dal boato delle sue compagne e il divario si riduce sensibilmente: 13-12 e time out Gaspari. Con la statunitense in campo, il muro piacentino ha un problema in più e Glass un’opzione in regia. Lungo l’attacco di Melandri e parità (14-14). L’Imoco ha il merito di far giocare alle avversarie sempre una palla in più, Meijners da seconda linea la sbaglia e 16-16. Il +2 di casa si concretizza poco dopo, quando il secondo arbitro ravvisa un’invasione del muro – vincente – delle pantere: 18-16. Palla splendida di Sorokaite, 19-17. L’italo-lituana mantiene stretto il vantaggio con una pallata (21-19). L’Imoco non molla di un centimetro, Meijners è costretta a inventarsi una parallela eccellente per fare 22-20. Scambi confusi, Robinson centra proprio l’olandese con la pipe. Meijners chiede il tocco del muro, ma il primo arbitro è di altro avviso: 23-22. Battuta corta di Hodge, Adams non sbaglia la slash del 23-23. Il finale di set, come i precedenti, è di marca trevigiana. La palma della migliore la merita Kelsey Robinson, autrice degli ultimi due punti gialloblù: 23-25 e secondo 0-3 consecutivo.

“Come si gestisce un 2-0? Pensando una partita alla volta – risponde Valentina Arrighetti -. Il doppio vantaggio è importante, ci giocheremo la prima chance in casa loro e dovremo ragionare cercando di vincere meglio di stasera. Sarà difficile, perché il 3-0 di questa sera è meraviglioso, ottenuto con tante difficoltà. Avevo la sensazione che il pallino del gioco fosse loro, e invece… Sul punto a punto qualcosina ce l’hanno lasciato. E’ una finale, ci può stare soffrire, ma bisogna avere pazienza e fiducia”.

“Quando si arriva ai Play Off, tutto quello che hai allenato è già pronto, non c’è nulla da inventare – afferma coach Mazzanti -. Cosa faremo? Riorganizzare le idee, riguardare le cose che non ci sono piaciute e che sono andate peggio di Gara-1: Disordine in muro-difesa, loro hanno cambiato i tempi di attacco e non sempre ci siamo fatti trovare pronti. Nel terzo set di Gara-1 le americane gridavano ‘now! now!’ e l’abbiamo tirata su. Così ho deciso di utilizzare Easy già nel terzo set di oggi perché sentivo che sarebbe stato decisivo”.

“Prestazione non sufficiente perché il risultato è 0-3 – attacca coach Gaspari -. Però nettamente diversa rispetto a quella di due giorni fa. Loro hanno gestito le palle di contrattacco meglio di noi. Nel terzo set siamo stati ingenui noi ad innervosirci, nel momento in cui l’arbitro prende una decisione noi dobbiamo resettare (il punto del 23-22, ndr). Altrimenti perdi un set da 23-21 sopra. Cosa chiederò alle mie ragazze per sabato? Di gestire meglio i loro pallonetti e le nostre situazioni di rigiocata. Ma faccio i complimenti alla squadra perché ha dato tutto quello che aveva”.

IL TABELLINO
NORDMECCANICA PIACENZA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (27-29, 21-25, 23-25)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 12, Belien 5, Bauer 1, Leonardi (L), Marcon 3, Melandri 7, Meijners 23, Ognjenovic 2. Non entrate Valeriano, Bianchini, Petrucci, Pascucci, Taborelli. All. Gaspari.
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Glass 3, Vasilantonaki 9, Ortolani 13, Adams 9, Robinson 18, De Gennaro (L), Easy 2, Arrighetti 3, Crisanti, Nicoletti. Non entrate Serena, Santini, De Bortoli, Barazza. All. Mazzanti.
ARBITRI: Goitre, Gnani.
NOTE – Spettatori 2560, durata set: 32′, 26′, 29′; tot: 87′.

IL TABELLONE DEI PLAY OFF SCUDETTO
(1) Imoco Volley Conegliano – (3) Nordmeccanica Piacenza 2-0

IL PROGRAMMA DELLA FINALE
Gara-1
Martedì 26 aprile, ore 20.00 (Diretta Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano – Nordmeccanica Piacenza 3-0 (25-17, 25-20, 25-23)

Gara-2
Giovedì 28 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Nordmeccanica Piacenza – Imoco Volley Conegliano 0-3 (27-29, 21-25, 23-25)

Gara-3
Sabato 30 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Nordmeccanica Piacenza – Imoco Volley Conegliano

Ev. Gara-4
Lunedì 2 maggio, ore 20.30 (Diretta Rai Sport 2)
Imoco Volley Conegliano – Nordmeccanica Piacenza

Ev. Gara-5
Martedì 3 maggio, ore 20.15 (Diretta Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano – Nordmeccanica Piacenza

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto della Gara-2 di Finale tra Nordmeccanica Piacenza e Imoco Volley Conegliano, a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono liberamente utilizzabili, previa citazione del credito Rubin x LVF.

REFERENDUM #VOLLEYTIME
Il referendum #VolleyTime raggiunge tutte le piazze del volley di Serie A! Anche in occasione delle finali tutti i tifosi potranno partecipare alle ‘consultazioni’, votando – prima e durante le partite del PalaVerde e del PalaBanca – l’orario preferito per l’inizio delle partite domenicali dei Campionati di Serie A e inoltre indicando un altro giorno e orario in cui vorrebbero che fossero programmati i match. Cercate il seggio elettorale di #VolleyTime e lasciate il vostro voto! Il referendum ha una vita parallela online: registratevi su vota.legavolleyfemminile.it ed esprimete la vostra preferenza!

YOUTUBE
Sul canale ufficiale di Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile saranno caricati tutti gli highlights delle gare dei Play Off Scudetto.

LIVESCORE e APP
Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre tanti contenuti speciali agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di Rai Sport e di LVF TV per la visione del match, pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace e muri).

LIVE TWEET
I social media della Lega Pallavolo Serie A Femminile coinvolgeranno le migliaia di fan con strumenti di interazione prima, dopo e durante le partite. Tra questi, il live-tweet su Twitter di tutte le partite dei Play Off Scudetto.