Igor Novara, il derby è ancora tinto d’azzurro

Igor Novara, il derby con Ornavasso è ancora tinto d’azzurro

Maratona vincente per le ragazze di Pedullà al PalAmico

Maratona vincente per la Igor di Luciano Pedullà, che trionfa 2-3 nel derby del PalAmico contro la Openjobmetis Ornavasso al termine di una partita combattuta e ricca di colpi di scena. Azzurre due volte in vantaggio e altrettante volte rimontate dalle padrone di casa, prima dello spunto decisivo in un tie-break dall’elevatissimo tasso adrenalinico.
In partenza, Ornavasso scende in campo con Muresan opposta a Signorile, Tom e Ikic in banda, Chirichella e Tasca al centro e Ghilardi libero; Pedullà si affida a Murphy opposta a Kim, Rosso e Lombardo in banda, Milos e Casillo al centro e Paris libero.

Il primo break del match è di Ornavasso (4-2) con la Igor che reagisce e ribalta l’andamento con Lombardo (ace, 6-8) e Murphy fino al 7-12 al timeout tecnico. Si procede punto a punto, Ornavasso accorcia 17-19 con il muro di Chirichella, Murphy e Casillo avvicinano il traguardo (18-21) e sul 21-23 (Tasca) c’è l’ultimo “ruggito” di Ornavasso. Poi la Igor non si ferma più, fino al 22-25 firmato da Rosso.

Parte forte Ornavasso nel secondo set e sul 4-3, con Signorile al servizio, arriva il break che indirizza il parziale, fino al 10-3 siglato da Muresan. Novara fatica a reagire, Muresan e Ikic firmano il 12-5 al timeout tecnico, mentre Pedullà inserisce anche Mollers e Vanzurova. Non cambia però l’inerzia del set, con Ornavasso che conquista di slancio il set-ball con Tasca (24-17) e chiude, poco dopo, con la diagonale di Tom.

Novara riparte con Vanzurova opposta e sul servizio di Milos arriva subito un break importante: le azzurre scappano 0-6 con Casillo e Rosso mattatrici. Ruoli invertiti rispetto al set precedente con le azzurre che scappano e Ornavasso che non riesce a reagire: le squadre arrivano sul 5-12 (Milos primo tempo) al timeout tecnico, poi il turno in battuta di Lombardo (4 ace su 5 servizi consecutivi) chiude in anticipo il set sul 5-17. Non cambia più nulla, Montano attacca in rete (12-24) e Milos chiude con un pallonetto sul 13-25.

Cambia nuovamente l’inerzia del match: Muresan scappa 3-0, Vanzurova e Rosso rispondono ma dopo il 5-3 firmato dal capitano azzurro, le padrone di casa scappano fino al 14-4 con il turno in battuta di Chirichella. Girandola di cambi per le azzurre, ma il gap rimane costante fino al 25-15 firmato da Chirichella a muro.

Murphy (di nuovo titolare) apre le danze nel tie-break con due gran punti, Chirichella accorcia a muro (1-2) e sull’1-3 (Lombardo, dopo gran difesa di Rosso) un errore del refertista (correttamente rilevato e segnalato dalle azzurre mentre Ornavasso aveva trovato il 2-3) ferma la partita per diversi minuti. Si riparte dall’1-3, Murphy e Tom duellano e un mani-out di Lombardo porta le squadre 5-8 al cambio campo. Milos e Murphy piazzano l’allungo decisivo (5-10), Tom accorcia 8-11 ma ancora Milos e Murphy conquistano il match ball, trasformato (10-15) da un clamoroso errore di Ikic.

OPENJOBMETIS ORNAVASSO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 2-3 (22-25, 25-17, 13-25, 25-15, 10-15)
OPENJOBMETIS ORNAVASSO: Pisani, Ghilardi (L), Ikic 13, Tasca 12, Muresan 20, Montano Lucumi 1, Signorile 2, Tom 15, Chirichella 11, Baciottini ne, Gloder ne, Prsa ne. All. Bellano.
IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 6, Paris (L), Rosso 20, Tokarska, Kim 1, Lombardo 15, Milos 12, Vanzurova 11, Alberti (L), Mollers 1, Murphy 11, Manfredini ne. All. Pedullà.

7ª Giornata Serie A1 Volley Femminile
Foppapedretti Bergamo-Imoco Volley Conegliano 2-3
Unendo Yamamay Busto Arsizio-Robur Tiboni Urbino 3-1
Banca Di Forlì-Pomì Casalmaggiore 0-3
Ihf Volley Frosinone-Liu Jo Modena 3-0

Classifica Serie A1 Volley Femminile
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 42, Imoco Volley Conegliano 38, Foppapedretti Bergamo 33, Liu Jo Modena 31, Unendo Yamamay Busto Arsizio 29, Igor Gorgonzola Volley Novara 29, Pomì Casalmaggiore 24, Openjobmetis Ornavasso 17, Robur Tiboni Urbino 14, Ihf Volley Frosinone 9, Banca Di Forlì 4.

Ufficio Stampa Agil Volley