#PlayOffA1: strepitosa Bergamo, per Piacenza ancora una chance

_DSC4646La Foppapedretti Bergamo è la seconda semifinalista della Master Group Sport Volley Cup di Serie A1 Femminile. Il 3-1 alla Pomì Casalmaggiore riporta le rossoblù tra le migliori quattro tre anni dopo l’ultima apparizione e detronizza le Campioni d’Italia (e d’Europa). Si dovrà invece ricorrere a Gara-3 (domenica, ore 17.30, diretta su Rai Sport HD) per definire le avversarie delle bergamasche, visto che la Nordmeccanica Piacenza supera 3-2 la Savino Del Bene Scandicci e pareggia i conti.

Sabato intanto è in programma la ‘bella’ tra Igor Gorgonzola Novara e Liu Jo Modena: nelle due gare già disputate è stato rispettato il fattore campo, con successo netto delle bianconere martedì al PalaPanini e vittoria per 3-1 delle azzurre giovedì al PalaIgor. “A questo punto bisogna ripartire da zero – spiega Raphaela Folie, centrale della Liu Jo -. Loro sicuramente avranno ritrovato un po’ più di fiducia anche grazie alla prestazione eccellente di oggi e noi dovremo cercare di metterle più in difficoltà in ricezione perché hanno attaccanti molto forti e se possono giocare anche la palla veloce sono difficili da fermare”.

POMI’ CASALMAGGIORE – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (21-25, 15-25, 25-20, 18-25)
La Foppapedretti Bergamo è in semifinale Scudetto. E lo fa battendo le campionesse in carica della Pomì Casalmaggiore. In casa loro. Dopo aver regalato il primo round al PalaNorda, nella notte di Cremona obbliga le rosa ad abdicare: saranno le rossoblù a continuare la corsa dei Play Off. Dopo un match in cui la Pomì ha provato a rialzarsi, trascinata dal suo pubblico, mostrando però di avere probabilmente nelle gambe la Final Four di Montichiari. La Foppapedretti è stata più forte di tutto, anche dell’infortunio che ha costretto Lo Bianco a lasciare il campo nel terzo set. La regista rossoblù ha stretto i denti ed è rientrata nel quarto parziale per guidare di nuovo la sua truppa ad un successo vissuto da oltre cento bergamaschi al PalaRadi e da tutto il popolo rossoblù.

La gara. La Foppapedretti ripresenta al PalaRadi lo stesso sestetto di Gara 1 e Casalmaggiore fa lo stesso. Le padrone di casa riescono a disorientare la Foppapedretti in avvio, ma la riscossa arriva dal centro (Paggi e Aelbrecht chiuderanno il set mettendo a terra entrambe 3 attacchi su 4) e Gennari firma il sorpasso del 15-14. L’ace di Plak per il 23-19 apre la strada che porta al 25-21. E la Foppa riparte avanti: 6-0. Casalmaggiore cambia Kozuch con Matuszkova e prova a risalire: da 10-4 per la Foppapedretti si arriva al time out tecnico 12-7, Kozuch rientra sul 14-9 ma subito Plak si fa sentire in diagonale per il 15-9. Un ace di Piccinini rilancia la Pomì fino al 13-17, ma il muro di Paggi per il 21-15 e due ace consecutivi di Barun non lasciano diritto di replica. E il muro (7-1 a favore delle rossoblù il conteggio dei punti a muro nel parziale ) di Mori chiude il parziale sul 25-15. Due a zero.

L’adrenalina è alle stelle. Il pubblico di Cremona prova a riportare in partita le campionesse in carica che riescono a spingersi avanti fino al 6-1. Sylla dà il cambio a Plak in seconda linea e il punto che spezza la serie alle padrone di casa arriva con Gennari sul 2-8. Un ace di Aelbrecht riaccende la miccia ma non basta e allora, sul 4-11, Durisic dà il cambio a Paggi. Sul 7-17 Lo Bianco si infortuna in uno scontro di gioco e lascia il campo a Mori. Sylla attacca, Aelbrecht mura e la Foppapedretti prova a reagire. Barun colpisce ancora al servizio, ma Kozuch risponde subito e la Pomì vola 22-15. La Foppapedretti risale fino al 22-18, annulla un set point, ma non basta e Casalmaggiore accorcia le distanze: 2-1.

