Pomì Casalmaggiore prima vittoria al PalaRadi

_DSC2687-27Il Pala Radi di Cremona riabbraccia la Pomì Casalmaggiore dopo i fasti dei play-off scudetto nella prima amichevole pre-campionato. Ospite di Piccinini e compagne la formazione toscana del Bisonte Firenze. La ragazze tricolore si schierano con Lloyd al palleggio, Matuszkova in due, la coppia centrale Vujko-Olivotto, le bande Bacchi e Piccinini, il libero Sirressi. Toscane in campo con la diagonale di palleggio Mazzini-Turlea, le centrali Martinuzzo e Ninkovic, le attaccanti di posto quattro Negrini-Perinelli, il libero Pietrelli.

Primo set
Partenza a spron battuto della Pomì Casalmaggiore che inaugura lo score con Bacchi, prosegue il copione con Matuskova e si porta a condurre 6-3. Lloyd delizia le tribune dove siedono circa quattrocento spettatori con la palletta che vale l’8-5. Non ci sta il Bisonte che recupera terreno e raggiunge le rosa sul 9-9 con attacco di Perinelli pizzicato dal muro di Olivotto. Da un’azione prolungata fatta di difese in sequenza da una parte ed all’altra e conclusa da Turlea, la formazione toscana trova anche la forza di passare a condurre 9-10. Situazione che si capobolge con l’ace di Matuszkova (11-10). Il set set si conferma bello ed avvincente anche perché quando la Pomì tenta di prendere in largo la squadra di Vannini si ripropone all’inseguimento. Nella parte centrale a comandare è sempre la formazione campione d’Italia (16-14) che poi allunga 18-14 grazie a due errori in attacco della formazione ospite. Il buon turno di battuta di Piccinini proietta le rosa sul 21-16. Porta fieno in cascina Ferrara che in battuta sostituisce Olivotto e va a segno per il 24-18, chiude Matuszkova da due.
Secondo set
Il copione del secondo set è lo stesso del primo con Casalmaggiore brava a creare strappi e Firenze sempre ad inseguire. Orine e concretezza sembrano le caratteristiche delle rosa, le toscane con la regista Mazzini si affidano a più riprese a Turlea. Su un preciso lungolinea della rumena il Bisonte accorcia 9-7, quindi su invasione di Olivotto perviene a contatto delle casalasce agguantate dall’ace di Mazzini. Prova a fare nuovamente la partita la Pomì e grazie ad una bella veloce di Olivotto torna avanti prima 11-9 quindi 12-10 dopo attacco da posto due di Piccinini. La imita Matuszkova e le rosa sono sul 14-12. Si spegne momentaneamente la luce in casa Pomì e il Bisonte ne approfitta portandosi 14-17 dopo attacco da due di Turlea, prova a riaccenderla Bacchi con gran muro su Martinuzzo, quindi è Loyd a murare Negrini per il 16-18. L’insistenza dell’attacco delle squadra campione d’Italia ha la meglio e prima Piccinini, quindi Matuszkova mantengono la squadra a stretto contatto. Arriva il pareggio (22-22) dopo gran muro dell’opposto ceco su Perinelli. Quest’ultima rimanda avanti le toscane ma subito Bacchi ribadisce il pari. Alla fine la spunta la formazione toscana 23-25 dopo gran muro di Ninkovic su Bacchi.
Terzo set
E’ grande equilibrio in avvio di parziale, prova a romperlo Olivotto con battuta punto che vale il 6-3, tiene avanti la Pomì Matuszkova sfruttando le mani alte del muro ospite (7-5). Allunga Casalmaggiore dopo il lungolinea millimetrico di Piccinini e l’attacco lungo da seconda linea che valgono l’11-6. Stacca nettamente la ospiti la Pomì dopo l’ace di Lloyd (17-10) e si porta a due punti dal successo grazie alla veloce dietro di Vujko.
Quarto set
Il parziale inizia come il terzo, punto a punto nella prima fase quindi la Pomì cerca e trova l’allungo innescato sul 6-3 da due gran muri di Olivotto e dall’ace di Piccinini (8-3). Casalmaggiore sembra reggere il ritorno di Turlea e compagne ed arriva avanti anche al time-out tecnico (12-8). Il Bisonte non demorde e con Negrini, ottimo il suo attacco da quattro, rimane in scia sul 14-12. Martinuzzo mette le due squadre a stretto contatto, Piccinini allunga di nuovo il divario a favore delle rosa, la sbracciata mancina di Perinelli riporta sotto Firenze che poi deve subire il pallonetto vincente di Matuszkova per il 18-16. In campo anche Cambi che rileva nella rotazione di posto uno la giocatrice ceca, ottime le sue due difese consecutive che però non vengono sfruttate in attacco da Bacchi. Nonostante tutto le rosa tornano ad allungare dopo spettacolare difesa di Sirressi e conclusione a rete di Piccinini che manda la Pomì sul 21-18. Casalmaggiore a due punti dal successo dopo chiusura sotto rete di Lloyd e per due volte sbaglia la palla della chiusura. L’errore di Piccinini da due nvolgia Barbolini a chiedere la sospensione, al rientro in campo si chiude la contesa amichevole, il punto decisivo è di Matuszkova che chiude con pallonetto calibrato.
INTERVISTE
Non conterà in termini di punti e classifica un’amichevole ma quando la prestazione offre indicazioni interessanti occorre apprezzarle. “Si è vista una buona squadra – commenta a fine amichevole l’allenatore in seconda Giorgio Bolzoni – le impressioni sono positive per quanto riguarda i particolari sui quali stiamo lavorando molto in allenamento, la difesa in primis e la battuta. Unico neo la sequenza di errori del secondo set che ci è costata la sconfitta. Ma qui si tratta di allenare determinate situazioni e quindi parliamo di aspetti sicuramente migliorabili nelle prossime settimane”. Carlotta Cambi emozionata e felice di questa prima uscita con la sua nuova squadra. “Sono arrivata da poco e sono stata impressionata dall’accoglienza. La squadra è unita fuori e in campo e le mie compagne mi hanno subito fatto sentire parte del gruppo. Giocare al Pala Radi è stupendo, sapere che qui si è costruito uno scudetto e si giocherà per un’altra grande stagione mette i brividi”.

POMI’ CASALMAGGIORE 3
IL BISONTE FIRENZE 1
(25-18, 23-25, 25-17, 25-22)
Arbitri: Lisa Repellini e Piazzi Pietro di Cremona
Note: durata set 25’, 27’, 23’, 24’. Spettatori 400. Ace: Pomì 1, Il Bisonte 2. Battute sbagliate: Pomì 6, Il Bisonte 6. Muri: Pomì 11, Il Bisonte 6.
Pomì: Bacchi 12, Lloyd 8, Sirressi (L), Cecchetto (L), Ferrara 1, Cambi, Piccinini 21, Olivotto 13, Vijko 2, Rossi Matuszkova 26. All.: Barbolini
Il Bisonte Firenze: Perinelli 15, Ninkovic 8, Mazzini 3, Turlea 15, Negrini 6, Pietrelli (L), Martinuzzo 12, ne Calloni. All.: Vannini