Non basta la volontà per l’Openjobmetis Ornavasso

Openjobmetis Ornavasso – Rebecchi Nordmeccanica Piacenza 0-3
(19-25, 22-25, 17-25)

Non basta la volontà per l’Openjobmetis Ornavasso. Contro le emiliane della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza, infatti, le Api non riescono a raccogliere punti. La compagine campione d’Italia in carica, guidata da Giovanni Caprara, con i parziali di 19-25, 22-25 e 17-25 si assicura tre punti importanti in vista della conquista della Regular Season, mentre per le giallonere resta la massima abnegazione profusa in un match assai complesso.

Openjobmetis Ornavasso:
Pisani 2, Ghilardi L, Ikic 8, Tasca, Muresan 17, Signorile 1, Tom 9, Chirichella 7
N.e: Bacciottini, Montano, Gloder L, Prsa
All. Bellano

Rebecchi Nordmeccanica Piacenza:
Leggeri, De Kruijf 15, Van Hecke 8, Meijners, Manzano 1, Ferretti 2, Sansonna L, Bramborova 1, Bosetti 17, Vindevoghel 12
N.e: Poggi L, Valeriano, Caracuta
All. Caprara

Note:
Impianto: PalAmico
Durata set: 23’, 28’, 24’
Tot: 1h 15’
Arbitri. Umberto Ravallese e Davide Prati

Le dichiarazioni dei protagonisti:

Massimo Bellano (allenatore – Openjobmetis Ornavasso): “La prestazione della squadra è stata molto deludente, dobbiamo chiedere scusa ai tifosi e alla società per quanto fatto vedere, ci sono stati molteplici errori banali, i quali sono andati ad agevolare la missione di Piacenza. A loro vanno i complimenti per la vittoria, ma noi dobbiamo fare ‘mea culpa”. Questa prestazione va archiviata al più presto”.

Alessia Ghilardi (libero – Openjobmetis Ornavasso): “Abbiamo disputato una brutta prova, avevamo preparato la gara in maniera diversa e, purtroppo, abbiamo sbagliato l’approccio. Piacenza è una squadra molto forte e, per impensierirla, sarebbe servita un’interpretazione di tutt’altro tipo. Adesso, complice la pausa, avremo modo di riordinare le idee e, soprattutto, di preparare la sfida contro Novara a cui teniamo molto”.

Romeo Agresti
Ufficio Stampa – Openjobmetis Ornavasso