UYBA cede all’assalto di Casalmaggiore

Foto Gabriele Alemani /UYBA

Foto Gabriele Alemani /UYBA

Contro le campionesse d’Italia della Pomì Casalmaggiore arriva la prima sconfitta casalinga per la Unendo Yamamay Busto Arsizio, oggi superata per 3-0. E’ un risultato, come a Bergamo, probabilmente troppo severo per le farfalle che avrebbero meritato qualcosa in più anche oggi davanti ai meravigliosi 4000 del Palayamamay. Hagglund e compagne, a parte un passaggio a vuoto nel secondo set, hanno sempre combattutto testa a testa con le avversarie, mettendo spesso la testa avanti. Soprattutto nel primo set l’approccio aggressivo della UYBA aveva fatto sperare i sostenitori bustocchi, ma un super turno al servizio di Tirozzi, sommato a diversi errori biancorossi, ha spento le velleità del team di Mencarelli. Detto questo, la Pomì Casalmaggiore (oggi priva di Piccinini, ben sostituita da Bacchi) ha meritato il successo, ben gestita in regia da Lloyd e sostenuta dagli attacchi di Kozuch (MVP con 13 punti) e Tirozzi (14, 36%). Per le casalasche ottima la prova del muro (11, 4 di Stevanovic), e della difesa, con Sirressipadrona della seconda linea. In casa biancorossa 15 i punti messi a terra da Lowe(32%), 11 da Degradi (34%), 10 da Yilmaz. Nel corso del match Mencarelli ha dato spazio anche a Cialfi al palleggio e Thibeault al centro.

Sala stampa:
Bacchi: “Siamo state brave ad imporre il nostro gioco e abbiamo lavorato bene a muro, facendo diversi break che hanno risolto la partita. La UYBA ha giocato bene e ha un margine di crescita alto: nel girone di ritorno darà del filo da torcere a tutti”

Degradi: “Casalmaggiore ha giocato bene e non ci ha dato mai la possibilità di rientrare. Ci abbiamo provato, ma abbiamo commesso troppi errori gratuiti e potevamo giocare meglio in contrattacco. Nel primo set siamo partite bene, ma nel finale dovevamo fare meglio”.

Barbolini: “Sono molto contento perchè è la terza trasferta difficile che facciamo. Tre punti importanti, ottenuti lottando, anche non giocando benissimo perchè la UYBA ha fatto davvero bene. Siamo stati attenti in attacco, abbiamo difeso, e siamo sempre partiti da una battuta incisiva”.

Mencarelli: “Per stare a livello dei top team mancano i dettagli, perché le cose grandi le sappiamo fare e le abbiamo fatte anche stasera. Il dettaglio però fa la differenza proprio nei momenti decisivi: dobbiamo migliorare in questo, soprattutto nello sfruttare gli scambi in cui l’avversario non riesce a sviluppare tutta la sua potenza d’attacco. I finali del primo e del terzo set sono stati caratterizzati da questi aspetti”.

La gara in pillole: Mencarelli inizia con Hagglund – Lowe, Pisani – Fondriest, Degradi – Yilmaz, Poma libero; Barbolini sceglie in avvio Lloyd – Kozuch, Stevanovic – Gibbemeyer, Bacchi – Tirozzi, Sirressi libero.

