UYBA, tre punti fondamentali contro il Club Italia

Vittoria convincente per la Unendo Yamamay Busto Arsizio nell’ultimo turno casalingo del 2015: contro il Club Italia finisce 3-0 per le farfalle che, anche in virtù degli altri risultati di giornata, rimangono ancora in corsa per l’ottavo posto in classifica, posizione che al termine della prossima giornata potrà garantire l’ultimo accesso alla Coppa Italia. La squadra di Mencarelli ha approcciato bene la partita ed ha condotto nello score per tutto l’incontro, sospinta dagli attacchi di Alice Degradi (top scorer con 13D4 punti ed MVP del match) e dalla buona vena della battuta che ha spesso messo in difficoltà la ricezione azzurra. Ottima anche la prova a muro delle biancorosse (10 in totale, 3 a testa per Pisani e Thibeault), al solito solida la performance di Lowe (13 punti, 48%). Di contro il Club Italia non ha saputo ferire con il servizio la ricezione bustocca, che ha tenuto con Poma (70% positiva) brava anche in fase difensiva. Per le azzurre 11 i punti di Paola Egonu.

Prima della partita il presidente Giuseppe Pirola e il responsabile dell’Ufficio Stampa Giorgio Ferrario hanno ritirato il Premio Florio consegnato dalla Lega Pallavolo Femminile alla società con il miglior pubblico della stagione 2014/2015.

Sala stampa:
Spirito: “Abbiamo patito questo palazzetto così caldo, non ne avevamo ancora incontrati così. Non abbiamo dunque approcciato bene la partita: ho provato a dire alle mie compagne che si poteva giocare e che si poteva vincere, ma abbiamo battuto male favorendo il loro gioco”.
Degradi: “Oggi tenevamo particolarmente a vincere, per noi, per la classifica, per la Coppa Italia e per salutare il nostro pubblico prima di Natale. Non credo ci sia stato un particolare fondamentale che ci ha fatto vincere, è stato il gioco di squadra”.
Lucchi: “Oltre che dal palazzetto, credo che le mie ragazze siano state condizionate dall’avere dall’altra parte della rete il loro ex allenatore. Aver battuto male ha condizionato il nostro piano di gioco, ma mi aspettavo una reazione diversa dopo il primo set perso.
Mencarelli: “Una vittoria importante, che conferma la nostra crescita. La sosta non ci ha comunque favorito: questa squadra aveva voglia di riscatto e ha dovuto aspettare per poter rigiocare dopo le sconfitte con Montichiari e Novara. Stasera si è vista la voglia della squadra di fare bene e di riprendere il cammino. I fondamentali migliori? La battuta e il muro, che poi ha fatto crescere anche la nostra fase difensiva”.

La gara in pillole: Mencarelli inizia con Hagglund – Lowe, Pisani – Thibeault, Degradi – Yilmaz, Poma libero; Lucchi sceglie invece Orro – Zanette, Danesi – Berti, Guerra – Egonu, Spirito libero.

Primo set: Lowe e Yilmaz partono forte (4-1), ma Egonu ha già il braccio caldo (4-4); Poma lavora bene in difesa e consente a Degradi ed Hagglund di riallungare (8-4 tempo Lucchi); la UYBA difende tanto e costringe spesso e volentieri le azzurre all’errore, fino al 12-5 firmato Lowe. Pisani passa dal centro per il 15-7, Lowe conquista il 18-9, Thibeault in fast ottiene il 19-10, Yilmaz serve bene e fa chiamare ancora tempo al Club Italia (20-10). Danesi recupera qualcosa (20-14) e Mencarelli ferma il gioco, al rientro Piani colpisce al servizio e la UYBA prova Papa per Yilmaz (20-15). Lowe attacca fuori la pipe del 20-16, Danesi tiene accesa la speranza per le ospiti (21-17), ma Degradi è decisa a muro (22-17) e Pisani perentoria con il primo tempo del 23-17; sempre Degradi firma il 24-18, Lowe chiude (25-18).

Stats: Lowe 4, Yilmaz 3, Guerra 4

Secondo set: Degradi parte bene (5-3), Thibeault fa 7-4, Degradi chiude il bello scambio del 9-5 e Lucchi chiama tempo. Berti mura il 9-7 e riporta sotto le azzurre, Guerra mette a segno la pipe del 9-8, Egonu sfonda il taraflex e pareggia (9-9, tempo Mencarelli). Lowe e il muro di Yilmaz rilanciano le farfalle (11-9), ancora l’americana fa suonare il 12-10. Yilmaz allunga in lungolinea (13-10), Thibeault si esalta a muro (15-12), mentre il CLub Italia pasticcia e regala il 16-12. Lucchi riprova Malinov per Orro, ma la UYBA sembra lucida e Yilmaz mura il 17-13; Guerra prova a dare la scossa (17-14, dentro Papa per Yilmaz), ma Degradi risponde con grande potenza (18-14) e Pisani mura il 19-14 (nuovo tempo Lucchi). Berti a muro ci crede (21-17), ma Lowe realizza la tripletta che chiude i conti (25-20).

Stats: Lowe 5, Degradi 5, Egonu 4, Guerra 4. 4 muri UYBA

Terzo set: la partenza è tutta per le farfalle (3-0 muro Lowe, 4-0 ace Pisani, dentro D’Odorico per Guerra), che vogliono chiudere velocemente il match. Egonu spara a tutto braccio (5-3), Lowe attacca out ed è parità (5-5). Thibeault trova il cambiopalla (6-5), ma D’Odorico con grinta riesce a sorpassare caricando le proprie compagne (6-7). Hagglund con l’ace riporta la bilancia a favore della UYBA (9-8), che approfitta anche dell’errore di Piani per allungare (10-8). Lowe attacca il 12-10 del tempo tecnico e spinge ancora per il 14-11 e per la pipe del 15-11 (tempo Club Italia), Yilmaz in lungolinea tiene la UYBA a +4 (16-12). I muri di Thibeault, Pisani e Degradi (3) lanciano definitivamente le farfalle (22-13). Chiude ancora Alice (25-13).

Il tabellino
Unendo Yamamay Busto Arsizio – Club Italia 3-0 (25-18, 25-20, 25-13)
Unendo Yamamay Busto Arsizio: Degradi 14, Cialfi ne, Negretti ne, Fondriest ne, Hagglund 3, Thibeault 7, Papa, Lowe 13, Angelina ne, Yilmaz 6, Pisani 9, Poma (L). All. Mencarelli, secondo allenatore Musso. Battute errate: 5, vincenti 4. Muri: 10.
Club Italia: Bonvicini, Malinov 1, Spirito (L), D’Odorico 3, Egonu 11, Orro, Piani 6, Danesi 6, Guerra 8, Botezat ne, Berti 4, Minervini ne, Zanette 1. All. Lucchi, 2° Fanni. Battute errate: 8, vincenti 2. Muri: 4.
Arbitri: Cappello – Pristerà
Spettatori: 3051
Incasso: 14952 euro

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario
foto di Gabriele Alemani

Highlighs di Roberto Danieli