UYBA sconfitta, ma che cuore!

UYBA – Conegliano 1-3

 

La Unendo Yamamay Busto Arsizio esce sconfitta dal derby italiano della seconda giornata giornata della 2014 Denizbank Cev Volleyball Champions League contro la Imoco Conegliano, che espugna un caldo Palayamamay (3061 spettatori) con il risultato di 3-1. La squadra allenata da coach Gaspari, trascinata da una Nikolova in gran forma (23 punti, top scorer) e avanti per 2-0, ha respinto l’assalto delle farfalle, che avevano riaperto il match conquistando il terzo set ed entusiasmando il pubblico con una prova di gran cuore. La Imoco ha trovato in Lloyd una regia brillante e in Tirozzi (64% offensivo), entrata in campo a gara iniziata, un elemento determinante per la vittoria del quarto e conclusivo parziale. Le venete hanno legittimato il successo anche con il muro, spesso vera e propria arma in più (ben 18 in totale). Per la Unendo Yamamay è stata una partita iniziata un pò in sordina, ma migliorata con il passare dei minuti: dal secondo set Marcon e compagne hanno giocato in maniera più sciolta, mettendo spesso in difficoltà la Imoco, grazie soprattutto all’ottima vena di Marika Bianchini, migliore tra la farfalle con 17 punti realizzati e tanti turni di servizio assai redditizi per la UYBA. 

Marcon: “Non credo che il problema iniziale sia stata la ricezione, ma forse un pò di tensione e il fatto che dobbiamo ancora trovare il giusto amalgama tra di noi. Dobbiamo limitare i periodi di black out, che ci hanno colpito anche nel finale del secondo set. Nonostante questo non abbiamo mollato e abbiamo reagito molto bene nel terzo, anche se non abbiamo sfruttato molto il gioco al centro. Conegliano ha giocato molto bene, era già forte e con Carli è diventata davvero una squadra difficile da affrontare“.

Parisi: “Dobbiamo dare ancora un pò di tempo a questa squadra, che è nuova e che deve imparare nei momenti clou a continuare a giocare la propria pallavolo. Abbiamo un pò mollato nel quarto, ma nonostante il rammarico di aver perso malamente il secondo set, abbiamo giocato di cuore rimanendo il partita nel terzo“.

La gara in pillole: Carlo Parisi parte con il sestetto visto a Forlì, composto da Wolosz – Bianchini, Garzaro – Arrighetti, Marcon – Buijs, Leonardi libero. Conegliano risponde con Lloyd- Nikolova, Calloni – Barazza, Fiorin – Barcellini, De Gennaro libero.

Il primo set è tutto di marca veneta, con Nikolova che parte alla grande (10 punti) e la UYBA che prova a restare in scia con Bianchini. Poi i problemi in ricezione della squadra biancorossa lanciano Conegliano, ben orchestrata da Lloyd (anche un super turno al servizio per lei) e abile a muro (ben 6 nel parziale, 13-25).  

Il secondo set sembra incanalarsi sui binari del primo, ma Bianchini con un gran turno di battuta consente a Buijs di ribaltare con 2 attacchi e un muro (da 12-16 a 17-16). Marcon con una doppietta allunga (21-18), Garzaro conferma a muro (22-19), ma nel finale Tirozzi, inserita da Gaspari su Barcellini, riesce a capovolgere ancora fino al 22-25.

Terzo set: gara finita? Per nulla, perchè la UYBA ha cuore e lo getta sul campo con Leonardi sempre più sicura in seconda linea, Marcon e Buijs positive in attacco che rispondono sempre alle iniziative offensive di Tirozzi, confermata in campo e migliore tra le gialloblù. A metà set, grazie ad un ace di Garzaro e ad un’invenzione di Wolosz la UYBA trova un piccolo break, che riesce a portare fino al termine: decisive Marcon e di nuovo Bianchini (5 punti nel set, ora con attacco + muro) nel finale (25-22 Buijs).

Quarto set: Bianchini strappa ancora applausi in attacco e con gran servizio (7-2), ma Conegliano sfrutta qualche errore di troppo delle farfalle (e della direzione arbitrale) e ritrova il pari (11-11). La UYBA sembra poter tener testa ancora alle ospiti, ma una serie di muri realizzati da Lloyd, Barazza e Nikolova lanciano la Prosecco Doc alla vittoria finale (17-25).


Il tabellino

Unendo Yamamay Busto Arsizio – Prosecco Doc Imoco Conegliano 1-3 (13-25, 22-25, 25-22, 17-25)

Unendo Yamamay Busto Arsizio: Ortolani ne, Degradi ne, Garzaro 4, Bianchini 17, Michel, Leonardi (L), Marcon 9, Spirito, Buijs 18, Arrighetti 7, Wolosz 5, Petrucci ne. All. Carlo Parisi, secondo allenatore Massimo Dagioni. Battute errate: 3, vincenti: 6. Muri: 5. 

Prosecco Doc – Imoco Conegliano: Lloyd 5, Fiorin 11, Daminato ne, Kauffeldt ne, Donà, De Gennaro (L), Calloni 14, Nikolova 23, Bechis ne, Barcellini 6, Tirozzi 12, Barazza 8. All. Gaspari. Secondo allenatore: Flisi. Battute errate: 9, vincenti: 6. Muri: 18.

Spettatori: 3061

Incasso: 13518 euro

In “Gallerie” le foto della partita (di Gabriele Alemani)

Qui sotto gli highlights video del match (di Roberto Danieli). Se non visualizzi il player clicca qui: http://www.youtube.com/watch?v=fjKcDLJMe7M&feature=youtu.be