Spettacolare Liu•Jo Modena al PalaPanini: Novara sconfitta 3-0

Dopo le due trasferte in terra bustocca il ritorno tra le mura amiche è un trionfo per capitan Di Iulio e compagne. Domata Novara che si trova sempre a rincorrere e solo nel primo set ha la palla per portarsi avanti 1-0, ma la spreca.

Risultato finale:

LIU•JO MODENA 3

IGOR GORGONZOLA NOVARA 0

Durata dell’incontro: 1h 26min

Risultati parziali:
27-25
25-22
25-17

GianniPiù MVP del match: Dora Horvath

Primo arbitro: Ugo Feriozzi

Secondo arbitro: Bruno Frapiccini

Spettatori: 3651

CRONACA DELLA PARTITA

_ADS8557Primo set.
Solito sestetto per coach Beltrami con Ferretti al palleggio, Diouf in diagonale a lei, capitan Di Iulio e Horvath in posto quattro, Heyrman e Folie al centro con Arcangeli libero.
Per Novara c’è Signorile in regia, Fawcett opposta, Malesevic e Cruz in banda, Guiggi e Fabris, che sostituisce Chirichella e l’assente Bonifacio, al centro.
Heyrman parte subito con il primo punto del match poi arriva il 2-0 firmato Diouf. Il muro di Folie vale il 4-2 poi Modena prova subito a scappare con difesa e contrattacco, ma anche muro come quello di Ferretti per il 9-5. Novara risponde e rientra, ma Horvath la tiene sempre a distanza con un paio di mani fuori. Entra in partita anche Di Iulio con gli attacchi del 14-12 e 16-13, poi le ospiti rientrano con il muro e con due vincenti consecutivi arrivano al 19-19. Sprint finale in grandissimo equilibrio, ma le ospiti sorpassano anche ed hanno il set point che Cruz, su una brutta alzata, spara in rete al termine di un lungo scambio. E’ la palla che, di fatto, condanna Novara perché sull’azione successiva Di Iulio trova il contrattacco del sorpasso poi la doppia di Diouf allunga solo un set che si chiude 27-25 per Modena con fast e muro vincenti di Heyrman.

Secondo set.
Si riparte con i sestetti d’inizio gara e Novara prova a mettere subito avanti la testa sul 2-4, trascinata da Cruz. Risponde subito, però, Folie che con il muro regala il sorpasso 5-4. C’è grande equilibrio in campo, la capitana mette a terre il 7-5 sempre con il muro, ma Novara torna subito sotto e sorpassa sull’8-9. Ferretti innesca subito, nuovamente, Heyrman e poi Horvath e Di Iulio castigano Novara in parallela più di una volta. Le ospiti provano anche a cambiare qualcosa con l’inserimento di Bosetti per Cruz. Si va avanti con Modena che prova a cercare lo strappo, Novara che ricuce e Di Iulio mette a terra un pesantissimo ace per il 21-18. Horvath e poi il muro di Diouf portano il parziale sul 24-20 e proprio sull’ultimo punto firmato dall’opposta bianconera la protesta di Fabris le costa l’espulsione per il finale di set. Novara annulla due set point, ma al terzo Folie in fast chiude per il 25-22 che porta al cambio campo.

Terzo set.
Partono forte le ospiti che non hanno più chance da sprecare per poter provare a riaprire la partita. Con un po’ di confusione in campo Novara arriva sul 6-2 prima della pronta reazione bianconera propiziata da Folie e Di Iulio. In seconda linea Horvath raccoglie tutti i palloni che passano dalle sue parti e un rigore di Heyrman regala subito la parità sull’8-8. Il sorpasso arriva sull’11-10 con un altro rigore, quello di Ferretti, e da qui è un crescendo che esalta il pubblico del PalaPanini. Il coach ospite Fenoglio prova con Wawryzniak e Bosetti a trovare risorse dala panchina e poi in un secondo momento si affida anche a Bosio in regia per far rifiatare Signorile. Di fatto, però, non c’è più partita e a spaccarla è un turno di servizio devastante di Heyrman, farcito da due muri punto di Horvath, poi eletta miglior giocatrice dell’incontro. A chiudere tutto è la battuta out di Fawcett per il 25-17 dopo che Novara aveva annullato i primi due match point.

