Tuum Perugia torna a sorridere abbattendo Cesena

Serie B1 femminile pallavolo (girone C)

TUUM PERUGIA – VOLLEY CLUB CESENA = 3-1
(25-20, 25-9, 23-25, 25-18)

PERUGIA: Catena 21, Cruciani 13, Mearini 12, Puchaczewski 12, Barbolini 8, Baruffi 3, Chiavatti (L1), Cicogna, Mancuso, Ragnacci. N.E. – Di Romano, Pani, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

CESENA: Brina 13, Piolanti 11, Altini 10, Gardini 7, Calisesi 4, Budini 2, Fabbri (L), Di Fazio 3, Tommasini 1, Marchi, Baravelli. N.E. – Grassi, Caniato. All. Andrea Simoncelli e Massimo Malavasi.

Arbitri: Riccardo Santarelli ed Andrea Di Tullio.
TUUM (b.s. 10, v. 3, muri 8, errori 11).
VC (b.s. 10, v. 3, muri 6, errori 19).

Giorgia Chiavatti, Tuum Perugia

Giorgia Chiavatti, Tuum Perugia

PERUGIA – Un solo momento di riflessione per la Tuum Perugia che torna a conquistare il successo davanti al pubblico del Pala-Evangelisti e lo fa presentando per l’ennesima volta un assetto differente al fischio d’inizio.

Riprende la marcia in classifica delle magliette nere che hanno affrontato un impegno sulla carta abbordabile ma che ha dimostrato come sia necessario mantenere sempre alta la concentrazione in questa serie B1 femminile.
Sul due a zero le padrone di casa allentano la presa e la Volley Club Cesena è pronta a sfruttare l’opportunità per tornare in partita e riaprire il confronto della quinta giornata che poi torna ad essere governata dalle ragazze di coach Bovari.

Avvio sul velluto con capitan Cruciani che detta i ritmi e mette subito a debita distanza le ospiti (9-3). Mearini festeggia l’esordio da titolare infilando tre attacchi ma dalla parte opposta c’è Piolanti che è altrettanto efficace e riesce a riportare in linea di galleggiamento le marchigiane (14-13). Con l’ordine e la precisione della seconda linea guidata da Chiavatti le perugine mantengono il comando e vanno in vantaggio.
Sembra più equilibrato l’inizio del secondo set dove si notato Calisesi ed Altini tra le cesenati ma dal 7-5 in avanti le padrone di casa cambiano passo. La ricezione è puntuale e Baruffi mette in moto un attacco che trova in Catena (sette palloni vincenti) il suo punto di riferimento (17-6). La concentrazione è massima e lo dimostra il fatto che le locali regalano un solo punto prima di siglare il raddoppio.
Nella terza frazione le perugine vanno velocemente sul 7-3, ed altrettanto rapidamente spengono la luce permettendo a Brina di dare un saggio delle sue qualità e di rovesciare il punteggio (11-15). Il gap resiste sino a che la serie di Catena consente di tornare in scia ma è troppo tardi perché sul 23-24 è Piolanti a ridurre le distanze.
Suonato l’allarme il quarto periodo torna ad essere di dominio delle ‘gioielliere’ che sfruttano il buon momento di Puchaczewski per andare avanti (8-4). Il margine della Tuum cresce fino a toccare le otto lunghezze al secondo time-out tecnico. Le sostituzioni non servono a Cesena perché ormai il solco è tracciato e Catena manda tutte sotto la doccia.
In generale una buona prova delle perugine che si sono complicate la vita nel terzo parziale per via di un rilassamento che poteva essere evitato ma quello che conta sono i tre punti ed una classifica che torna a sorridere a ridosso della zona play-off.

Alberto Aglietti

Ufficio Stampa
Tuum Perugia