#Rio2016: la coppia del beach volley è Menegatti-Giombini

wintage wedding gown

Marta Menegatti (foto Poggi/Pallavoliamo.it)

Rio de Janeiro. Sarà Laura Giombini la compagna di Marta Menegatti ai Giochi Olimpici. L’atleta umbra sostituirà Viktoria Orsi Toth che come noto non parteciperà a causa della vicenda di doping.

L’iscrizione della nuova coppia azzurra è stata confermata al CONI dal CIO.

L’atleta, arrivata in Brasile nelle prime ore di oggi 4 agosto 2016, nel pomeriggio sosterrà la prima seduta di allenamento sulla spiaggia di Copacabana.

Laura Giombini, secondo i regolamenti internazionali (nel caso specifico la FIVB ha preso in considerazione la sola qualificazione ottenuta attraverso ranking olimpico dato che Menegatti-Orsi Toth avevano ottenuto il pass in questo modo), in questo momento è l’unica atleta eleggibile per la partecipazione alle Olimpiadi (almeno 12 tornei entro il 13 giugno).

Le due azzurre, accompagnate dal CT Lissandro si sono presentate alla preliminary inquiry, al termine della quale hanno rilasciato alcune dichiarazioni.
Laura Giombini, sbarcata a Rio da qualche ora è apparsa serena: “Sono arrivata da pochissimo. Solo poche ore fa ho avuto la notizia che sarei arrivata qui a Rio. Naturalmente il mio primo pensiero è per Viktoria, mi dispiace tantissimo per lei, non solo perché la considero un’ottima atleta, ma anche e soprattutto perché è una mia amica. Ovviamente una volta arrivata qui cercherò di dare il massimo dato che disputare le Olimpiadi è il sogno di ogni atleta. Avrò la possibilità di giocare con Marta che è una delle giocatrici più forti del panorama internazionale. Assieme vincemmo un argento in quell’Europeo Under 23 a Kos (nel 2010, ndr) che rappresentò una bellissima esperienza che ci legò dal punto di vista umano. Certo le Olimpiadi sono tutto un altro torneo, me ne rendo conto, ma cercherò di starle dietro seguendo i suoi consigli data la sua grande esperienza”.

Marta Menegatti: “Sono dispiaciuta e amareggiata per ciò che è successo a Viki, mi spiace che lei in questo momento non sia qui con me, ma allo stesso tempo è confortante avere al mio fianco una persona come Laura che conosco molto bene e che considero un’amica. Penso che il nostro punto di forza sarà proprio il conoscerci molto bene da parecchio tempo. Metteremo in campo tutto quello che abbiamo, vedremo poi cosa succederà. Francamente ancora non sappiamo come giocheremo, faremo dei test in questo poco tempo a disposizione e faremo di tutto per tenere alto l’onore del nostro Paese. Giocheremo per l’Italia e per Viki alla quale mandiamo un forte abbraccio”

 

Fonte Federvolley