Primo set: il servizio di Pisani è incisivo e la coppia Lowe – Yilmaz gira a mille in avvio (6-2), Degradi super in seconda linea e Barbolini è subito costretto a chiamare tempo. Lowe mura il 7-3, ma Tirozzi da 4 e Kozuch con il servizio riportano sotto le ospiti (7-6); Fondriest a muro chiude un grande scambio (9-6), Tirozzi mette a segno l’ace del 9-8, Degradi risponde da 4 (10-8), ma sbaglia poco dopo regalando il pari (11-11); Pisani fa suonare la sirena del 12-11, ma Casalmaggiore supera con Kozuch (12-13), ma Lowe non ci sta ed attacca lo strepitoso 14-13, mentre Yilmaz mura il 15-13 e Fondriest fa 16-13 sul buon servizio di Pisani. Lowe è spietata da posto 2 (17-15), Yilmaz con l’ace fa 19-17, Tirozzi risponde con la stessa moneta due volte e supera e fa chiamare tempo a Mencarelli (19-20). Lowe attacca in rete il 19-21, Bacchi tiene il gap (20-22) e mura il 20-23 (tempo UYBA); Degradi riaccende la speranza (21-23), Lowe sbaglia ancora (21-24), Pisani annulla il primo set ball (22-24), Yilmaz annulla a muro il secondo (23-24 tempo Pomì). Al rientro chiude Kozuch (23-25).

Stats: Lowe 5, Yilmaz 5 (2 muri), Tirozzi 7.

Secondo set: la UYBA parte ancora bene con Lowe e Pisani (ace del 3-1), ma Casalmaggiore è in palla e ribalta con Kozuch e Stevanovic (4-5); si gioca punto a punto ma Lowe attacca out il 7-9 e disturba Hagglund per il 7-10; dopo il time-out di Mencarelli Pisani combatte si guadagna il cambiopalla (8-10), Gibbemeyer spara out il 9-10, Degradi tiene attaccate le farfalle (10-11), ma Kozuch fa suonare la sirena del tempo tecnico (10-12). La Pomì difende tutto ed allunga ancora con Kozuch (11-14), Fondriest trova due volte cambiopalla (13-15), Degradi c’è (14-16), ma poi sbaglia e le ospiti volano sul 14-18 (tempo UYBA). Mencarelli prova Cialfi per Hagglund, ma la Pomì vola veloce verso il 20-25 finale.

Stats: Kozuch 5, Bacchi 4, Lowe 4, Degradi 4.

Terzo set: la UYBA non molla e prova il tutto per tutto (5-4 ace Lowe); Yilmaz mura il 6-4 ed attacca il 7-5, ma Stevanovic colpisce con il servizio e ripareggia i conti (7-7); Gibbemeyer mura il sorpasso (7-8) e si ripete poco dopo per l’8-10, mentre Pisani tiene incollate le farfalle (10-11) e Kozuch tira forte da 2 per il 10-12 del tempo tecnico. Bacchi allunga in pallonetto (10-13), Stevanovic trova a muro il +4 (10-14). Degradi chiude in pipe un buono scambio (11-14), poi Mencarelli prova Thibeault per Fondriest sull’11-15. Lloyd a muro ottiene l’11-16 (tempo UYBA), Lowe interrompe il filotto Pomì (12-17 dentro Cialfi per Hagglund), Degradi due volte tiene accesa la speranza (17-20), Pisani è l’ultima a mollare (19-22), Kozuch spara out il 20-22, ma Gibbemeyer mura il 20-23. Lowe ci prova ancora (21-23), Degradi in pipe trova il 22-23 (tempo Pomì), Kozuch di rabbia risponde (22-24), Stevanovic chiude a muro (22-25).

Il tabellino
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Pomì Casalmaggiore 0-3 (23-25, 20-25, 22-25)
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 11, Cialfi, Negretti, Peruzzo ne, Fondriest 5, Hagglund, Thibeault 1, Papa ne, Lowe 15, Angelina ne, Yilmaz 10, Pisani 7, Poma (L). All. Mencarelli, secondo allenatore Musso. Battute errate: 7, vincenti 5. Muri: 7.
Pomì Casalmaggiore: Bacchi 7, Lloyd 3, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 5, Cambi ne, Piccinini ne, Olivotto ne, Kozuch 13, Stevanovic 10, Tirozzi 14, Rozzi Matuszkova ne. All. Balbolini, 2° Bolzoni. Battute errate: 3, vincenti 7. Muri: 11.
Arbitri: Goitre – Tanasi
Spettatori: 4012
Incasso: 20331 euro

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario