UYBA, buona la prima. Arriva Hagglund

lilliput1709Nel primo test stagionale la Unendo Yamamay Busto Arsizio supera la formazione del Lilliput Settimo Torinese per 3 set a 1.

Nell’allenamento congiunto, disputato nel tardo pomeriggio al Palayamamay, il team di Marco Mencarelli, ancora privo delle sue quattro giocatrici straniere, ha destato buone impressioni. Ancora non al top della forma fisica, aspetto normale in questa fase della preparazione, le farfalle hanno mostrato buon affiatamento e a tratti già apprezzabili trame di gioco.

Sestetto obbligato per il tecnico biancorosso, che ha schierato Cialfi in regia, in diagonale con Angelina, al centro Fondriest e Pisani, Degradi e Papa come bande e Poma libero. Per Settimo Torinese in campo Bazzarone – Minati, Akrari – Midriano, Biganzoli – Giacomel, libero Parlangeli. Top scorer dell’amichevole Valeria Papa con 19 punti.

Nel primo set l’avvio è equilibrato, poi Papa (5 punti nel game) e Angelina (6) firmano il break decisivo a metà parziale. Nonostante il recupero del Lilliput, la UYBA chiude 25-22. Il secondo set è giocato ancora a braccetto dai due team, con le ospiti sempre a condurre: decisivo l’ingresso della schiacciatrice Baggi, autrice di 7 punti (50% offensivo). All’inizio del terzo set le farfalle faticano ancora, ma poi cambiano passo e recuperano lo svantaggio: Poma e la seconda linea aumentano intensità in difesa, Cialfi alimenta a dovere Degradi e Papa (5 a testa nel set) che guidano le biancorosse allo sprint finale, deciso da Pisani, ottima a muro (3 nel game). Le farfalle chiudono poi in crescendo la gara, facendo proprio anche ilquarto set per 25-20.

La UYBA può dunque archiviare con soddisfazione l’allenamento e guardare con positività alla prossima settimana di lavoro, in cui potrà contare su una giocatrice in più: domenica è infatti previsto l’arrivo in Italia della palleggiatrice Jenna Hagglund, che atterrerà a Malpensa, Terminal 1, alle 8.55.

Cialfi: “Innanzitutto per essere un’amichevole c’era tantissima gente, ed è stato bello sentire il calore del pubblico. L’affiatamento in campo deve migliorare, soprattutto sulle palle veloci, ma è presto per vedere i risultati del duro lavoro che stiamo facendo. In ogni caso fare una partita vera serviva, anche per staccare un po’ dal ritmo degli allenamenti”.

Fondriest: “All’inizio eravamo un po’ agitate, anche perchè durante gli allenamenti non avevamo ancora provato diversi meccanismi. Però sono soddisfatta, dobbiamo lavorare ancora tanto è vero, ma credo che ci siamo già mosse abbastanza bene in campo. E’ una vittoria che non conta niente, ma per il morale molto: abbiamo rotto il ghiaccio”.

Papa: “E’ la prima volta che abbiamo giocato insieme ed eravamo chiaramente un po’ tese, però poi credo sia già venuto fuori il carattere che sta prendendo questa squadra. A metà del terzo set c’è stato un cambio di passo: è stato bravo coach Mencarelli a chiamare un time-out che è servito parecchio. Ci ha fatto scattare voglia e determinazione più alte, un pizzico di cinismo in più insomma. Noi siamo state brave a mettere in pratica i suoi consigli e a recuperare lo svantaggio. Non era semplice visto che anche fisicamente siamo abbastanza provate da questa fase di preparazione”.

Il tabellino

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Lilliput Settimo Torinese 3-1 (25-22, 21-25, 25-22, 25-20)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 14, Cialfi 2, Fondriest 10, Papa 19, Angelina 15, Pisani 11, Poma (L). Ne: Mazzotti, Peruzzo, Negretti, Badini. Battute errate: 11, vincenti: 2. Muri: 10 (Pisani 5).

Lilliput Settimo Torinese: Midriano 5, Lubian, Bosi ne, Minati 17, Parlangeli (L), Baggi 7, Giacomel 4, Bazzarone 1, Akrari 9. Battute errate: 11, vincenti: 7. Muri: 10.

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

In “Gallerie” le foto dell’allenamento (di Gabriele Alemani)