Lo Bianco prova a rientrare in campo, dolorante alla spalla sinistra. Sylla suona subito la carica, ma Casalmaggiore è decisa a restare aggrappata al match. Arrivati al 10 pari, Durisic dà il cambio a Aelbrecht e si arriva al time out tecnico avanti 12-10. Barun firma il 13-10, ma Pomì risale di nuovo, 13-12 con Kozuch. Si viaggia con la tensione alle stelle, in campo e sulle tribune: un punto a punto mozzafiato, un elastico di emozioni fino a che la Foppapedretti non riesce a prendere le distanze: 20-16. Sylla mette a terra la palla del 22-17, Barun quella del 23 e del 24. E poi l’apoteosi rossoblù. Ancora l’opposta croata firma il punto della Semifinale.

Coach Barbolini: “Oggi era una Pomì diversa, rispetto a quella mai entrata in partita di Bergamo. Ma Foppapedretti ha giocato meglio e meritato di vincere, e faccio loro tanti in bocca al lupo per il prosieguo. Peccato: è un campionato molto equilibrato, e superando la serie sono certo che avremmo potuto fare ancora della strada. C’è rammarico: l’anno prossimo, in Campionato, vedremo di far meglio”.

Barun, opposta di Bergamo : “Noi siamo partite forte. La Pomì ha saputo tornare in partita, e con la palla in mano è una squadra impressionante: per questo abbiamo capito che bisognava dare ancora di più. E’ andata bene, ma in effetti penso che stiamo giocando una bella pallavolo. Lo scudetto? Noi ci crediamo”.

NORDMECCANICA PIACENZA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-2 (25-27, 25-18, 27-25, 18-25, 15-12)
Sarà Gara-3 a decretare la semifinalista che affronterà la Foppapedretti Bergamo. La Nordmeccanica Piacenza batte 3-2 la Savino Del Bene Scandicci al termine di una partita dai tanti volti, portata a casa dalle biancoblù di Marco Gaspari grazie a piccoli dettagli. Innanzitutto la prestazione mostruosa del capitano Christina Bauer, autrice di 23 punti con i 47% offensivo su 26 attacchi e 3 muri (top scorer di squadra insieme a Indre Sorokaite). E poi qualche errore veniale delle toscane di Mauro Chiappafreddo nel tie-break. Non bastano alle ospiti i 26 punti di una Nikolova a tratti inarrestabile. Ma c’è la consapevolezza di poter contendere a una corazzata come quella emiliane il pass per la semifinale.

La cronaca. Piacenza va con lo starting six ‘tipo’, con Sorokaite opposta a Ognjenovic, Meijners e Marcon in banda, Bauer e Belien al centro, Leonardi libero. Chiappafreddo conferma la formazione con Nikolova opposta, Rondon al palleggio, Fiorin e Loda in posto 4, Alberti e Stufi al centro, Merlo libero.

La Nordmeccanica sale subito 3-1, ma subisce il parziale ospite con l’attacco di Fiorin e il pallonetto da seconda linea di Loda (3-5). Fast di Stufi e pipe di Nikolova, coach Gaspari ricorre subito al time out sul 5-8. Le toscane fanno sul serio e nonostante il pareggio a quota 10 griffato Meijners, tornano avanti 11-14. Nikolova inventa due mani out consecutivi, che tengono avanti Scandicci (14-17) e obbligano Gaspari al secondo tempo discrezionale. Marcon ha l’occasione di riavvicinarsi, ma Alberti la mura per il +3 (16-19). Ancora Alberti dice di no, questa volta a Meijners, che poco dopo schiaccia contro l’astina (17-22). Dalla panchina di casa esce Bianchini, al posto proprio dell’olandese. Gli errori di Fiorin e Alberti riaprono improvvisamente il parziale, sul 20-22 è Chiappafreddo a chiedere time out. Non si ferma la rimonta, l’ace di Bauer fissa la parità a quota 22. Dentro Ikic in ricezione. Nikolova picchia, Sorokaite fa lo stesso e 23-23. E’ di Scandicci il primo set point, annullato prontamente da Belien in primo tempo (24-24). Bianchini sbaglia il servizio, Sorokaite impatta di nuovo. Entra Pascucci per alzare il muro. Stufi implacabile in fast, è Ikic a siglare il 25-27 con un diagonale perfetto.

