SAB Grima IRGE, netta vittoria contro Orago

(foto Salvatore Medau)

(foto Salvatore Medau)

Nessuna sorpresa al PalaBorsani: in poco più di un’ora la SAB Grima IRGE sbriga la pratica Progetto Volley Orago, aggiudicandosi il derby varesino con un secco 3-0 e centrando così la terza vittoria consecutiva in campionato. Davvero travolgente la squadra giallonera, che non lascia scampo alle giovani avversarie comandando la partita dal primo all’ultimo punto senza cali di tensione: primo e secondo set si chiudono sull’identico punteggio di 25-10, il terzo si decide con un break per il 15-4 sul servizio di Moraghi.

La squadra giallonera fa la differenza innanzitutto in battuta, con 10 servizi vincenti complessivi (4 di Gobbi e 3 di Peonia); altrettanto efficace il muro con 8 punti. Il resto arriva di conseguenza, con Orago che dimostra discrete doti difensive ma non riesce davvero a mettere giù palla, fermandosi al 13% in attacco. Da sottolineare l’ottima prestazione di due delle tante ex di giornata: Dora Peonia, che chiude con un sontuoso 67% in attacco e nessun errore, e la già citata Simona Moraghi, top scorer della partita con 15 punti. Quasi perfetta la prova di Ardo e Rania in ricezione; molto positivo anche l’ingresso di Chiara Colombo, titolare dal secondo set al posto di Francesconi, e di Clarissa Elli nel finale di gara. Orago sconta tra l’altro la serata negativa della sua palleggiatrice Giordano, sostituita da Bellinetto, ma soprattutto l’elevato numero di errori (10 in attacco).

Con questo successo la SAB Grima IRGE sale a quota 24 punti in classifica, scavalcando provvisoriamente Collegno. Il prossimo impegno, ultimo del girone d’andata, sarà sabato 23 gennaio alle 18.30 al PalaYamamay contro la Unendo Yamamay Busto Arsizio.
La cronaca:
La SAB Grima IRGE conferma la formazione vittoriosa a Pavia, con Peonia e Moraghi al centro e Ardo libero; Civita, recuperata dopo il lieve infortunio alla caviglia subito in settimana, va in panchina. Orago, che non può disporre di Tessari, risponde con Giordano in palleggio, Ghezzi opposto, Cucciniello e Brussino centrali, Faverzani e Corti schiacciatrici e Imperiali libero.

Il match si apre con due attacchi vincenti di Rania e altrettanti errori di Orago, che costringono subito Franca Bardelli al time out sul 4-0. Al rientro in campo Gobbi e Agostini allungano fino al 6-0 e un ace di Rania porta il punteggio sull’8-2. Sul servizio di Moraghi (due ace) arriva un altro break giallonero per il 13-3; le ospiti sostituiscono Faverzani con Blasi, ma l’andamento del set non cambia e la SAB vola sul 18-4 con i punti di Peonia e Francesconi. Gobbi firma il punto del 22-7 e Moraghi a muro si procura il set point che Francesconi trasforma per il 25-10.
L’avvio del secondo set è ancor più a senso unico del primo, con tre ace di Gobbi a far volare subito le padrone di casa sull’8-0. Orago inserisce Bellinetto e Giammarrusto, ma la SAB Grima IRGE continua a comandare con Francesconi (11-3) e allunga fino al 17-7 con Gobbi. Entrano Colombo da una parte e Perinelli dall’altra, e dal 20-10 le giallonere vanno direttamente a chiudere sul servizio di Moraghi, con Peonia a mettere a segno la fast decisiva.

Chiara Colombo confermata nel sestetto di partenza della SAB Grima IRGE per il terzo set, mentre Orago presenta la novità Parrini al centro. Le ospiti si portano per la prima volta in vantaggio 0-2, ma vengono subito raggiunte e superate da Moraghi (3-2). Sul servizio di Rania (un ace) arriva il break dell’8-3, con la firma di Colombo in attacco; Peonia in attacco e a muro dà il via a un nuovo allungo che porta il punteggio direttamente al 15-4. Ancora Peonia fa il bello e il cattivo tempo per il 17-6, Orago prova un mini-recupero ma Rania fissa il punteggio sul 20-10. Entra anche Elli, che firma il punto del 22-11; l’errore di Blasi concede il match point e Rania chiude al primo tentativo per il 25-11.
Il commento:
Molto soddisfatto il coach giallonero Giordano Maiocchi al termine della gara: “In queste partite i rischi sono tutti per la squadra favorita: noi siamo stati bravi a mantenere l’agonismo e la concentrazione giusta contro una formazione che non aveva nulla da perdere. Il nostro approccio è sempre stato buono, questa volta siamo stati bravi a mantenerlo per tutta la partita: speriamo che questo 2016 sia la vera svolta per la nostra squadra. Non so se gli altri risultati ci permetteranno di chiudere il girone d’andata in zona playoff, ma comunque è importante restare aggrappati alla zona che conta“.
 
SAB Grima IRGE-Progetto Volley Orago 3-0 (25-10, 25-10, 25-11)
SAB Grima IRGE: Peonia 11 (attacco 67%), Rania 12 (38%), Gobbi 10 (30%), Sala ne, Colombo 4 (50%), Agostini 2, Moraghi 15 (44%), Francesconi 5 (36%), Ardo (L) (ricezione 80%-60%), Civita (L) ne, Roncato ne, Elli 1. All. Maiocchi.
Progetto Volley Orago: Giordano 1, Corti 3 (10%), Blasi 1, Faverzani 4 (12%), Ghezzi 4 (13%), Imperiali (L) (ricezione 56%-50%), Brussino 2 (8%), Parrini, Bellinetto, Cucciniello 2, Perinelli, Giammarrusto (L) (55%-45%). All. Bardelli.
Arbitri: Marconi e Spartà.
Note: Spettatori 100 circa. SAB: battute vincenti 10, battute sbagliate 4, attacco 42%, ricezione 63%-56%, muri 8, errori 14. Orago: battute vincenti 1, battute sbagliate 4, attacco 13%, ricezione 42%-32%, muri 2, errori 15.

Eugenio Peralta
SAB Grima IRGE Volley