La miglior giocatrice del match Dora Horvath: “Aspettavamo tanto questa partita, poi era in casa ed è sempre bello giocare contro le squadre grandi davanti al proprio pubblico. Questa sera era davvero numero e bello, speriamo rimanga cosi e ci seguano sempre così tanto fino alla fine. Sono molto felice del risultato e spero che la vera Modena sia questa, quello con Montichiari è stato uno scivolone. Possiamo dire che loro sono la nostra bestia nera, ma spero che la squadra possa sempre tenere il livello di gioco messo in mostra oggi. Sicuramente il primo set ci ha dato la spinta giusta, credere che sulla carta si può fare bene è sempre difficile poi il primo set ci ha mostrato di potercela fare. E’ stata una partita ben preparata? Sapevamo la tattica di Novara ed eravamo preparate. Abbiamo cambiato il nostro gioco da questo punto di vista ed è andata bene”.

_ADS8485La centrale Raphaela Folie: “Credo che oggi si sia vista una squadra veramente al top a livello fisico. Io mi sentivo di volare grazie al lavoro con il nostro preparatore ed in più siamo state molto squadra, non credo ci sia stata una protagonista, ma tutte hanno fatto bene e quindi complimenti alle mie compagne. Sono senza parole. Personalmente sto migliorando molto in questa stagione poi sto avendo un’intesa con Ferretti incredibile, non c’è una palla che non sia perfetta per me e anche a muro va molto meglio. Anche solo all’andata con palla in mano loro rimanevo lì, mentre stavolta arrivavo abbastanza bene a chiudere a muro perciò sono contenta. L’espulsione di Fabris? Non ho visto cosa abbia fatto, ma non credo meritasse di esser mandata addirittura fuori dal palazzo, anche per quello che ha fatto a Modena per due anni”.

Il coach Alessandro Beltrami: “Una vittoria così nelle proporzioni non me l’aspettavo, ma ci credevo perché come avevo detto alle ragazze non dovevamo vincere, ma potevamo. Possiamo fare grossa attenzione, a muro, in difesa e in battuta. Ci sono cose su cui stiamo lavorando da un sacco di tempo e stasera ci sono venute abbastanza bene. Muro difesa lo abbiamo gestito bene tatticamente, in attacco siamo cresciuti e dopo il primo set dovevamo prendere fiducia e consapevolezza. Quest’anno ci sono tante squadre forti, alcune superiori, ma noi dobbiamo essere pronti a giocarcela con loro. Era uno scontro diretto per la classifica, loro hanno già fatto la pausa e noi no, ma non dobbiamo guardare la classifica, dobbiamo arrivare più vicino possibile alle prime quattro per giocarci l’ingresso in queste posizioni alla fine perché sono un vantaggio per i play off. Dobbiamo crescere, diventare consapevoli di quelle che sono nostre le caratteristiche e di quanto fastidio possono dare anche a squadre come Novara che in teoria dovremmo soffrire molto. L’entusiasmo è una cosa che dobbiamo trovare, da due settimane chiedo alle ragazze di star tranquille e sorridere perché ci sono cose che facciamo bene e continuiamo a farle da tanto tempo. Altre cose le abbiamo fatte meno bene, lo sappiamo, proviamo a limare, ma dobbiamo essere consapevoli ed entusiasti perché così possiamo rendere molto di più”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO: domenica 14 febbraio, alle ore 18 presso il PalaPanini di Modena, sesta giornata di ritorno del 71° Campionato Italiano Master Group Sport Volley Cup Serie A1 fra Liu•Jo Modena e Nordmeccanica Piacenza.


Andrea Lolli
Ufficio Stampa L•J Volley

 

Foto Giulia Di Michele