Si riparte con i sestetti che hanno cominciato il match, con Meijners da un lato e Loda dall’altro. Le biancoblù, sull’onda del tentativo di rimonta del primo parziale, partono meglio con Sorokaite in grande spolvero. Suo il muro dell’8-4, Chiappafreddo si rifugia nel time out. L’italo-lituana è in serata, mani out e 9-5. Si ‘liberano’ anche Marcon e Meijners, 12-6 alla pausa tecnica. La Savino Del Bene tenta di ridurre il gap, Sorokaite e il muro di Marcon la ricacciano sul -6 (17-11). Palla spinta di Nikolova, 17-13. Altro punto sgranocchiato, il 18-15 convince Gaspari a parlarci su. La Nordmeccanica carbura e con il pallonetto di Meijners risale 20-15. Nikolova ci prova, botta mancina e 21-18. E’ l’ultimo squillo ospite, perché Piacenza mette al sicuro il parziale con il muro di Belien e in mani out di Meijners: 25-18 e parità.

Nel terzo set la Savino Del Bene punta su Ikic, la cui parallela fissa il 2-4. Nikolova, già in doppia cifra, innesta le marce alte (4-6) e provoca l’invasione di Marcon (4-7). Meijners non vuole sfigurare ed esplode il diagonale del -1, quindi Ikic commette l’errore che dà la parità 9-9. Bauer realizza due ace e il parziale prosegue fino al time out tecnico (12-9). Block-in di Ikic (12-11), mentre c’è anche Pietersen nella metà campo ospite. Sorokaite a segno, il servizio di Ognjenovic si aggrappa sul nastro e scende in campo per il 15-11. In un attimo, ecco la parità a 15 con Ikic protagonista. C’è addirittura il sorpasso con Nikolova, Sorokaite sistema per il 17-17. Prodezza di Ognjenovic, primo tempo a una mano per Bauer (18-18). Con Pietersen le toscane restano avanti. Tensione altissima, sorpasso e controsorpasso: Sorokaite scrive il 22-22. L’invasione di Alberti vale un punto fondamentale per le biancoblù. Il pubblico si carica, Belien lo esalta con il primo tempo del 24-22. Sorokaite out di qualche centimetro (23-24), muro granitico di Alberti su Meijners (24-24, 1 su 13 nel parziale per l’olandese): tutto di nuovo in  discussione. Con Belien, Nordmeccanica avanti. Ma Nikolova annulla con il diagonale potente che Leonardi non può controllare. Sorokaite fa 26-25. La firma sul set è di Marcon, con la ‘sua’ parallela: 27-25 e Piacenza è 2-1.

La Savino Del Bene non demorde nonostante il ko in volata e schizza 0-3 nel quarto e poi 1-5 con il muro vincente di Ikic. La forbice si allarga ulteriormente, sul 6-12 coach Gaspari ha già esaurito da qualche minuto i time out discrezionali e sostituito una spenta Meijners con Bianchini. Dall’altra parte Nikolova non fa sconti, 7-15 ed entra anche Melandri per dare energie alle padrone di casa. Quando anche Sorokaite sbatte contro Stufi, si comincia a sentire aria di tie-break (8-17). Pietersen partecipa all’assolo di Scandicci (9-19). Il set sfugge di mano, Gaspari fa rifiatare Sorokaite e Ognjenovic e inserisce Taborelli e Petrucci. La giovane schiacciatrice favorisce un mini-break piacentino, frenato da Pietersen (13-22). Si avvicina ancora la Nordmeccanica, con Bauer e l’errore di Nikolova. La pipe di Pietersen conduce al set point, Bianchini va lunga ed è 18-25.

Il primo punto del quinto e decisivo set è uno spettacolo, decide Meijners, rientrata insieme a tutte le titolari. Per Scandicci c’è sempre Pietersen, che rischia e sbaglia la pipe (2-0). L’ace di Bauer dà un discreto vantaggio alla Nordmeccanica, Chiappafreddo chiama subito time out. Le ospiti muovono il punteggio, Ikic firma il 5-3 e Pietersen ne mette due in fila (6-5). E’ però il mani out di Marcon a sigillare il cambio di campo sull’8-5. Pietersen, muro di Alberti, Nikolova: la Savino Del Bene non cede e sul 9-8 Gaspari ferma il gioco. La bulgara mura il pareggio. Bauer dà ossigeno al palazzetto con fast e muro a uno: 11-9. Duello bellissimo tra la centrale francese e l’opposta bulgara. Ikic spedisce a lato, 13-10. Rientra Fiorin per la croata. Nordmeccanica scatenata, Belien mura Nikolova e quattro palle match. Nikolova cancella la prima, Belien affonda il primo tempo e 14-12. Time out Gaspari per scacciare ogni incubo. Al rientro Meijners chiude e rimanda tutto a Gara-3.

I TABELLINI
POMì CASALMAGGIORE – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 1-3 (21-25, 15-25, 25-20, 18-25)
POMì CASALMAGGIORE: Bacchi, Lloyd 2, Sirressi (L), Gibbemeyer 12, Cambi, Piccinini 7, Kozuch 16, Stevanovic 13, Tirozzi 11, Rossi Matuszkova 1. Non entrate Cecchetto, Ferrara, Olivotto. All. Barbolini.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Mori 1, Plak 7, Gennari 6, Cardullo (L), Aelbrecht 10, Paggi 8, Barun-susnjar 23, Lo Bianco, Durisic 4, Sylla 8. Non entrate Frigo, Mambelli. All. Lavarini.
ARBITRI: Goitre, Braico.
NOTE – Spettatori 3294, durata set: 27′, 24′, 29′, 26′; tot: 106′.

NORDMECCANICA PIACENZA – SAVINO DEL BENE SCANDICCI 3-2 (25-27, 25-18, 27-25, 18-25, 15-12)
NORDMECCANICA PIACENZA: Sorokaite 23, Belien 15, Bauer 24, Leonardi (L), Marcon 8, Bianchini 1, Melandri, Petrucci, Pascucci, Meijners 12, Taborelli 2, Ognjenovic 4. Non entrate Valeriano, Poggi. All. Gaspari.
SAVINO DEL BENE SCANDICCI: Stufi 8, Alberti 12, Loda 2, Fiorin 6, Pietersen 15, Merlo (L), Scacchetti, Nikolova 26, Ikic 9, Rondon 3. Non entrate Arias Perez, Giampietri. All. Chiappafreddo.
ARBITRI: Lot, Zanussi.
NOTE – Spettatori 1716, durata set: 31′, 25′, 31′, 24′, 18′; tot: 129′.

IL TABELLONE DEI PLAY OFF SCUDETTO
(1) Imoco Volley Conegliano – (8) Metalleghe Sanitars Montichiari 2-0
(4) Igor Gorgonzola Novara – (5) Liu Jo Modena 1-1
(2) Pomì Casalmaggiore – (7) Foppapedretti Bergamo 0-2
(3) Nordmeccanica Piacenza – (6) Savino Del Bene Scandicci 1-1

IL PROGRAMMA DEI QUARTI DI FINALE
Gara-1
Martedì 12 aprile, ore 20.30  (Diretta LVF TV)
Metalleghe Sanitars Montichiari – Imoco Volley Conegliano 0-3 (19-25, 19-25, 22-25)
Liu Jo Modena – Igor Gorgonzola Novara 3-0 (25-19, 25-22, 25-18)
Mercoledì 13 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Foppapedretti Bergamo – Pomì Casalmaggiore 3-0 (25-15, 25-16, 25-22)
Mercoledì 13 aprile, ore 20.30 (Diretta LVF TV)
Savino Del Bene Scandicci – Nordmeccanica Piacenza 3-1 (25-18, 25-22, 20-25, 25-14)

Gara-2
Giovedì 14 aprile, ore 20.30 (Differita Rai Sport HD)
Imoco Volley Conegliano – Metalleghe Sanitars Montichiari 3-2 (25-19, 16-25, 18-25, 25-17, 19-17) 
Giovedì 14 aprile, ore 20.30 (Diretta LVF TV)
Igor Gorgonzola Novara – Liu Jo Modena 3-1 (25-20, 23-25, 25-14, 25-20)
Venerdì 15 aprile, ore 20.30 (Diretta LVF TV)
Pomì Casalmaggiore – Foppapedretti Bergamo 1-3 (21-25, 15-25, 25-20, 18-25)
Venerdì 15 aprile, ore 21.00 (Diretta Rai Sport HD)
Nordmeccanica Piacenza – Savino Del Bene Scandicci 3-2 (25-27, 25-18, 27-25, 18-25, 15-12)

