Spettacolo al PalaNorda tra Bergamo e Novara

IGOR_FOPPA_155Lo spettacolo è garantito quando in campo ci sono Foppapedretti e Novara. Lo dice la storia. E lo ha detto di nuovo il PalaNorda, in un match che ha regalato cinque set emozionanti. Chiusi con il rammarico di un successo sfuggito di un soffio dalle mani delle rossoblu.

LA GARA. In campo la Foppapedretti si presenta con Plak, Gennari, Aelbrecht, Paggi, Barun, Lo Bianco e il libero Cardullo, Novara risponde con Guiggi, Cruz, Chirichella, Signorile, Bosetti, Fabris e il libero Sansonna
L’equilibrio si spezza al primo time out tecnico, quando un fallo di formazione rossoblù consente alle piemontesi di strappare il 9-12. Un gap che le rossoblù non riescon più a colmare, complice qualche imprecisione di troppo. Sul 16-21 dentro Sylla, Novara arriva al 17-24, le rossoblù annullano due setball, ma è il muro di Guiggi a fermare la rimonta.
Al time out tecnico del secondo set la Foppapedretti è avanti 12-10, Frigo dà il cambio a Paggi. Le rossoblù volano fino al 20-16, quando Novara cambia la diagonale palleggitore-opposto con Bosio e Wawrzyniak. Trascinata dai duemila del PalaNorda, dal braccio pesante di Katarina Barun e da Celeste Plak in battuta, la Foppapedretti è però inarrestabile e chiude 25-22.
Parità e si riparte. In un PalaNorda infuocato, in un lampo è 8-0. Al time out tecnico è 12-7 e dopo il turno di battuta di Plak è 18-11. Il muro e Aelbrecht e Frigo (e il suo 100% di efficacia in attacco), la battuta di Barun fanno il resto e al 25-15 è due a uno per le rossoblù.
L’entusiamo del PalaNorda è alle stelle, Novara ci prova con Rousseaux e Malesevic, resta agganciata ad un gioco di equilibrio che viene interrotto al secondo setball per Novara, che con un ace di Fabris riporta la parità.
Ci si gioca tutto nel tie break: due muri di Laura Frigo aprono il set, ma Fabris non ci sta. Un suo ace porta in vantaggio Novara 4-5, Barun riporta in parità, batte, difende, ma non basta. Rousseaux riporta avanti le piemontesi. Muro di Plak ed è 7 pari, ma al cambio di campo è ancora avanti Novara. Uno spettacolare attacco do Plak firma il 9-8, ma all’ace di Signorile è 9-10 e Fabris cavalca il momento e porta Novara sul 9-12. Sul 11-14 Barun annulla due palle match e un ace di Frigo riporta la parità. Un errore delle piemontesi ed è 15-14, ma poi è il turno degli errori rossoblù e Novara non si fa sfuggire l’occasione chiudendo dopo aver annullato la palla match della Foppapedretti: 15-17.

IL PROSSIMO TURNO. Sabato alle 20.30, bis al PalaNorda per il penultimo turno di Regular Season: Foppapedretti Bergamo-LiuJo Modena.

Foppapedretti Bergamo-Igor Gorgonzola Novara 2-3 (19-25, 25-22, 25-15, 24-26, 15-17)
Foppapedretti Bergamo:
Mori, Plak 24, Frigo 8, Gennari 8, Cardullo (L), Aelbrecht 9, Paggi, Barun-Susnjar 23, Lo Bianco 3, Mambelli n.e., Sylla. All. Lavarini
Igor Gorgonzola Novara: Rousseaux 4, Bruno (L) n.e., Wawrzyniak, Malesevic6, Guiggi 13, Cruz 9, Bonifacio n.e., Chirichella 12, Sansonna (L), Signorile 2, Bosetti 4, Mabilo n.e., Bosio, Fabris 25. All. Pedullà
Arbitri: Luca Sobrero e Diego Pol

Note
Durata Set: 24’, 29’, 24’, 30’, 20’
Muri: Bergamo 13, Novara 10
Battute Vincenti: Bergamo 7, Novara 7
Battute Sbagliate: Bergamo 14, Novara 19
Spettatori: 1.905
Incasso: € 14.222