VOLKSBANK SàœDTIROL: espugnata Sala Consilina, il sogno continua

BOLZANO, 27 OTTOBRE 2013 – Dopo il colpo grosso dell’esordio assoluto in A2 (3-0 casalingo a Reggio Emilia), il Volksbank Südtirol non solo non lascia, bensì raddoppia il bottino di punti. Espugnando il difficile campo di Sala Consilina, infatti, la formazione di coach Fabio Bonafede si issa a quota 6 in classifica in compagnia di Monza, l’unica delle formazioni vincenti del primo turno ad aver fatto bottino pieno questo pomeriggio. Ma più che pensare alla vetta, per la società del presidente Favretto era importante accumulare punti sull’ultima posizione che significa retrocessione.

 

Primo set. Bolzano si presenta con il sestetto annunciato, ovvero con Sara Bertolini al posto dell’infortunata Gentili a fare diagonale di posto 3 con la capitana Menghi, Papa e Porzio di mano, Cumino in palleggio opposta a McNeal, Medaglioni libero. Nessuna sorpresa neanche dall’altra parte, con coach Guadalupi che ha le atlete contate (due sole riserve) e fa partire Di Iulio in regia con Brignole opposto, Dekani e Lestini di banda, Martinelli e Salvi al centro, Minervini libero. C’è tensione da ambo le parti e il punteggio a elastico ne è la controprova. Esce meglio dai blocchi il Volksbank Südtirol (1-4), ma le cicognine si riprendono in fretta e sorpassano (9-7). Ora sono le altoatesine ad accusare un passaggio a vuoto, con distrazioni in ricezione e difesa che proiettano la Puntotel a + 6 (16-10). Bolzano reagisce (16-13) e si porta anche a -2 con un attacco e un ace Bertolini (17-15), ma Sala riparte e schizza 20-15. Il set sembra andato ma Papa suona la carica e, punto dopo punto, Bolzano impatta (22-22) proprio con un attacco della top scorer di A2 della prima giornata. Puntotel si procura due palle set (24-22), annullate da Cumino e Papa, poi però chiude alla terza (procurata da Salvi) con un ace di Lestini.

 

 Secondo set. Il secondo parziale si apre come si era chiuso il primo, ovvero con un grande equilibrio, qualche errore di troppo da ambo le parti e spettacolo non esaltante tecnicamente. Non manca invece l’agonismo, che tiene incollate le contendenti fino al 10-10, quando con Papa al servizio si scatena Sha’Dare Mc Neal: l’opposto californiano mette giù 4 palloni di fila che scaraventano Bolzano a + 4 (10-14) costringendo Guadalupi a fermare il gioco. È lo strappo che decide il set, che comunque da questa fase in poi si fa più piacevole dal punto di vista tecnico. Le ospiti allungano il passo e volano sul 18-24, trascinate sempre dalla Mc Neal che prima firma la palla set e poi, dopo tre punti di Sala, mette giù anche la palla dell’1-1.

 

Terzo set. Per le padrone di casa in campo Devetag per Brignole. Il terzo parziale è in pratica la continuazione del precedente. In P1 Cumino flagella la ricezione salese e arrivano un ace e due attacchi out (0-3), la Puntotel continua a ricevere male e Bertolini firma il 2-6, Menghi in fast allunga (3-10), il solco si allarga sempre più fino a toccare il + 10 (8-18). Sul 14-23 una battuta sbagliata di Dall’Ara origina la palla set (14-24) che viene trasformata in oro dalla Cumino con l’ennesimo servizio vincente.

 

Quarto set. Le cicognine sembrano alle corde ma non si arrendono. Vanno subito sotto (2-5) sotto i colpi di McNeal ma con Dekani riescono a portarsi avanti sull’8-7. Menghi mura per il controsorpasso (8-9), Papa firma il +2 (9-11), la partita si infiamma e ora gli scambi sono lunghi e piacevoli. Sala non molla e al time out tecnico è avanti (12-11), ma sarà l’ultima fiammata. Un attacco e un ace Papa riportano Bolzano a distanza di sicurezza (14-18), Sala regge fino al 15-19 poi molla: 16-21, 17-24, il sipario cala sull’ennesimo errore in attacco della Puntotel. Il Volksbank Südtirol può esultare per una grande prova collettiva con una McNeal in grande spolvero (top scorer del match), Sala invece deve pensare ai troppi errori: 36 punti concessi all’avversario tra battute, attacchi out e falli in 4 set sono veramente tanti.

 

Coach Fabio Bonafede: “Una vittoria importante, che fa classifica esclusivamente per quanto riguarda il margine sull’ultimo posto, non pensiamo certo ad altro. Sono fiero delle mie ragazze, anche perché credo che non molte squadre usciranno con i tre punti da Sala Consilina, che può contare su una squadra che non molla mai e un pubblico molto caloroso. Dopo un primo set difficile, nervoso, siamo usciti alla distanza grazie alla voglia di lottare. Tutte hanno dato il massimo, certo la McNeal è stata eccezionale, mentre Menghi è apparsa un po’ sottotono ma ha il merito di aver attirato su di sé una doppia marcatura consentendoci di aprire il gioco sulle ali. Un ringraziamento lo voglio fare alla società salese, che ci ha accolto in maniera eccellente e speriamo di poter offrire la stessa ospitalità a Bolzano”.

 

 

PUNTOTEL SALA CONSILINA – VOLKSBANK SÜDTIROL NERUDA BZ 1-3

(26-24, 21-25, 14-25, 17-25) (78-99)

PUNTOTEL SALA CONSILINA: Di Iulio 5, Brignole 3, Dekani 18, Lestini 15, Martinelli 11, Salvi 7, Minervini (L); Devetag 2, Dall’Ara 1. All. Dino Guadalupi.

VOLKSBANK SÜDTIROL NERUDA BZ: Cumino 6, McNeal 23, Papa 21, Porzio 6, Menghi 3, Bertolini 6, Medaglioni (L), Waldthaler. N.e. Ceron, Fogagnolo, Favretto, Giora. All. Fabio Bonafede.

ARBITRI: Frederick Moratti (Frosinone) e Davide Morgillo (Napoli).

DURATA SET: 27’, 27’, 22’, 23’.

NOTE: Puntotel Sala Consilina: muri 15, ace 3, battute sbagliate 20, errori 16, 36% in attacco, 72% (36%) in ricezione.

Volksbank Südtirol Neruda BZ: muri 7, ace 9, battute sbagliate 10, errori 6, 44% in attacco, 67% (24%) in ricezione