Gara-3
Sabato 16 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Igor Gorgonzola Novara – Liu Jo Modena  ARBITRI: Puecher-Rapisarda
Domenica 17 aprile, ore 17.30 (Diretta Rai Sport HD)
Nordmeccanica Piacenza – Savino Del Bene Scandicci

IL PROGRAMMA DELLE SEMIFINALI
Gara-1
Martedì 19 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Vinc. Novara/Modena – Imoco Volley Conegliano
Mercoledì 20 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Foppapedretti Bergamo – Vinc. Piacenza/Scandicci

Gara-2
Giovedì 21 aprile, ore 20.30 (Diretta LVF TV)
Imoco Volley Conegliano – Vinc. Novara/Modena
Venerdì 22 aprile, ore 20.30 (Diretta Rai Sport HD)
Vinc. Piacenza/Scandicci – Foppapedretti Bergamo

Ev. Gara-3
Domenica 23 aprile, ore 18.00 (una partita su Rai Sport HD alle 20.30)
Imoco Volley Conegliano – Vinc. Novara/Modena
Vinc. Piacenza/Scandicci – Foppapedretti Bergamo

PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto di Nordmeccanica Piacenza-Savino Del Bene Scandicci, a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono liberamente utilizzabili, previa citazione del credito Rubin x LVF.

REFERENDUM #VOLLEYTIME
Il referendum #VolleyTime raggiunge tutte le piazze del volley di Serie A! Anche nel corso delle semifinali, tutti i tifosi potranno partecipare alle ‘consultazioni’, votando – prima e durante la partita – l’orario preferito per l’inizio delle partite domenicali dei Campionati di Serie A e inoltre indicando un altro giorno e orario in cui vorrebbero che fossero programmati i match. Cercate il seggio elettorale di #VolleyTime e lasciate il vostro voto! Il referendum ha una vita parallela online: registratevi su vota.legavolleyfemminile.it ed esprimete la vostra preferenza!

LVF TV
In occasione dei Play Off Scudetto, una nuova e imperdibile promozione per seguire le fasi finali della Master Group Sport Volley Cup di A1 su LVF TV, la web tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile. Disponibile ora il pacchetto speciale Play Off, che a soli 14.95€ vi permetterà di vedere:
• Il live, in esclusiva, delle partite dei Play Off Scudetto non trasmesse da Rai Sport.
• La differita di tutte le partite dei Play Off con la formula VOD (VideoOnDemand); incluse quelle trasmesse da Rai Sport, a partire da 24 ore dopo la fine del match e solo in Italia, Citta del Vaticano e San Marino.
• Highlights (già disponibili poche ore dopo la fine dei match), interviste ai protagonisti, rubriche e altri contenuti speciali.

YOUTUBE
Sul canale ufficiale di Youtube della Lega Pallavolo Serie A Femminile saranno caricati tutti gli highlights delle gare dei Play Off Scudetto.

LIVESCORE e APP
Tutti i risultati e le statistiche in tempo reale sono disponibili sull’homepage del sito www.legavolleyfemminile.it. L’App Livescore Lega Volley Femminile, compatibile con sistemi iOS e Android e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Google Play Store, offre tanti contenuti speciali agli appassionati: oltre a fornire preziose informazioni sui match del Campionato, quali il link diretto alla biglietteria online, le coordinate satellitari dei palazzetti, il collegamento al player di Rai Sport e di LVF TV per la visione del match, pubblica in tempo reale le statistiche di ogni match, con l’indicazione delle giocatrici scese in campo e del loro score di punti (attacchi, ace e muri).

LIVE TWEET
I social media della Lega Pallavolo Serie A Femminile coinvolgeranno le migliaia di fan con strumenti di interazione prima, dopo e durante le partite. Tra questi, il live-tweet su Twitter di tutte le partite dei Play Off Scudetto.