Serie A2: Aversa cede a Caserta in tre set

Filottrano-Aversa3Il derby va alla Kioto Caserta. La Clendy Aversa lotta per tre set ma le rosanero davanti al pubblico di casa sbagliano pochissimo e conquistano i tre punti in palio. Pesante la defezione di Manfredini all’ultimo minuto che ha costretto coach Della Volpe a schierare un sestetto nuovo mai provato in allenamento. Un ko da dimenticare il prima possibile. Mercoledì si torna in campo per la sfida con l’Omia Anagni. E veramente non sarà più ammesso sbagliare.

PRIMO SET. La Kioto Caserta in campo con il sestetto ‘base’: De Lellis, Percan, Casillo, Facchinetti, Porzio, Harelik con Barone libero. La Clendy Aversa invece con la defezione di Manfredini e con il sestetto composto da Drozina, Salamone, Tasca, Astarita, Devetag, Lukovic e Bresciani libero. Le rosanero partono subito forte con Facchinetti, Harelik, Percan e ancora Facchinetti che significa subito 0-4 per le casertane. Coach Luciano Della Volpe chiama subito time-out. Terzo punto della Facchinetti per l’1-6. Primo attacco vincente per la Clendy Aversa sul 3-8 con un perfetto diagonale di Astarita. I 5 punti di svantaggio delle normanne persistono fino al 5-10 di Tasca che mette a terra una precisa fast. Al primo time-out tecnico la Kioto è avanti di 7 (5-12). Il vantaggio aumenta fino al 6-14 con l’attacco vincente della bielorussa Harelik. Lukovic cerca di caricarsi la squadra sulle spalle: primo un pallonetto, poi un diagonale e quindi un tocco a rete riportano sotto Aversa (9-15). Doppia di De Lellis per l’11-15. La sfida si accende ma le rosanero cercano di amministrare il vantaggio e ritornano ad accelerare con Percan che da posto 2 sbaglia poco o nulla e riporta la Kioto +7 (12-19). Casillo si regala due punti consecutivi che valgono il 15-22. Salamone prova a far ‘vivere’ ancora il primo set sul 17-24 ma un errore al servizio regala l’1-0 alle normanne (18-25).

SECONDO SET. Equilibrio nel secondo set ma è ancora la Facchinetti a provare subito ad allungare con il punto del 5-3. Tasca riporta con una perfetta fast la Clendy Aversa a -2 (4-6). Devetag mette a segno un punto importantissimo con una precisa parallela che vale il 5-6. Il pareggio arriva con l’ace di Drozina ma Casillo riporta nuovamente avanti le casertane con un primo tempo. La sfida è avvincente e le due squadre lottano a viso aperto. Caserta alza il muro e va avanti fino al 9-11 ma Astarita e un errore in ricezione portano la contesa nuovamente sul pareggio. Al time-out è avanti la Kioto (11-12). Il primo vantaggio della Clendy Aversa arriva a metà set quando Salamone a muro regala a coach Della Volpe il 14-13. Si va punto a punto. Harelik piazza due punti di fila e riporta avanti Caserta (16-17). Due errori in difesa e un altro in attacco portano De Lellis e compagne sul +4 (17-21). Ace di Gabbiadini per il 18-24 e il set si chiude con lo stesso risultato del primo sull’attacco largo di Lukovic.

TERZO SET. La Clendy Aversa parte forte nel terzo parziale e si porta subito 3-0. Percan ferma il turno di battuta di Astarita con la pipe del 3-1. Il muro di Tasca vale il 4-1 ma Caserta prova a farsi nuovamente sotto arrivando sul 4-3 ma Devetag con un mani fuori realizza il 5-3. E’ una lotta. Anche di nervi. Casillo riporta la Kioto in parità (7-7) con due muri e poi in vantaggio con un punto al centro che piega la resistenza aversana. Al time-out tecnico le rosanero hanno però già un buon vantaggio (12-9) che però non fa paura alla Clendy Aversa. Le normanne provano a ridurre il gap ma la squadra di Gagliardi non molla un centimetro e Porzio sigla l’11-15. Devetag non ne vuole proprio sapere di arrendersi e con un pallonetto stupendo si regala il 12-15 prima di caricare con un urlo le proprie compagne. La Kioto Caserta vince uno scambio lunghissimo chiuso con un tocco a rete di Harelik che vale il 15-19. Neriotti prova a rimettere in gara Aversa col punto del 17-20 ma Percan con due punti di fila mette quasi il punto esclamativo sulla gara (17-22). La Volalto vince uno scambio ‘tremendo’ per le due squadre per il 17-23 ma Lukovic a muro decide che la sfida non è ancora chiusa e sigla il 18-23. Ace di Devetag (19-23) che però non scompone le rosanero che alzano il muro e ‘bloccano’ Lukovic (19-24). La Clendy annulla un match point ma Neriotti poi va in battuta e ‘tira’ troppo forte e la sfera va fuori. Finisce 20-25.

DOPO GARA. A fine gara è il tecnico Luciano Della Volpe a parlare del match: “E’ pesata tantissimo l’assenza di Manfredini ma onestamente questo non giustifica l’atteggiamento delle mie ragazze in campo. C’è bisogno ancora di lavorare tanto e di crescere. Fortunatamente mercoledì torniamo nuovamente in campo perché questa sconfitta deve essere cancellata il prima possibile”.

KIOTO CASERTA – CLENDY AVERSA 3-0 (25-18; 25-18; 25-20)
KIOTO CASERTA: Casillo 9, Percan 20, Harelik 13, Galazzo, Aquino ne, Gabbiadini 1, Paioletti ne, Modestino ne, Barone (L), Facchinetti 6, Botarelli, Porzio 4, Torchia, De Lellis 3. All. Gagliardi. Secondo all. Russo
CLENDY AVERSA: Bresciani (L), Focosi ne, Salamone 4, Drozina 2, Devetag 6, Lukovic 13, Modena, Astarita 7, Manfredini ne, Tasca 8, Neriotti 3. All. Della Volpe. Secondo all. Quinto
ARBITRI: Mariano Gasparro – Rosario Vecchione